martedì 25 gennaio 2011

Tortino di orzo e radicchio dal cuore morbido di casatella


Buongiorno a tutti ragazzi.
Eccomi da voi con una ricetta tipicamente invernale,dovuta alla presenza principalmente del radicchio tardivo di Treviso, fiore che sboccia in tutta la sua bellezza nel freddo mese di Dicembre per regalarci il suo sapore delicato, fresco ed erbaceo.
Come ben sapete amo accostare ai miei piatti ingredienti della stessa terra, della stessa regione o località: nella mia ricetta di oggi sono presenti ingredienti tipici della Marca Trevigiana: la patata del Montello, la Casatella e il radicchio tardivo di Treviso. Ingredienti che si sposano splendidamente.
Ma per chi non avesse la possibilità di trovare la casatella, può tranquillamente sostituirla con uno stracchino o uno squacquerone o una burrata. Il radicchio tardivo si può sostituire ad un radicchio di Chioggia o ad un precoce, più facile da reperire. Altrimenti potrete stravolgere ancora la ricetta utilizzando le biete o le cicorie nel tortino. La cucina è fonte di fantasia, creatività, poesia. Ogni ingrediente se utilizzato con amore e nella giusta dose può dare vita a creazioni meravigliose, non siete d'accordo con me, amanti incondizionati della buona cucina?
Passiamo alla ricetta di oggi. Un tortino di orzo e radicchio tardivo con un cuore morbido di casatella, il tutto accompagnato da un purè di patate e radicchio.
Che ne dite? Vi va di provarlo?




Ingredienti: per 6 persone
Costo: basso
Difficoltà: medio-bassa
Tempo di preparazione e cottura: 40 minuti
Risultato: Cremoso, avvolgente, invernale

4 caspi di radicchio tardivo di Treviso
1/2 kg di patate
100 ml di latte
4 cucchiai di parmigiano
300 gr di orzo precotto
1 cipolla piccola bianca
60 gr di olio extravergine d'oliva
1 noce di burro
100 gr di casatella trevigiana
sale
noce moscata
2 tazze di brodo vegetale

Preparazione:
Pelate le patate, lavatele e tagliatele a rondelle. Lavate anche il radicchio e tagliatelo a brunoise (pezzetti piccolissimi). Mettete le patate in una pentola con il latte, il sale, la noce moscata e un pò di radicchio ( circa una tazza da tè). Fate cuocere a fuoco basso per 20 minuti con il coperchio.
In una padella fate imbiondire la cipolla con l'olio e aggiungete il rimanente radicchio. Fate stufare a fuoco lento e aggiungete l'orzo. Procedete come se fosse un risotto. Bagnate con il brodo vegetale e fate cuocere per 9-10 minuti. Assaggiate sempre cosa state cucinando.
Quando l'orzotto srà pronto mantecate con il parmigiano e fate riposare.
Quando si sarà compattato leggermente, riempite delle vaschettine di alluminio monoporzione con l'orzo al radicchio e ponete al centro un cucchiaio di casatella. Terminate con l'orzo e i tortini sono pronti.
A questo punto con un mixer ad immersione frullate il purè con una noce di burro e il parmigiano. Assumerà un colore giallo spento dovuto alla presenza del radicchio.
Componete il piatto ponendo due cucchiai di purè e al centro il tortino che racchiude un morbido e filante cuore di casatella.





Bon appetit
E che il buongusto sia con voi

17 commenti:

meggY ha detto...

Angie .. aiuto ... mi brontola tantissimo lo stomaco :(
Questo tortino è goloso anche solo da vedere, non immagino al gusto con quel cuore morbido e sfizioso..gnam!
Bacioni

francesca ha detto...

per questa sera avevo in mente un risottino al radicchio...
dopo aver visto questa ricetta mi sa che lo modificherò un po'
francesca

Barbara ha detto...

Buongiorno a te e grazie per questa delizia: decisamente si, mi va di provarlo, grazie!!

tiziana ha detto...

Carissima Angela, hai ragione quando dici che per cucinare ci vuole fantasia, creatività. Se penso a me ragazza, facevo solo risi in bianco e fettine di carne, con grande "gioia" di mio marito...mi ama tanto! Ora, grazie alla fantasia e ai vari suggerimenti, mi ritengo abbastanza soddisfatta e mio marito anche.
Questo delizioso piattino mi stuzzica molto, dici che andrebbe bene anche del taleggio? Un bacio, sei grande!

Vanessa ha detto...

Mi piace un sacco questo piattino!!!!! ^_^ davvero complimenti!...molto originale!

Chiara ha detto...

molto sfiziosa..ho fatto qualcosa di simile giorni fa, lo posterò...la sintonia di gusto con voi sorelle continua....Un bacione grande!

Eleonora ha detto...

una ricetta molto creativa, mi piace.

Claudia ha detto...

Woww che ricettina sfiziosa.. bacioni :-)

I VIAGGI DEL GOLOSO ha detto...

Ciao Angela ... lo proveremo sicuramente ... lo sai che oltre a golosi siamo pure curiosi ;)))
Un bacione a te e a Chiara ...

Strawberryblonde ha detto...

che buono quel formaggio cremoso...che profumino!!! Posso averne una forchettatina!?

lerocherhotel ha detto...

Bello questo tortino dal cuore morbido! Buono buono buono

Angela Maci ha detto...

@grazie a tutti voi di essere passati. Buonanotte e a domani. Un bacio.

terry ha detto...

Un inno alla provincia di treviso di tutto rispetto, adoro radicchio e casatella! complimenti davvero!

Anonimo ha detto...

Si può usare il farro al posto dell'orzo?

Angela Maci ha detto...

@Anonimo: certamente che si può utilizzare anche il farro o il riso. Quello che preferisci.
Buonanotte.

Anonimo ha detto...

Cosa posso sostituire alla casatella trevigiana? e' un formaggio che non conosco e se non dovessi trovarlo vorrei un'alternativa. Grazie. Stefania

Giul_Diavoletta ha detto...

Ciao scusa gli "anni" di ritardo con cui commento...ma mi sono imbattuta nella tua ricetta che mi torna utile per capodanno...la mia domanda è questa: se preparo i tortini la mattina posso scaldarli in forno la sera?? o diventano collosi???? Grazie!

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails