sabato 8 maggio 2010

Crescenta extra vergine e porri


Perfetto sostituito del pane, assolutamente adattabile con qualsiasi condimento, la "crescenta", come la chiamiamo noi a Bologna, è quella che i genovesi chiamano fugassa, ovvero focaccia.
Originariamente nasce come alimento grasso e ricco, in cui gli ingredienti principali erano lo strutto e i ciccioli.
Oggi è stata rivisitata in mille modi e con diverse ricette. La mia è un semplice impasto della pizza rielaborato al quale ho aggiunto porri e un filo d'olio.

Ingredienti:
500 gr farina 00
1 cubetto lievito birra
15 gr sale + sale grosso da spargere sopra
200 ml latte tiepido
100 ml acqua
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
3 porri
pepe

Come per l'impasto della pizza, si procede sciogliendo il lievito nel latte tiepido e si inserisce nella farina a fontana (con il buco al centro), si aggiunge il sale, l'olio e l'acqua e si forma una palla che lascio lievitare coperta per due ore.
Dopo due ore rilavoro il mio impasto e lo ricopro lasciandolo lievitare una seconda volta per lo stesso tempo.
Una volta pronto, stendo con le mani l'impasto su una teglia oliata e ricopro di porri a fettine, sale grosso, olio extra vergine di oliva e pepe.

Il sommelier consiglia: Serafini & Vidotto, Bollicine Rosè 2008

1 commento:

Moni66 ha detto...

Buongiorno, mettere in forno a quanti gradi e x quanto tempo? 200 gradi x 25/30 minuti nel forno ventilato po' andare bene? Scusate e grazie

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails