venerdì 31 dicembre 2010

Risottino radicchio, salmone e bufala.

Lo ammetto. La dieta va male. Malissimo. In questi giorni di festa si è sempre invitati a qualche pranzo, cena, aperitivo. E io non sono una che fa complimenti, ecco.
E le sere in cui nessuno ti invita? Beh, li inviti tu, no?
E' un circolo vizioso dal quale non so uscire. Spero i 10 giorni di mare che mi aspettano, mi possano aiutare. Almeno li non cucino.
Ieri full immersion di relax. Io e un mio amico a cantare con SingStar, guardare Colazione da Tiffany per l'ennesima volta, mangiare sfogliatine deliziose e cioccolata buonissima e ... per finire ... un risottino improvvisato da me all'ultimo. Risultato? Divino.
Provate...e perchè non stasera, per un Capodanno perfetto?


giovedì 30 dicembre 2010

Speciale Cuochi e Fiamme - stasera 21.10 La7


Come vi avevo annunciato tempo fa, Cuochi e Fiamme ricomincia.
Dal 3 gennaio, su La7d, due volte al giorno e su La7 il sabato e la domenica.
Ma prima di cominciare...una puntata speciale da non perdere.
Questa sera, alle 21.10 su La7 la "prima" di Cuochi e Fiamme, in versione vip.
Come prepareranno il cenone di Capodanno, Vladimir Luxuria, Alba Parietti, Katia Ricciarelli e Maurizio Battista?
Le novità?
Il conduttore. Simone Rugiati, un genio della cucina.
La giuria. Fiammetta Fadda, che conoscete già, me e Riccardo Rossi, attore e comico strepitoso.
Il pubblico. Finalmenteeeee attorno a noi ci sarà un vero pubblico a sostenerci.

Non vorrete mica perdervelo?

Piccoli boccioli di rosa

Il capodanno si avvicina. Avete già deciso dove passare la festa? In una baita di montagna? su una spiaggia tropicale? In un locale chiassoso con gli amici? O in casa come la maggior parte di noi fa, perchè è più intimo, è più economico, è più casalingo?
Negli anni ho passato tanti capodanni fuori, nelle capitali europee, nelle piazze delle città, in discoteca con gli amici ma poi più passavano gli anni e più preferivo trascorrere questa serata di festa con gli amici in casa. Ognuno prepara qualcosa, chi si occupa del menu, chi dei fuochi, chi del vino, chi della tavola, chi della musica. Cosa c'è di più bello che stare assieme a chi vuoi bene e festeggiare l'anno che sta arrivando, con tanti sogni, tante speranze, tanti desideri. Cosa c'è di più bello di aspettare l'arrivo della mezzanotte circondato dagli amici veri, dalle persone che hanno condiviso con te l'anno appena passato, nella gioia e nel dolore.
Per me il Capodanno è questo: in casa con le persone che si amano. Da quando poi sono diventata mamma e moglie sento ancora di più questa festa come un momento si di gioia, di musica ma anche un momento importante perchè segna il passaggio tra l'anno appena concluso e l'anno che sta nascendo e condividerlo con le persone che ritieni importanti e che vuoi facciano parte del tuo nuovo anno, trovo sia molto bello.
Cosa vi propone quindi Angela, per questo momento di gioia?


mercoledì 29 dicembre 2010

"E anche questo Natale se lo semo levato..."

... Recitava qualcuno in un film cult di una generazione. Vacanze di Natale 83. Un film. Un capolavoro.
Ma, tornando a noi, finito il Natale e aspettando il Capodanno, cosa vi è avanzato in casa?
Dolci, dolcetti?
Vi mostro una panoramica di un'alzatina in casa Maci. C'è di tutto. Biscotti di frolla, pasta di mandorle, mandorle ricoperte di cioccolato bianco e nero, fagottini di uva passa, baci di dama, struffoli, croccante, scorzette d'arancia candite e ricoperte. E mi limito alla prima alzatina.
Potremmo sfamare un esercito.
Ma tutti questi dolcetti e rimasugli preparati di gran fretta la vigilia, cosa sono? Volete le ricette?
(chissà, magari tornano utili in altri periodo dell'anno!).
Iniziamo? Via.



martedì 28 dicembre 2010

Margherita al cocco e scagliette di cioccolato


In questi giorni di festa, ho perso la cognizione del tempo: lunedì, martedì, domenica...che giorno è oggi?
Oggi è il giorno della torta al cocco di Angela. Una semplicissima ricettina di un dolcetto che vi piacerà, se amate il cocco, s'intende.
Potreste dirmi che in questi giorni di dolci avete fatto il pienone ma è anche vero, come nel mio caso che le cene con gli amici non sono finite e invece di mangiare il tradizionale panettone con creme e mostarde varie, potreste preparare un dolce altrettanto gustoso e soprattutto fatto da voi in pochissimo tempo.
Che ne dite? vi va di provare? E se non volete farlo in questi giorni, segnatevi la ricetta e riproponetelo magari fra un pò di mesi ai vostri bambini per merenda o alle vostre amiche che vi vengono a trovare per un tè, la domenica pomeriggio. O perchè no, da servire alla vostra dolce metà, dopo cena magari con una salsa al cioccolato.
A voi la scelta del luogo, dell'ora, della compagnia.
Io vi lascio gli ingredienti e vi rinnovo i miei più sinceri auguri di Buone Feste.


lunedì 27 dicembre 2010

Un classico. La crostata con la Nutella.

Il proposito era "dal 27 inizio la dieta".
E così deve essere. Quindi oggi mi concedo una fettina di questa torta appena sfornata (l'ho fatto solo per finire la Nutella già cominciata...) e poi basta. Si comincia seriamente la dieta.
Non ce la farò mai, ma devo provarci. Poi tra circa una settimana...mare, sole e spiagge deserte.
Inizia il conto alla rovescia. Intanto voi godetevi questa prelibatezza...classica e facilissima, ma mai banale.


domenica 26 dicembre 2010

Ricette in vetro? Ho vinto!

"Ogni volta che potrò, sceglierò il vetro perché..."

1. Il vetro rispetta la natura, te e me
2. Il vetro è riciclabile al 100% 
3. Il vetro è buono per il nostro benessere
4. Il vetro è autentico
5. Il vetro ha classe

Friends of Glass qualche mese fa mi aveva invitato a partecipare ad un concorso di "ricette in vetro".  
E pochi giorni fa...la sorpresa.
Ho vinto, insieme ad altri 9 "Glass Ambassador" in Europa. 
Perchè non vi iscrivete anche voi?



sabato 25 dicembre 2010

Buon Natale e ... tortellini siano!



Un augurio di uno splendido Natale a tutti voi che ogni mattina vi svegliate con una nostra ricetta. A tutti voi che avete sempre una parola carina. A tutti voi che ho avuto la fortuna di conoscere di persona e a tutti voi che presto conoscerò. A tutti voi che condividete con noi una passione forte, talmente forte da riuscire a cambiare la vita di ciascuno di noi. Vi auguro di realizzare ogni sogno nascosto.
E vi auguro di svegliarvi ogni mattina con la forza e la grinta necessaria per andare a prendervelo, quel sogno.
Un abbraccio, di cuore.
Chiara


venerdì 24 dicembre 2010

Pandorini alla fontina e buona vigilia a tutti

Non so quanti di voi festeggino la vigilia del Natale, beh per chi come noi è legato a questa serata di festa e di gioia, vi regalo questi piccoli panini a forma di pandoro che potrete servire sulla tavola di questa sera o anche di domani e gioire insieme del Natale.
In casa nostra fin da bambine c'è sempre stata la tradizione della Vigilia. In passato tutti a casa della nonna che preparava un presepe da favola, credo in vita mia di non aver mai visto un presepe casalingo  più bello. Le piaceva tanto costruire giorno dopo giorno nelle settimane d'avvento il Santo Presepe, con il muschio fresco, il laghetto con l'acqua vera e ogni anno una statuina nuova ad arricchire sempre più il paesaggio divino. Per non parlare della tavola del Natale, con ricchi piatti della tradizione bolognese e leccese.
E poi i giochi da fare assieme: la tombola, il mercante in fiera i miei preferiti. E la processione in tutte le stanze della casa con il bambino Gesù, recitando preghiere e canzoni di Natale.
Nei miei ricordi di bambina era davvero una festa magica. Il rito, era quello che rendeva il nostro Natale unico.

giovedì 23 dicembre 2010

E chi non mangia tortellini il 25??

Ebbene si. Chi non mangia tortellini in brodo il giorno di Natale, cosa mangia?
C'è chi prepara i famosi "pasticci" con carne e besciamella o totalmente vegetariani, c'è chi mangia ravioli ripieni di zucca conditi con burro fuso, c'è chi ancora vede nella lasagna il piatto natalizio per eccellenza.
Tradizione. Questo è quello che richiede il Natale.
Ma la tradizione secondo voi sta nella ricetta o negli ingredienti?
Perchè ho preparato proprio in vista del Natale questo ragù un pò diverso dal solito. Gli ingredienti? I soliti "strong" emiliani, ma variati così sono ancora più buoni!
Provate e poi mi dite!



mercoledì 22 dicembre 2010

Risotto allo zafferano in crema di zucca e polvere di liquirizia



Mancano davvero pochissimi giorni al Natale ma già nell'aria si sente il profumo di cene con amici, amiche, parenti, vicini, colleghi. Che ne dite allora ragazzi, di stupire i vostri commensali in questi giorni di festa con questo risottino in crema? E' nato per caso una sera che avevo due amici a cena e l'ho riproposto altre volte perchè ha avuto il consenso di molti, a cominciare dal mio mister C. , mio marito.
La cosa bella di questo piatto sapete qual'è?

martedì 21 dicembre 2010

Ancora cioccolatini?! Regalo nr. 3

Lo so. E' una droga, la mia.
Voi non avete idea le sensazioni che provo, mentre sciolgo il cioccolato fondente e amaro con il burro di cacao, mentre lo sollevo con la spatola per temperarlo, mentre lo faccio colare all'interno dei miei stampini e lo riempio di caramello liquido salato.
La cosa buffa è che mentre creo, ho sempre come sottofondo il film "Chocolat" (che ormai so a memoria) ... ma niente, il mio zingaro Roux (Jhonny Depp) ancora non si vede.
Il ripieno di oggi?
Meringa a pezzettini con caramello liquido salato.
Il tutto avvolto nel fondente per eccellenza, mescolato al burro di cacao (era la prima volta che miscelavo i due composti, ma devo dire che il risultato è stato ottimo e di questo ringrazio Mirco della Vecchia, grande artigiano del cioccolato e campione a livello nazionale. Un maestro, che ho scoperto gironzolando su internet e dei quali prodotti non posso più fare a meno, lo ammetto).

Impacchettati in piccoli sacchetti con un nastrino rosso e oro, saranno il mio terzo pensierino di Natale.
Ognuno con un ripieno diverso ovviamente. Quali? Guardate qui sotto.



lunedì 20 dicembre 2010

Manine in pasta


Cosa c'è di più bello nel vedere immagini come questa? Beh per me il Natale è anche questo, i miei bimbi  che affondano le loro manine nella frolla, nella zucchero a velo, negli zuccherini e nei confettini argentati e poi felici che aspettano il suono della "campanella" che annuncia la fine della cottura e l'ora della merenda.
Trascorrere i freddi pomeriggi di dicembre in cucina con i bambini a preparare i biscotti, sono uno di quei buoni motivi per cui vale la pena finire la giornata lavando il pavimento della cucina! Di tutte le feste, il Natale è la più bella, la più magica, la più dolce e da quando sono mamma lo è ancora di più. Il mio Natale parte dai miei bambini, sono loro l'anima del mio Natale: le decorazione dell'albero fatte assieme, la realizzazione del presepe fatto con i legnetti e il muschio raccolti in campagna dal nonno, i disegni fatti con pennarelli, pastelli e gessetti colorati, la letterina a Babbo Natale, le canzoncine per la recita della scuola, le preghierine alla sera prima di chiudere gli occhietti, la preparazione dei biscotti fatti e mangiati assieme, la scelta del regalo per papà. Il cuore di tutto in questi momenti è la famiglia.

domenica 19 dicembre 2010

Cubetti di salmone su cremina di zafferano (sembra una ricetta IKEA?)

Chi di voi festeggia il 24 sera e chi il 25?
La famiglia Maci raddoppia. Il 24 sera con tutti i parenti per lo scambio di regali sotto l'albero e per la cena a base di pesce, e il 25 a pranzo per turtlèn e tombolata!
Ma la vigilia, cosa preparate da mangiare? Ogni zona d'Italia ha le sue tradizioni e specialità, qui da noi si usa molto l'anguilla e il baccalà. Ecco, io detesto entrambi.
La soluzione?
"Il pesce non pesce" come lo ha definito un amico chef. Ovvero, il pesce che piace a tutti. Solitamente abbinato alle patate, nei paesi nordici, io ve lo ripropongo "scomposto".
Non il classico trancio con il purè speziato accanto, ma una dadolata di salmone su crema di patate e zafferano. (il tonno non era proprio voluto...ma l'ho aggiunto all'ultimo!)
Provate, con me?




sabato 18 dicembre 2010

Tortellini + pollo? Involtini natalizi!

Alzi la mano chi mangia tortellini in brodo e pollo arrosto il giorno di Natale!
Beh, qui dalla nostre parti è un obbligo. E i tortellini sono quelli della nonna, rigorosamente. E il pollo è quello ruspante, del contadino.
Ma perchè non unire i due ingredienti principali di questi due piatti e crearne uno nuovo?
Pollo ripieno della farcia dei tortellini?
Un'assurdità? Eh, no, miei cari!
Guardate un pò cosa è venuto fuori da questo abbinamento...un piatto incredibilmente divino. Con un cuore saporito avvolto in uno strato leggero e ben rosolato.
Non è un'ottima idea per svecchiare un po quel pollo arrosto ormai un po vintage?!



venerdì 17 dicembre 2010

Un'alternativa al tradizionale primo piatto di Natale

Buongiorno a tutti cari ragazzi, oggi la mia idea è quella di proporvi un'alternativa al tradizionale primo piatto di Natale. E' bene incominciare a pensarci visto che il grande giorno è vicino.
Premetto che sono molto tradizionale su alcune cose, come il pranzo del 25. In casa nostra si mangiano i tortellini in brodo di cappone. E visto che siamo emiliane, bolognesi per l'esattezza, capirete il perchè ( tortellini piccoli quanto un unghia rigorosamente fatti in casa dalla nostra nonna).


giovedì 16 dicembre 2010

Cosa ricopro di cioccolato? Un fico secco! (Regalo di Natale nr. 2)

Ed ecco il mio secondo "gift" natalizio. Questa volta prevalentemente "terrone". Infatti i fichi secchi ripieni e ricoperti di cioccolato sono una specialità tipicamente del sud Italia. Sono un ricordo della mia infanzia campana (anche se sono originariamente calabresi), ormai trasportata qui al nord dalla famiglia Maci :-)

E così, a Natale, è ormai tradizione prepararli. E, inzialmente tutti restii, poi chissà perchè finiscono subito!
Volete la ricetta?



mercoledì 15 dicembre 2010

Deliziose frolle di Natale

Buongiorno miei cari, eccomi qui come promesso con le frolle  di cui vi avevo parlato ieri.
Vedrete che con questi biscottini farete felici tanti...perchè sono davvero croccanti e con quell'aroma agrumato tipico di questo periodo dell'anno.
Ieri un lungo post, oggi vi lascio alla magia di questi biscottini.
P.s. Dani, spero farai felice i tuoi piccoli pazienti.

martedì 14 dicembre 2010

La tradizione del Natale...tra mercatini e piccoli gesti di cuore


Nel mese di dicembre, due domeniche all'anno come per magia mi trasformo in una fatina dalle mani d'oro e dò sfogo alla mia creatività artistica partecipando ai mercatini di Natale della mia città, Treviso, come vi ho già accennato nei giorni scorsi.
Evado dalla routine di tutti i giorni ( anche se nel mese di dicembre nulla è routine in casa mia) e mi lascio trasportare dall'atmosfera che regalano i mercatini dell'artigianato creativo.
Cosa c'è di più bello durante le festività che passeggiare tra le vie, i borghi, le calle  illuminate ed essere rapiti dai tanti banchetti, angoli che ti offrono il loro lavoro, la loro creatività, il loro modo di dirti Buon Natale? Restare incantati dalle luci, dai colori, magari accompagnati da qualche fiocco di neve che cade. E magari riscaldarsi con un vin brulè caldo ingentilito da una scorzetta d'arancia.

lunedì 13 dicembre 2010

Cosa regalo a Natale? 1. Cupcake natalizi

Quest'anno mi toccano i dolci natalizi. Da preparare tutti per la cena del 24.
E, vivendo ormai in giro per l'Italia, tornerò a Bologna il 23.
Un giorno per fare tutto?!?
Ok, mi sono messa avanti con le decorazioni in sugarpaste. E oggi ho sperimentato questi cupcake natalizi, da regalare a ciascun invitato.
Li personalizzo e li impacchetto ognuno con un decoro diverso.
Non è un pensiero carino? E poi, diciamo la verità, a chi non piacciono queste meraviglie??


domenica 12 dicembre 2010

Conchiglie zucchine, zafferano e casatella.

Che io adori le zucchine, è ormai cosa certa. Con un formaggio a pasta molle, poi. Il condimento perfetto per qualsiasi tipologia di pasta.
Solitamente con gli spaghetti preferisco "legare" con il parmigiano e un cucchiaio di pesto di basilico, ma in questo caso, avendo delle ottime conchiglie di Gragnano, ho scelto la casatella trevigiana, ottimo formaggio scoperto tramite la sorellina ormai "veneta".

(Credetemi, la consistenza di questo formaggio è magica, perchè rimane filante senza "incollare" e crea una cremina deliziosa al vostro condimento).



sabato 11 dicembre 2010

Piccole cakes al profumo d'arancia

Sabato mattina, freddo pungente, voglia di qualcosa di dolce da accompagnare al mio caffèlatte caldo.
Pronta con farina, uova e zucchero, ingredienti che non mancano mai dalla mia cucina, soprattutto in questo periodo dell'anno in cui sforno una quantità di dolci...da far concorrenza ad una pasticceria. E già, il Natale mi mette voglia di preparare ogni giorno qualcosa di diverso, ogni giorno qualcosa di dolce, speziato, agrumato. Così oggi ho pensato di proporvi questi profumati dolcetti, ottimi per le colazioni e le merende invernali.
Buon week-end a tutti ragazzi.
Io domani replico con il mercatino di Natale in Borgo Cavour a Treviso, se siete in zona, vi aspetto per respirare insieme la magia del Natale.


venerdì 10 dicembre 2010

Torta rovesciata di ananas e noci

Ah, le ricette della mamma. Ogni tanto, nei momenti nostalgici, torno a casa dei miei genitori, entro in cucina e mi metto a frugare nel quaderno storico di mia madre. Quello con tutti quei fogli svolazzanti. Quello con le ricette scritte a penna o ritagliate dai primi numeri di Sale&Pepe e incollate con lo scotch antiestetico, eppure...sono ancora li, perfette. Ingiallite dopo 30 anni ma ancora attuali.
Una di queste è la torta rovesciata di ananas e noci. Una torta che non amo particolarmente, ma che, sono sincera, fa sempre la sua figura. Da provare. Assaggiare. E rifare.
Tutta per voi.



giovedì 9 dicembre 2010

Bocconcini di pollo al curry con zucchine e mandorle

Uno dei miei piatti etnici preferiti. Lo faccio spessissimo e sempre con qualche ingrediente diverso, oggi le zucchine e le mandorle, ieri le mele, poi le patate, i pistacchi. Trovo sia un piatto unico semplice e divino da abbinare ad una ciotola di riso al vapore o lesso. Non amando il basmati, ahimè, ho utilizzato il riso carnaroli, ma non ditelo a nessuno.
Trovo inoltre sia un piatto rapido da fare anche all'ultimo momento. Quando gli amici che passano a salutarvi si fermano a cena, che fare? Petto di pollo in frigo che avevo comprato per i bambini. Apro la dispensa, dò un occhio ai vari ingredienti e si elabora. Si cambia uso e destinazione...Anche se vi dirò che se non abbondate in curry anche i bambini mangeranno volentieri i bocconcini...eccome se li mangeranno.

mercoledì 8 dicembre 2010

Vellutata di carote e patate

Questa ricetta è nata un pò per caso. Qualche carota in frigorifero e qualche patata da utilizzare.
E un tocco di panna per renderla una vellutata delicata e unica.
Poi, il risultato. Vi giuro, una cosa deliziosa. Perfettamente bilanciata tra un dolce/salato delicatissimo.
Così, ho deciso di annoverarla tra le mie ricette dell'ultimo minuto light.
Buona, davvero. Provatela.


martedì 7 dicembre 2010

Crema di bietola con patate al salto e chorizo croccante

Iera sera è venuta a trovarmi un'amica spagnola appena tornata da Barcelona con piccoli regalini alimentari tra cui un chorizo per mio marito che ama i sapori decisi. Ma cos'è questo chorizo? è una salsiccia tipica spagnola che si mangia sia cruda che cotta. Io ho preferito cuocerla per questo antipasto. A mio modesto parere, da cotta acquista un sapore delizioso. Ricorda un pò le salsicce calabresi e lucane nell'aspetto e nel gusto.
Insomma oggi l'ho inaugurata in un contesto pre natalizio, vale a dire che potrebbe essere uno spunto per le tante cene che vi affliggeranno in questo periodo. Io invece le trovo adorabili come adorabile e magico trovo il mese di Dicembre. Vi ho detto che ho decorato l'albero di Natale a fine novembre? Si, io non resisto, mi piace respirare in casa l'atmosfera natalizia con la mia famiglia, vedere le luci dell'albero che scintillano, le palline home made, le decorazioni di legno in tutto il salotto, lungo la rampa delle scale e poi il rosso e il bianco per me sono i colori del Natale quindi in casa nostra sono questi i colori che dominano per tutto il mese di dicembre e metà gennaio.

Vi lascio alla crema di bietola...facilissima.

P.s. Il mercatino di Natale del 5 è andato molto bene, domenica si replica, poi vi farò il resoconto con foto naturalmente.
Buona giornata a tutti ragazzi.


lunedì 6 dicembre 2010

Prime decorazioni con MMF e ... tanti auguri Macy!

Tornata da Londra, dopo un viaggio interminabile, vi ho raccontato brevemente le decorazioni di Regent Street, gli odori del Borough Market, gli acquisti natalizi in Oxford Street e il romanticismo di Nottinh Hill. Ho ricomposto velocemente ricordi, idee e fotografie e pubblicato tutto per voi.
Ora, un minuto di silenzio. Oggi sono 27. E sono ufficialmente più vicina ai 30 che ai 20.
(lo ero già? ah ok!)
E mi regalo le mie prime decorazioni in MMF (per chi non la conoscesse è la pasta fatta con i marshmallow sciolti...).
Voi direte "eh, capirai".
Per me sono un traguardo!! Quindi, ora rifatele anche voi :-)
ps. Oggi mi festeggio così. Con le prime roselline che andranno a decorare la mia torta dei 27.



domenica 5 dicembre 2010

Lingue salate con semi di papavero

Questo stampo da savoiardo sta impazzando nella mia cucina. Ormai tutto ha questa forma di "lingua" ed è divertente creare sempre nuovi ingredienti.
In questo caso, ho optato per un gusto salato, semplice e facile da preparare.
Per variare un pò...non mangerete mica sempre pane? Questi salatini sono la perfetta soluzione in caso di ospiti improvvisi (preparateli prima e teneteli in una scatola di latta) e di piccoli spuntini tra amici.
Vediamo un pò come prepararli.


sabato 4 dicembre 2010

Cioccolatini bianchi con pinoli e mostarda alle pere

Un titolone per questo freddo sabato di dicembre, qualcosa di estremamente dolce per farmi perdonare da voi food-blogger per non essere molto presente con commenti e visite in questo periodo; ma mi sto preparando per... i mercatini di Natale. Mi spiego meglio, amo ogni forma di creatività, oltre alla cucina, mia passione indiscussa, mi diletto da ormai diversi anni nella decorazione di oggetti, mobili, "ferraglia vecchia" a cui dare nuova vita e quando arriva il Natale inizio a preparare anche le palline per l'albero. Tutte decorate a mano con colori, carta di riso, nastri e tanta pazienza.Tutto in stile contry chic.

venerdì 3 dicembre 2010

Macy's NY Cheese Cake

Tra 3 giorni a quest'ora saranno già 27.
Posso regalarmi una cosa, in anticipo? La mia torta preferita, in assoluto.
La Cheese Cake. Quella niuiorchese, per intenederci. Quella alta 7 cm e indescrivibilmente divina. Con la ganache al cioccolato, con i mirtilli rossi o con le fragole fresche. O assolutamente nuda. Come tradizione vuole.
Oggi ne ho preparata una, tutta per me. Fatta a modo mio, senza digestive, con formaggi misti e senza copertura. Assolutamente una NON cheese cake. Eppure. Provatela. Poi mi direte.
(non a caso ha il mio nome..Macy! ah, per chi non lo sapesse tutti mi chiamano Macy, è il mio soprannome da sempre!)


giovedì 2 dicembre 2010

Pollo ruspante alla birra

Lo so, un titolo molto Country, ma volevo sottolineare l'importanza del pollo, quello buono, quello nutrito bene dalla bisnonna, quello "ruspante" quindi.
E avendoci domenica regalato un polletto oggi ho pensato di cucinarlo al forno, il modo migliore per cucinare il pollo.
E sfumarlo con la birra e non con il vino.

Che piacevole sorpresa! Vi dirò che non avevo mai azzardato questo accostamento perchè a mio avviso avrebbe reso amara la carne ma su consiglio di mio fratello, che l'ha fatto svariate volte, l'ho preparato.
Curiosi?




mercoledì 1 dicembre 2010

Tra mercatini vintage e caramel waffle. Tornare a Londra.

« When a man is tired of London, he is tired of life; for there is in London all that life can afford. »

Londra sei anni fa è stata diversa. Un viaggio sola con mia madre, giornate interminabili di shopping natalizio, qualche fotografia scattata ai turistici bus londinesi, un fish&chips mangiato nel ristorante dell'albergo e un sacchetto di Harrod's pieno di piccoli gift.

Londra, oggi, è un'altra cosa. Come me.




lunedì 29 novembre 2010

Casarecce con broccoli e pistacchi

Hmmmm quanto mi piace questa pasta. La faccio sempre volentieri e la mangio sempre di gusto.
Sapete qual'è il suo segreto? l'accostamento degli ingredienti, la dolcezza della cipolla che si fonde con i broccoli e la croccantezza dei pistacchi che contrasta.
Ragazzi, segnatevi la ricetta perchè ne vale davvero la pena.
La preparazione originale prevede le acciughe e non i pistacchi ma avendo avuto diversi ospiti, fra cui la stessa Chiara, che non amano le acciughe, ho sostituito con qualcosa che invece è molto amato da tanti, compresa mia sorella e allora largo alla creatività, come dico sempre, largo ai pistacchi.



Il gateau o "gattò" di patate

Se mio fratello vede questo post, sviene.
E' in assoluto il suo "contorno" preferito. Se così possiamo definirlo, certo. Considerando gli ingredienti, mi viene difficile inserirlo in un'etichetta. Antipasto? Contorno? Piatto unico?
Beh, io lo preparo come contorno, sostitutivo del purè. Ad ogni modo, in qualsivoglia variante, rimane un gusto impossibile da non amare.
Oggi, ricetta classica, diciamo cosi.
Seguitemi in cucina.


domenica 28 novembre 2010

Delizia di ricotta e prugne

Buona domenica ragazzi.
Questa di oggi è una ricettina semplicissima, quasi a prova di bambino. Non è una ciambella, non è una crostata; è un impasto delicatissimo principalmente a base di ricotta e zucchero che a contatto del calore del forno forma una crosticina divina.

sabato 27 novembre 2010

Biscotti morbidi di avena con anarcardi

Avete presente questi biscotti? Ma anche questi?
Si, adoro i biscotti di avena. E poi sono così semplici da fare, che ne vale assolutamente la pena.
Questa volta però, ricetta nuova. Provata per la prima volta e sicuramente annotata tra le ricette da non perdere. Diciamo che ha decisamente meno sapore burroso delle precedenti, e un retrogusto "salino" dato dagli anacardi e dal burro salato, mio must.
Eccoli per voi.


giovedì 25 novembre 2010

Piccoli bocconcini di sfoglia



Una ricetta semplicissima, un antipastino che "stimola" la cena  che va a seguire.
Giusto un piccolo aperitivo da servire con delle bollicine.
Che ne dite?  Vi stuzzica l'idea?
Di solito è mia abitudine preparare qualcosa di più creativo anche per un piccolo aperitivo ma ci sono giornate che vanno nella maniera opposta a quella immaginata e quindi la pasta sfoglia diventa la tua migliore amica.
Invece della solita torta rustica, piccoli bocconcini di sfoglia.

Ingredienti: per 4 persone
Difficoltà: facilissima
Costo: basso

1 rotolo di pasta sfoglia
2 etti di prosciutto cotto
1 fiordilatte
1 tuorlo per spennelare

Preparazione.
Per prima cosa stendete la pasta sfoglia su un tagliere, spolverate con farina e ricavate dei dischi con un coppapasta. All'interno dei dischi mettete un pezzetto di mozzarella e un pò di cotto. Ripiegate il dischetto a mezzaluna, sigillate bene e spennelate con l'uovo sbattuto.
Ponete su una teglia rivestita di carta forno e cuocete per 15 minuti a 180°




mercoledì 24 novembre 2010

Piccole prelibatezze al the matcha

Il thè matcha.
Questa grande scoperta bloggeriana.
Mai sentito prima. Poi, un giorno, mia sorelle Angie mi chiede dove possibile acquistarlo. E da lì la ricerca nei negozietti del centro, ma Bologna e Treviso, nulla.
Poi la Dani, mia amica unica, mi porta proprio lì, dietro al Pantheon, a Roma.
Il costosissimo oro verde, come lo chiamo io.
Ed ecco le mille ricette inventate, tutte degne di Shrek. Oggi, dei piccoli tartufini verdi.
Saranno carini?


martedì 23 novembre 2010

Gnocchi di zucca con funghi e tartufo

Continuo a guardare questa foto e, nonostante sia mattina presto, la voglia di mangiarli mi assale. Sarà l'autunno prorompente che porta con sè sapori unici e tradizionali come i funghi e il tartufo.
Sarà che il tartufo io lo metterei ovunque.
Proprio pochi giorni fa, da Cesare Marretti ho mangiato una divina tartare di tonno ricoperta di tartufo bianco. Non vi dico la delicatezza di sapori e di equilibri.
Oggi, sveglia di buon ora, ho preparato, con la zucca rimasta dalle mie mille ricette, gnocchi 100% zucca (senza patate) con funghi e tartufo bianco.
Guardate il piatto e giudicate voi.


lunedì 22 novembre 2010

Cuoricini al cacao e cannella

Biscotti, vi avevo anticipato che da qui a Natale ne avrei sfornati parecchi e di diverse forme.
Questo stampino a forma di cuoricino merlettato l'ho trovato frugando in un angolo di un piccolo negozietto a Sappada, quest'estate. Un bellissimo week end tra le verdi montagne, gli animali selvatici, i  formaggi di malga e il profumo di cannella. Un soggiorno piacevole, perchè a renderlo tale non solo il luogo incantato  ma soprattutto la compagnia di amici speciali, la vicinanza della mia famiglia e la gioia e l'entusiasmo negli occhi dei bambini. C'è forse qualcosa di più bello?
Questi cuoricini li dedico ai miei amici speciali e alle montagne che hanno un fascino mistico, magico e unico.



Ingredienti:
180 gr di farina
120 gr di burro morbido
60 gr di zucchero
1 uovo
1 cucchiaino di cannella in polvere
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di cacao
1 cucchiaino scarso di lievito

Preparazione:
Setacciate la farina e il lievito sul piano di lavoro e create una cavità dove metterete il burro in pezzetti e lo zucchero. Mescolate con le dita e aggiungete l'uovo, il sale. Dividete l'impasto: in uno metterete il cacao e nell'altro la cannella.
Amalgamate bene, formate due palle, avvolgetele nella pellicola e mettetele in frigorifero per 1/2 ora.
Stendete la pasta con il mattarello sul piano di lavoro infarinato e tagliate i biscotti con la formina a cuoricino.
Poneteli sulla teglia imburrata e infornate per 8-10 minuti a 180°.
Una volta cotti, tirateli fuori e lasciateli raffreddare.
Si conservano per alcuni giorni in una scatola di latta al riparo dall'umidità.

domenica 21 novembre 2010

Un sabato notte tra meringhe, castagne e cioccolato e un'invenzione di nome Aurora.

Un'invenzione, questa notte.
Non riesco a dormire, sono le 2 passate, e ho ancora qualche linea di febbre.
Domani mi aspetta il pranzo domenicale a casa dei miei genitori e, come ogni settimana, il dolce spetta a me.
Vorrei creare qualcosa che stupisca, ma al contempo che non sia stucchevole e accontenti i gusti di tutti.
Mia madre, ad esempio, vivrebbe di meringhe, panna montata e castagne.
E allora, voglio dedicarlo a lei questo dolce. E chiamarlo con il suo nome. Aurora.
Un ringraziamento alla mia maestra, in un dolce che mi terrà compagnia in questo freddo sabato notte, tra coperte di pile, maglioni a collo alto e termometri sul comodino.Domani, quando scatterò la foto, so già che sarà uno spettacolo.



sabato 20 novembre 2010

Cuochi e Fiamme. Si Ri-Comincia



Un brevissimo post, senza ricetta, solo per dirvi una cosa a cui tengo particolarmente.
A tutte le persone che mi hanno scritto, chiedendomi come partecipare.
A tutte quelle che mi hanno scritto, lamentandosi delle repliche.
A tutte quelle che mi hanno scritto, semplicemente complimentandosi per la trasmissione.
Bene, ci siamo. Si ricomincia.

Per chi di voi fosse interessato a partecipare, ecco come fare:
- inviate una mail a cuochiefiamme@magnoliatv.it
- chiamate il numero di telefono 0633185366

Ci saranno alcune novità rispetto alle precedenti puntate...quindi non perdete l'appuntamento!
un abbraccio
C.

Polpettine di tonno e capperi

Vorrei premettere che io ci provo a rendere le cose più leggere, ma dovete ammetterlo anche voi.
Le polpettine al forno saranno buone, ma volete paragonarle a quelle fritte?
Ora, io dico.
Guardate le fotografie e valutate da soli.
Stessa ricetta, ma qui le trovate al forno, mentre subito qui sotto stessa versione, ma fritta.
Voi cosa dite?



venerdì 19 novembre 2010

Secondo al cartoccio

Non sapevo che nome dare a questo mio piatto di oggi, bocconcini di pollo e salsiccia al cartoccio con patata al forno...troppo lungo.
Ho alleggerito il tutto con un secondo al cartoccio. Un piatto semplice ma che conquisterà i vostri ospiti perchè servito in modo scenografico e carino. Piacerà, vi assicuro che piacerà.


giovedì 18 novembre 2010

Little Caramel Tiramisù

Bret Easton Ellis nel suo celebre American Psycho, scriveva "dentro mi sento una merda, ma fuori appaio uno splendore".
Ecco, appunto. In questi giorni, sarà la metereopatia, sarà l'avvicinarsi del periodo natalizio (che mette sempre un pò di nostalgia), sarà la stanchezza accumulata, sarà la solitudine a tratti. Necessito di qualcosa che mi dia una sferzata di energia e mi riporti decisamente "up".
Esiste qualcosa di meglio di un Tiramisù casalingo e caramelloso?
- Si, beh. Qualcosa esiste, ma lasciamo perdere -


Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails