venerdì 18 febbraio 2011

Riconciliarsi con il budino.

I budini sono i classici dolci insulsi, a mio parere. Sarà la consistenza o la leggerezza del composto.
Ad ogni modo, possibile non avere la ricetta di un budino al cioccolato sul blog? Beh, l'ho ovviamente arricchito, perchè ormai mi conoscete!
In questo caso, caramello e noci pecan. E un semplice budino raggiunge gusti diversi. E splendidi.
Sto già pensando a nuovi gusti. Un budino al semolino sarà la prossima ricetta (ovviamente ricetta rubata a Identità Golose). Altre da proporre?
I budini non sono mai stati la mia passione. Aiutatemi voi.


Ingredienti:

1 litro di latte intero
100 gr di cioccolato fondente
90 gr di burro
100 gr di farina
60 gr di cacao amaro
140 gr di zucchero
caramello salato q.b.
20 noci pecan

Versate il latte in un pentolino e portato a ebollizione. Aggiungete il burro e il cioccolato in pezzetti e sciogliete tutto insieme, a fuoco spento. Intanto mescolate, in una pentola, farina, cacao e zucchero.
Unite ora i due composti, aiutandovi con una frusta e cuocete, mescolando, con un cucchiaio di legno.
Quando inizia a vedersi il primo bollore, continuate a mescolare per circa un minuto, aggiungendo le noci pecan. Poi togliete dal fuoco e riempite lo stampo unico o gli stampini, che avrete prefedentemente rivestito con un"filo" di caramello liquido salato.
Lasciate raffreddare e conservate in frigorifero per circa 3 ore prima di servire.






15 commenti:

Simo ha detto...

Mmma mia che foto da urlo, buca lo schermo!
Anche io devo dire che a fare budini sono un pò una schiappa....ma in fatto di mangiarmeli...è tutta un'altra storia!!!

ilcastellodellepadelleincrociate ha detto...

ciò che odio dei budini è la monotona consistenza al palato. Con la nota croccante delle noci che hai inserito (a me le pecan fanno molto bakery <3 !)posso finalmente abbattere le mie remore nel farlo!grazie!

Stefania ha detto...

Ciao, vi ringrazio per aver partecipato al mio contest.
Finalmente il pdf de "Il tempo delle mele" è pronto. Se vi va, passate a scaricarlo
http://noidueincucina.blogspot.com/2011/02/il-tempo-delle-mele-ultimo-atto-il-pdf.html
Un bacione. Stefania

lucy ha detto...

beh decisamente sempre iniziare da un budino al cioccolato che in effetti riconcilia e a vedere la foto è ottimo.i budini al semolino sono forse più meriodionali o comunque molto usati in Grecia e penso in medio oriente, per cui le ricette più golose vengono da là.per il resto ti posso dire che domani ne posto uno molto particolare, un po' caraibico.insommami sono dilungata troppo!

Claudia ha detto...

Ma son succulentissimi!!!!!!!! baci e buon w.w. .-D

Your Noise ha detto...

Mio dio è qualcosa di sublime questo budino! Altro che insulso ;)
Nemmeno io sono un'esperta di budini... troppo "easy", troppo pomeriggio invernale dalla nonna, troppo immediato da cucinare... quindi aspetto che tu apra questo meraviglioso capitolo!

Chiara Maci ha detto...

e infatti la consistenza qui viene "mitigata" dal croccante delle noci pecan...ma nessuno mi propone qualche ricettina di budini particolari?
baci a tutti

Christian ha detto...

proprio la scorsa settimana ho preparato dei budini al cioccolato seguendo la ricetta di Donna Hay (la trovete nei suoi libri, ma anche sul sito). sono venuti buoni infatti sono stati graditi. prediligo il soufflè al cioccolato con la goccia, però ogni tanto un buon budino si può anche preparare. non è poi così insulso .-)

The Langex ha detto...

Ciao,
a me piace molto il bonet piemontese.
Ecco la ricetta...

Ingredienti: per 8 persone
1/2 litro di latte fresco, 4 uova fresche, 2 cucchiai di cacao i polvere, 6 cucchiai di zucchero semolato, 50 gr. di amaretti, 2 cucchiai di rhum.

Preparazione:
sbattete bene le uova intere in una terrina, unitevi poi 4 cucchiai di zucchero, il cacao, gli amaretti sbriciolati, il rum e il latte. Amalgamate delicatamente.
Passate alla preparazione del caramello.
Scaldate due cucchiai di zucchero in un pentolino fino al color nocciola, spruzzate poi un po' d'acqua e mescolate girando il pentolino sulla viva fiamma.
L'operazione e' terminata quando il caramello si e' scurito.
Versatelo quindi caldissimo sul fondo e sui lati dello stampo per budino tenuto in caldo per facilitare il suo scorrimento: si deve ottenere un velo uniforme che via via solidifica.
Travasatevi il composto del bonet e cuocete in forno a 180 gradi, a bagnomaria per trenta minuti.
Raffreddate, sformate e servite.

Mari e Fiorella ha detto...

Buonissimo.....prendiamo nota,buon w.e.

Andrea Libertella ha detto...

Neanche a me hanno mai fatto impazzire i budini, trovo che siano del genere: bruttini ma alla fine buoni! Che dire? Il tuo budino è bello anche da guardare invece!

multicolorlips ha detto...

Sono come te, anch'io non amo tanto i budini. Troppo tutti uguali, quando li mangi! xD
Ma devo dire che questa versione mi ha fatto venire una fame incredibileee! :D

picetto ha detto...

Non ho mai fatto i budini in casa, ma spero di provare la tua ricetta al più presto. Un saluto
M.G.

Cey ha detto...

La penso come te sull'insulsaggine dei budini salvo poi scoprire che ogni volta che si preparano io ne mangio un cucchiaio ma gli altri li polverizzano, quasi alla goccia =D però forse con il tuo qualche cucchiaiata in più ci scapperebbe =)

Eleonora ha detto...

lo voglioooooooooo!!!!!

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails