mercoledì 19 maggio 2010

"Buccellato" a modo mio.


Mia madre ci ha un po cresciute con questo dolce. Lei lo chiamava e lo chiama tuttora "buccellato", ma non ha nulla a che vedere con quello siciliano. Il nostro è un ciambellone morbidissimo e ideale da colazione, a base di ricotta e uvetta.
Iniziamo con la preparazione.

Ingredienti:
250 gr zucchero
125 gr burro
5 uova
150 gr farina
150 gr fecola
300 gr ricotta
uvetta sultanina bagnata nel cognac (tenete da parte il cognac in eccesso)
pinoli o pistacchi
1 bustina lievito

Dividete gli albumi dai tuorli. Aggiungete a questi ultimi lo zucchero, la ricotta, le farine, il burro sciolto e il cognac tenuto da parte dopo aver strizzato l'uvetta.
Aggiungere il lievito setacciato, gli albumi a neve e le uvette (se l'impasto dovesse essere poco morbido, aggiungere un po di latte).
Versare l'impasto in uno stampo da ciambellone, coprire di zucchero e pinoli (io ho usato i pistacchi) e infornare a 160° per 45 minuti.

Il sommelier consiglia: Arcipelago Muratori, Giardini Arimei  

- Oggi è il compleanno di Paola, splendida creatrice del blog Le ricette Perfette. Questa torta, pur non essendo la classica mille strati, la dedico a lei -

2 commenti:

Gialla ha detto...

Che ricetta originale!!! Brave sorelle ^_^

Angie ha detto...

grazie gialla...sono quelle ricette di famiglia che non bisogna mai dimenticare perchè parte di noi.ti assicuriamo essere buonissima.
Angie

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails