mercoledì 16 giugno 2010

Polpettine di melanzana con mozzarella, panatura di pomodori secchi e basilico fritto


Melanzane, la mia passione in assoluto.
Fritte, arrostite, in umido, al forno, al funghetto, in ratatouille, glassate, dolci, stufate, mi piacciono sempre e comunque.
E pensare che fino agli anni sessanta, la melanzana, verdura popolarissima nel Mezzogiorno d'Italia, era ignorata e snobbata nell'Italia del Nord. Del resto, nel Medioevo, una certa diffidenza aveva accompagnato il suo ingresso in Europa, catalogandola come cibo poco sano, che provoca malinconici umori e pazzia. Almeno questo è quello che ci è giunto da manoscritti di botanici, novellieri dell'epoca.
Ma la melanzana riuscì ad imporsi negli orti e sulle tavole delle regioni centro meridionali riscontrando grandissimo successo e diventando la regina di moltissime ricette oggi diventate simbolo di regioni come la Campania, basti pensare alla parmigiana di melanzane o della Sicilia con la caponata o la pasta alla Norma.

Oggi vi propongo una ricetta deliziosa originaria della Campania, a mio avviso, ma non lo dò per certo, viste le influenze continue dei popoli, che si intrecciano fra loro.
Ognuno di noi lega un sapore ad un ricordo.
Per me le polpette di melanzane ricordano l'infanzia, Napoli, le domeniche a casa di Giovanni e i profumi di melanzane fritte e basilico che provenivano dalla cucina di Rosa.
Un sapore mai dimenticato e quindi custodito nel mio cuore e nel mio quaderno di ricette.

Eccovi la ricetta quindi: per circa 15 polpette

2 melanzane grosse
basilico fresco
1 uovo
3 cucchiai di parmigiano
1 bicchiere di pangrattato o pane raffermo
2 pomodori secchi
1 mozzarella vaccina
1 cucchiaino di origano secco
1 scatola di passata di pomodoro
1 spicchio d'aglio
olio extravergine d'oliva


Per prima cosa faccio appassire le melanzane in forno, intere mi raccomando, per 40 minuti circa. Alcuni forni richiedono qualche minuto in più. (Potete farlo anche il giorno prima e poi conservare la polpa di melanzane in frigorifero).

Quando le melanzane si saranno "sgonfiate" e al tatto risulteranno morbide, sono pronte per essere aperte, private della buccia esterna e dell'acqua in eccesso.
In uno scolapasta quindi metto tutta la polpa di melanzana e la lascio scolare, aiutandomi con una forchetta.
Nel frattempo preparo il pangrattato con il pane raffermo e i pomodori secchi. Avendo due fette di plum cake ai pomodori secchi che avevo fatto due giorni fa, le ho utilizzate.

In una padella faccio scaldare uno spicchio d'aglio con la polpa di pomodoro e un pò di sale.
A questo punto in una ciotola inizio a preparare il compasto di polpa di melanzana, basilico a pezzetti, uovo, sale, parmigiano e pan grattato profumato.
Deve risultare un composto morbido.
Preparo le polpette e all'interno di ognuna metto un pezzettino di mozzarella. Le passo nel pangrattato e le friggo in olio extravergine. Devono risultare dorate.
Per finire friggo qualche foglia di basilico per decorare il piatto.
Impiatto in una scodella o coppetta, mettendo sul fondo la salsa di pomodoro profumata all'aglio e tre polpette al centro del piatto con una fogliolina di basilico.

Il piatto è stupendo, va naturalmente mangiato caldo per gustare la mozzarella filante all'interno della polpettina di melanzana.

Con questa ricetta partecipo al Contest "Mondial finger food" - 1° girone (polpettiadi).
http://forum.giallozafferano.it/mondial-finger-food/


Il sommelier consiglia: Cantine Due Palme, Canonico 2007


3 commenti:

malù ha detto...

Che bella idea...mi sembra di sentire il profumino!!!

Angela Maci ha detto...

Grazie malù...profumo di basilico fresco, panatura croccante e mozzarellafilante, hmmmm.
Ti consiglio di provare a farle, sono buonissime.

federica ha detto...

ma a quanti gradi va messa la melanzana in forno x farla appassire?
Scusate ma io in cucina non sono molto pratica, sto iniziando ora a cucinare pur essendo sposata da un po' :-)

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails