mercoledì 19 maggio 2010

Tartare di salmone e capperi di Salina, tagliata di finocchio e cous-cous agli agrumi


Un'altra ricetta di tartare semplice e vi assicuro d'effetto.
E' nata per caso qualche anno fa e non è per caso che fa parte del mio repertorio.
Quando trovo del salmone fresco, la faccio spesso perchè un piatto completo, sostanzioso e veramente buono. Provare per credere.


Ingredienti: per 4 persone

Due fette grosse di salmone freschissimo
Due finocchi
Due arance rosse
2 bicchieri di cous-cous
1 lime o limone
mezzo bicchiere di capperi di Salina
olio extravergine
sale-pepe

Con un coltello affilato taglio i filetti di salmone in pezzi, dopo aver tolto la lisca centrale e le eventuali spine, se non già stato fatto in pescheria.
Sentirete sotto le mani i filetti morbidi.
A questo punto su un tagliere in plastica creo la mia tartare, tagliando in tanti piccoli pezzetti i filetti di salmone con la punta di un coltello ben affilato.
La vado a mettere in una ciotola con i capperi, l’olio, il sale e il pepe.
Procedo ora a preparare il cous-cous: faccio bollire due bicchieri d’acqua con il sale, appena l’acqua incomincia a bollire, spengo il fuoco e verso due bicchieri di cous-cous e un cucchiaio d’olio che serve per sgranare la semola, lascio riposare.

Dopo circa 6 minuti il cous-cous avrà assorbito tutta l’acqua e sarà quindi pronto per la mia preparazione.
Lo metto in una ciotola con il succo dell'arancia e del lime.

A questo punto affetto i due finocchi e li lavo sotto l’acqua, e così anche le due arance.
Terminati i vari passaggi che vi assicuro essere molto veloci, passo alla composizione del piatto.
Prendo un piatto piano largo e creo una torre: con un coppapasta prima metto il cous-cous aromatizzato agli agrumi, poi la tartare di salmone, infine i finocchi tagliati a fette sottili, condisco con olio, sale, pepe e le fette di arancia.
Vi assicuro che il risultato è splendido e il gusto armonico; sono tutti ingredienti che si sposano perfettamente assieme.

Un obbligo, più che un consiglio: La tartare, sia di carne che di pesce, va fatta a coltello e mai nel frullatore o mixer.

Per quanta riguarda i capperi, ho utilizzato i capperi sottosale di Salina ma si possono utilizzare anche i capperi in salamoia, più comuni da trovare nei negozi alimentari.

Sono tantissime le ricette a base di cous-cous: quando sarà cotto, come abbiamo visto, si possono fare insalate per le vostre calde giornate estive, oppure si può servire come accompagnamento per le carni o i pesci.

Il sommelier consiglia: Elena Walch - Alto Adige, Gewurztraminer Kastelaz 2007

- Con questa ricetta partecipiamo al contest Sapore di Mare di La via delle Spezie -

4 commenti:

Chiara ha detto...

La mia preferita. Ti ho rubato questo piatto Angie e ho fatto un figurone, lo sai. Grazie grazie!

Angie ha detto...

eh lo so...ha sempre un gran successo.grazie piccola.

salento villas ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
salento villas ha detto...

Considera che le ultime tre volte che ho comprato era buonissima.....
http://www.maldivesit.com/

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails