martedì 4 maggio 2010

Crostata di scarola, pinoli e provola dolce


Ho appena aggiunto tra gli impasti base, la pasta brisé, un impasto facile facile, che non richiede lievitazione ed è un'ottima base per torte salate, quiche e crostate.
Crostate??? Ok, ok ... vi dò una ricetta che ho preparato pochi giorni fa con una scarola stufata che avevo cucinato per il pranzo.
Risultato: una crostata salata ripiena di scarole, uvetta e pinoli che ha avuto molto successo.

Ingredienti:

Per la pasta brisé:
200 gr di farina
100 gr di burro morbido
40 gr d'acqua fredda
sale q.b.

Per la farcia:
Scarola stufata*
pinoli
uvetta
provola dolce


Preparazione:
Preparo la pasta brisé impastando la farina con il burro e versando poco alla volta l'acqua e il sale.
Il composto deve essere compatto e liscio.
Avvolgo l'impasto nella pellicola trasparente e lascio in frigo per 15 minuti.
Appena pronta, tiro la sfoglia con il mattarello e formo una base tonda di 25 cm per la mia tortiera.
Rivesto lo stampo e aggiungo le scarole stufate, la provola a cubetti, i pinoli e l'uvetta.
A questo punto con l'impasto rimasto, creo con un coltello o con un tagliapasta le strisce per completare la crostata.
Inforno a 180° per 35 minuti.


*Per la preparazione della scarola stufata occorre:

2 scarole
1 cipolla
olio extravergine
brodo vegetale
sale

In una pentola, faccio stufare la cipolla con l'olio. Quando la cipolla avrà preso colore, aggiungo le scarole lavate e tagliate. Faccio insaporire e aggiungo un bicchiere di brodo vegetale.
Copro con un coperchio e lascio stufare per 15 minuti a fuoco basso.

Il sommelier consiglia: Donnafugata - Contessa Entellina, Bianco Chiarandà 2007.

Questa ricetta partecipa al contest: IL PANINO CON LA COPPA - la cucina di qb

1 commento:

la cucina di qb ha detto...

Grazie mille Ragazze di essere passate per il mio blog e di aver partecipato al contest con questa ricetta davvera sfiziosa, che ho inserito nel post. A presto!

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails