venerdì 19 settembre 2014

Ravioli di rapa rossa con stracchino di capra e pepe nero

Per augurarvi uno splendido week end di sole, ho voglia di condividere con voi una ricetta che amo particolarmente.  
Ricercata e chic nella sua semplicità.
Tempo fa ho preparato un ricco ricettario per  il sito del  caseificio Tomasoni e quando dovevo pensare alla possibile ricetta con lo stracchino di capra, beh, non ho potuto resistere. Ho scelto questi semplici, raffinati e delicati ravioli di rapa rossa arricchiti da un cremoso cuore di capra.
E' un antipasto che faccio ormai da anni quando vengono amici e riscontra sempre molto successo perché la rapa rossa, ahimè non è amata e capita al gusto. In questa variante invece risulta delicata e leggera.
Vegetariano, leggero, buono ed economico. Meglio di così... 





Foto di Giuseppe Murador



Ingredienti per 4 persone
200 gr Stracchino di capra Tomasoni
2 rape rosse
olio extravergine di oliva
sale
pepe


Pelate le rape rosse cotte al vapore ( in commercio si trovano già cotte, potete trovarle nel banco frigo delle insalate, nei supermercati) e tagliatele molto sottilmente. Se avete a disposizione un'affettatrice, sarebbe meglio perché dovete tagliare delle fette quasi trasparenti. Farcite la metà delle fettine di rapa con un cucchiaino di stracchino di capra, poi sovrapponete le altre fettine, schiacciate i bordi con le mani e incidete i ravioli con un coppapasta tondo. Disponete i ravioli nei piatti, condite con olio extravergine, sale e pepe.

giovedì 18 settembre 2014

Le pesche dolci di Francesca

Quest'estate, ad Agropoli, ho trascorso un'intera giornata con Francesca a preparare le pesche.
Avete presente quei deliziosi dolcetti ripieni di crema e imbevuti di alchermes?
La mia bisnonna Maria era la regina delle pesche e ogni volta che andavo a trovarla, sul tavolo del salotto, erano lì ad aspettarmi. Meravigliosi bocconcini rossi, coperti di zucchero e ripieni di crema e cioccolato.


Non li ho mai preparati. Erano i dolci della nonna Maria e sono rimasti tali per tanti anni.
Poi un giorno d'agosto di quest'anno, complice un'amica, mi sono messa a impastare.
La versione di Francesca, cilentana doc, è un po' diversa sia nella preparazione che negli ingredienti, da quelle di mia nonna, bolognese doc. Ma il bello della cucina, il bello delle tradizioni è anche questo. Poter avere diverse versioni della stessa ricetta.
Così oggi vi delizierò con la versione cilentana delle pesche dolci.



Ingredienti per  60 pesche
Per i biscotti (120)
1 kg di farina 00
300 gr di sugna o burro ammorbidito
6 uova
400 gr di zucchero
latte (se l'impasto dovesse essere duro)
sale q.b.
per la crema:
70 gr di farina
120 gr di zucchero
4 tuorli
1 uovo intero
scorzetta di limone

Su una spianatoia grande, impastare insieme la farina, la sugna, lo zucchero, il sale, le uova. Il composto dovrà risultare compatto, elastico e untuoso al tatto.
Lasciate riposare per qualche minuto mentre preparate il piano di lavoro.
Prendete dei gusci di noci vuoti che vi serviranno per creare i biscottini  concavi. (questo passaggio è molto personale, mia nonna faceva delle palline senza l'aiuto dei gusci.) Preparate delle palline di impasto e adagiatele sul guscio, ricoprendolo. Preparate una placca da forno ricoperta di carta forno e adagiate le palline con il guscio. In forno a 160° per 10 minuti. Lasciate poi raffreddare. Stappate il guscio facendo attenzione a non rompere il biscotto.
Preparate ora la crema e quando sarà pronta riempite i due biscotti. Passateli nell'alchermes (Francesca ha utilizzato anche un po' di colorante rosso per dolci) e poi nello zucchero semolato.
Servite in un vassoio e guarnite con foglie di mandarino e di pesco.






mercoledì 17 settembre 2014

Grandi ed inzupposi

Avete presente la pubblicità dei nuovi biscotti Mulino Bianco? Quelli grandi ed inzupposi?
Ecco, quando l'ho vista, mi sono venuti in mente questi biscotti che preparo per me e per i miei vicini di casa. E allora non potevo non condividerli anche con voi.
Sono buoni, io li adoro perché quando li metto nel latte o nel tè, si inzuppano completamente rendendo la mia colazione più felice!


Ingredienti per 30 biscotti

200 gr di burro
200 gr di zucchero
1/2 bicchiere d'acqua
500 gr di farina
1/2 bustina di lievito per dolci
sale

Riunite in un pentolino lo zucchero, il burro, il sale e l'acqua. Portate a bollore su fiamma bassa. Quando il burro sarà fuso spegnete il fuoco e lasciate riposare per 20 minuti rigirando spesso.  Setacciate ora la farina con il lievito in una terrina e aggiungete il composto liquido ormai freddo. Lavorate l'impasto prima con un cucchiaio e poi con le mani. Dovrete ottenere un composto omogeneo, che sia compatto ma piuttosto molle. Preriscaldate il forno a 180° . Potrete ora riempire un sac à poche con il composto molle e creare i biscotti  su una placca rivestita di carta forno. Cospargete la superficie di zucchero. Infornate per circa 15 minuti. I biscotti dovranno essere dorati esternamente. Lasciate raffreddare e servite. (In cottura, crescendo, si potrebbero attaccare l'un l'altro, basterà farli raffreddare e staccarli)
Potete conservarli (sempre che ne rimangano) in un contenitore ermetico.




martedì 16 settembre 2014

E dentini siano!


Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails