venerdì 15 aprile 2011

Piadina fatta in casa con salame cotto e melanzane grigliate

Per un'emiliana-romagnola come me, la piadina fa parte del Dna, come le tigelle, le crescentine, il ragò, i turtlein, la mortadella.
La piadina poi rappresenta momenti di gioia e di goliardia, i week-end a Milano Marittima e Cervia, le serate a Riccione con le amiche e la tappa fissa nel botteghino ambulante a mangiar la piada dopo il mare o prima di tornare a casa. Economica, completa, nutriente. Per un ragazzo è l'ideale.
Ma com'è la vera piadina? Sottile o spessa? Per me la vera piada è quella alta e spessa, morbida e rigorosamente fatta a mano. Si sente la differenza, si che si sente e un romagnolo può confermare la mia tesi.
Oggi la piadina l'ho fatta io, per voi, spero vi piaccia.
E l'ho riempita con fette di melanzane grigliate e salame cotto (realizzato con le parti povere del maiale e il lardo tagliato a mano, insaporito con sale, pepe, pistacchi e qualche goccia di miele.).


Vi va di seguirmi nella preparazione della piadina?



Ingredienti per 10 piadine
250 gr di latte
100 gr di strutto
500 gr di farina tipo 0
1 bustina di lievito vanigliato
10 gr di sale
 2 melanzane
20 fette salame cotto

Preparazione:
Su una spianatoia versate la farina, il lievito, fate un buco al centro, con le mani, dove aggiungerete lo strutto e il latte tiepido. Impastate bene, aggiustate di sale. Dall'impasto ricavate 10 palline. Stendete la pasta sul piano da lavoro infarinato con l'aiuto del mattarello e  ottenete dieci dischi di 15 cm di diametro.
Cuocete un disco alla volta in una padella antiaderente ( o per chi è più fortunato, nell'apposito disco di terracotta per piadine) da entrambi i lati fino a quando la superficie sarà dorata.
Farcite le piadine con le melanzane grigliate, lo squacquerone (tipico formaggio romagnolo) e il salame cotto, buonissimo.


Buon week-end e che il buongusto vi accompagni.

24 commenti:

sulemaniche ha detto...

molto molto buona, mi fa pensare alle vacanze...

salamander ha detto...

buona la piadina! il mio ripieno preferito è crudo e squacquerone.....ma che fame mi fai venire!!!

Alice4161 ha detto...

La piadina farcita così è una vera bontà...complimenti.


ciao

Marianna ha detto...

che strano il lievito vanigliato nella ricetta della piadina! voglio assolutamente provarla per capirne il gusto! ottimo anche il ripieno...gnam gnam! :)
Marianna

Paola ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paola ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paola ha detto...

I love Piada!mi ricorda le serate d'estate in quel di Cesenatico. Certo non immaginavo servisse il lievito vanigliato, anzi avevo sentito parlare del bicarbonato, ad ogni modo entra di diritto nelle ricette da provare.

insiemecongusto ha detto...

Super! io in genere non riesco a rinunciare al formaggio per farcirla... ma non rinuncerò ad assaggiare anche questa versione!!! ;-)

Olga ha detto...

Buonissime le piadine, se poi sono fatte in casa è tutta un'altra cosa!!!! un bacio, Olga

Marina ha detto...

Da romagnola ti capisco... la piada è cibo di famiglia e del ricordo...
Io sono del partito che la vuole più sottile ma è una questione di gusti!
Brava a farla usando lo strutto, la vera piada è così.
Buon we
Marina

LaDamaBianca ha detto...

Che meraviglia, oggi che ho mangiato poco vedere questo ben di dio mi strazia.

Ros ha detto...

bè l'aspetto è moooooooolto invitante e sicuramente è buonissima!

Le ricette dell'Amore Vero ha detto...

complimenti, deliziose queste piadine, fatte benissimo! un bacione!

Mirtilla ha detto...

quanto e'buona la piadina!!!la mia preferita??mozzarella e nutella,ben piastrata!!

Passiflora ha detto...

la piadina è una straordinaria invenzione! anche a me piace bella spessa

tiziana ha detto...

Questa me la stampo, e sarà un must. Mi mancava la preparazione. Grazie cara un bacio.

danypasolini ha detto...

ciao io sono romagnola pura e ti dico che nn ho mai sentito dire di mettere il lievito vaniliato anche xkè nn stai mica facendo un dolce...... io la preparo sempre quindi so ciò che ti dico ciaoo

sorelle ha detto...

@Lo so ragazze, molte di voi mi diranno che si fa con il bicarbonato ed avete ragione ma ho trovato questa ricetta in un libro e mi incuriosiva molto così ho provato a farla: Gusto neutro. Non si sente il dolce del lievito vanigliato anche perchè lo strutto con il suo sapore intenso smorza alla perfezione. E così si può farcire con i salumi, le verdure ma anche con marmellate e creme spalmabili...
Un'alternativa che però è soggettiva.
Un bacio a tutte e buona domenica

robby ha detto...

buona........domani sera cena ideale....

Anonimo ha detto...

di sicuro quella più alta, solo per il fatto che piaccia più a te così, non rappresenta la "vera" piadina romagnola. la piadina va assottigliandosi da nord a sud, per cui a cesena, per dire, sarà alta e a riccione molto sottile. scusa se puntualizzo, ma dire che quella sottile non è vera piadina romagnola è un falso che danneggia anche tanti imprenditori che con quella piadina ci vivono.
patrizio.

lory ha detto...

Ciao Angela! Che meraviglia questa piadina! Anche io mi diverto ad autoprudermela ogni tanto e ho scoperto che vengono deliziose anche aromatizate, nel senso che, nell'impasto ci metto la salvia tritata fine fine, oppure il rosmarino e a casa mia piacciono tantissimo. Scusa se mi son permessa di aggiungere questa idea in più.... Naturalmente diventa un qualcosa che non ha niente a che fare con la vera piadina doc... Ciao e Buona Cucina!!!

Alice ha detto...

ciao !! sono alice... essendo una vegetariana non mangio lo strutto, ma per non rinunciare alla piadina posso sostituire lo strutto con olio d'oliva ?
Grazie mille, complimenti ancora per il blog !! :)

Vanessa ha detto...

che delizia.....voglio proprio provarla!

Sandro Romano ha detto...

ciao, sono mariapia, purtroppo sono intollerante al latte, posso usare quello senza lattosio, zimyl o altra marca. mi piace tanto questa ricetta e so che con il latte viene più morbida .

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails