lunedì 21 giugno 2010

Risi e bisi a km 0


Ieri sono tornata in campagna per la seconda volta in una settimana. Ne è valsa la pena fare qualche km per raccogliere i piselli freschi direttamente dall'orto del contadino e così preparare la gustosa ricetta di oggi.
Sono e lo avrete capito, a favore dei prodotti di stagione.
Si, mi piace creare ma questo non vuol dire che non si possa fare con ingredienti di questo periodo dell'anno.
Si può avere alta qualità e innovazione rispettando la stagionalità.
Preparare un 'piatto a km zero' vuol dire proprio realizzato con prodotti allevati, coltivati o raccolti a una distanza minima dal punto in cui gli stessi prodotti vengono preparati e serviti, che sia una casa privata o un ristorante.
Risparmio economico per noi consumatori, salute stessa visto che sappiamo quello che mangiamo, crescita economica della nostra zona di produzione e soprattutto benessere per la mente e per il cuore: perchè vivere un giorno all'aria aperta, con il fidanzato, con gli amici, con i bambini, a contatto con la natura, respirare la terra, l'aria, il sole, l'acqua, il vento e assaporare i prodotti che nascono da e grazie a questi, è un regalo che noi ci facciamo.
Quando andate a fare la spesa quindi non lasciatevi tentare dal prodotto che viene dal Perù, dal Cile, dai Paesi Bassi, dall'Africa. Il pomodoro a dicembre, anche se è bello, tondo e rosso sarebbe meglio non comprarlo perchè non sappiamo da dove arriva, come viene coltivato e perchè prima di arrivare sulle nostre tavole ha fatto parecchi viaggi in aereo, nave e camion.
In questa stagione per esempio comprate i piselli, le melanzane, le zucchine, i fiori di zucca, fatevi contagiare dal gusto dolce delle albicocche, delle prugne, delle ciliegie. Ci sono un'infinità di ricette a base di questi meravigliosi frutti che il nostro paese produce.
Le scelte di noi consumatori sono determinanti per il futuro dell'agricoltura italiana, ecco perchè ci tengo molto a trasmettere anche a voi, questo concetto, questo modo di vivere sano e italiano.

Dopo questa lezione di politica agricola, torno alla mia ricetta di oggi portando in tavola un piatto della tradizione veneta.
I bisi, ovvero i piselli, e il riso sono due prodotti tipici di questa regione che la sapienza contadina ha saputo unire creando una ricetta semplice, genuina e autentica.


Ingredienti: per 4 persone
500 gr di piselli freschi o surgelati
300 gr di riso
60 gr di burro
50 gr di pancetta
1 cipolla
sale, pepe q.b.
2 lt brodo vegetale
parmigiano grattuggiato

Preparazione:
Separo i piselli dai bacelli e in una pentola faccio soffriggere la cipolla e la pancetta con un pò di burro: su questa base aggiungerò i piselli e un pò di brodo vegetale.
Faccio stufare per circa 10 minuti affinchè i piselli si inteneriscano.
Aggiungo il riso e mescolo con un cucchiaio di legno, affinchè si insaporisca bene con il condimento e verso il brodo vegetale bollente, poco alla volta. Faccio cuocere 15 minuti, in base al riso che avete scelto. Quando il riso sarà quasi cotto, manteco con una noce di burro e il parmigiano.
E' un piatto molto nutriente, via di mezzo tra un risotto e una minestra, in quanto non deve essere nè troppo asciutto nè troppo brodoso.
Ottimo anche per i bambini.

Nessun commento:

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails