giovedì 5 maggio 2011

La farinata di un giorno da cancellare

In un post, qualche mese fa, ho raccontato del blog che avevo prima di questo. Era un blog personale, in cui "appuntavo" tutti i miei pensieri da giovane lavoratrice fuorisede. Raccontavo delle mie storie d'amore assurde, delle mie giornate infinite e delle mie passioni per la fotografia e per la cucina.
Quel blog non esiste più. E alle volte mi manca. Soprattutto in giorni come questo.
Le persone deludono. Anche quando le conosci da anni, e anni. E, ormai più vicina ai 30 che ai 20, è rabbia quella che mi resta. E noia. Un copione che si ripete, sempre.
E allora, santa cucina. La mia salvatrice in giornate così. Sfogliando le ricette ho visto mancare la farinata ligure. Che ne dite? La si fa insieme?
Con il cuore un pò in gola, gli occhi lucidi e la voglia di risvegliarmi altrove, vi auguro una buona giornata.




Ingredienti:
200 gr di farina di ceci Melandri Gaudenzio
600 ml di acqua
100 ml di olio
sale
pepe

In una terrina mescolate la farina di ceci con l'acqua, aiutandovi con una frusta in modo da non formare grumi. Coprite con un canovaccio e lasciate riposare per una notte.
Aggiungete l'olio, il sale e il pepe.
Prendete una teglia bassa di forma circolare, bagnatela di olio e versate il composto.
Cuocete in forno a 220° per circa 25-30 minuti.

22 commenti:

sweetmaremma ha detto...

ho proprio della farina di ceci buonissima in dispensa... la proverò presto... giorni da cancellare ne passo anche io spesso... dai che tutto passa :-))

Alem ha detto...

Mi spiace di questa brutta giornata.

Daniela ha detto...

Per fortuna le giornate negative vengono offuscate dalle positive... Vedrai che oggi andrà meglio!!!!! E allora buona giornata!!!!!!!!!!! Ciao Danela.

Eraldo Conte ha detto...

Nion ti preoccupare ;una persona come tè avrà tutto quello che si merita.........
Eraldo

Cleare ha detto...

mi riconosco un pochino nelle tue parole..e spero che sia per te che per me il domani sia più sereno. un abbraccio

salamander ha detto...

accidenti, mi spuiace leggere queste cose...però capita a tutti di essere delusi. brutta sensazione.
ma per fortuna c'è la cucina che ci salva!!!!

Sara ha detto...

Chiara forza e coraggio, con il tuo splendido sorriso supererai brillantemente tutte le difficoltà!!! un bacione

Single (in the) Kitchen ha detto...

Ciao Chiara, ogni tanto capitano queste giornate no.....a me ultimamente ne capitano ogni due/tre giorni...comunque con una bella fetta di farinata o qualsiasi altra prelibatezza che prepari, la giornata ti migliora sicuramente!
un abbraccio!

Patrizia ha detto...

Le persone deludono, è vero, posso capire il tuo stato d'animo! io non ho mai avuto un blog ma ora che l'ho aperto solo da qualche mese lo considero il mio rifugio contro le ingiustizie della vita! Ho perso il lavoro e sono molto più vicina ai quaranta che ai trenta...ma non posso passare le mie giornate a piangere, così cucino e penso a cosa cucinare, penso a cosa cucinare e cucino! la vita così è meno dolorosa! farò la tua farinata, ho giusto 1 kg di farina di ceci pronta da usare! un abbraccio patrizia

eve ha detto...

...e quando deludono quelle di vecchia data il mondo cade davvero addosso...

Strawberryblonde ha detto...

tutto passa...non ti preoccupare!

Anonimo ha detto...

ciao, Chiara adoro il tuo blog e le tue ricette , nonostante sia più grande di te di ben 10 anni e mamma di due bambini, spesso leggo di me tra le tue righe e mi rispecchio nei tuoi stati d'animo.
Poche righe per permettermi di darti una "dritta" se posso!
da brava genovese faccio spesso la farinata in casa, per ottenerla simile a quella dei "fainotti" mi è stato consigliato di lascialra riposare almeno 10 ore nella ciotola prima di versarla nel tegame e non avendo il forno a legna di cuocerla alla massima potenza con il grill sul ripiano in alto del forno, ciao e grazie delle fantastiche ricette,
Elisa

Fatina e gattina ha detto...

Chiara,
sapessi come Ti capisco, le delusioni, le giornate più che storte NERE e DEFORMI, le persone che Ti deludono, le persone che Ti stanno più a cuore che inesorabilmente invecchiano, a me si colma il cuore cucinare, anche solo per me stessa, Tu trova la forza di sorridere nel lavoro che ami e che non annoia, nelle persone che davvero contano e che ti amano, solo così il Tuo cielo sarà di nuovo Azzurro, Forza Cara!!

QuartoSenso Cafe ha detto...

Carissima Chiara, a volte le persone ci deludono è vero, ma ci siamo conosciute pochi giorni fa a Squisito e la mia impressione che ho avuto è stata di una persona solare e grintosa. Sono certa che in questo momento avrai già superato la delusione... Avete visto, sono venuta a trovarvi sul blog...Complimenti!!! Vi aspetto quindi nella mia cucina Quartosensocafe, a presto Carolina

Giusy ha detto...

Me la son concessa ieri sera, ma in modo un po' diverso: mi son fatta una farfrittata con le cipolle, una cena deliziosa (per me poi che adoro le cipolle..!)!

Ciao Chiara!
Firmato: una "cliente" campana del tuo papà :)

Patricia ha detto...

Ciao Chiara, mi spiace che qualcuno abbia deluso te che sei una gioia in terra ma, si sa, succede, purtroppo continuamente, te lo dico io che più che 40 vado per i 45... Ti abbraccio forte, a presto;))
Pat

tiziana ha detto...

Cara, ti sfioro la guancia con una carezza, non ti lasciare condizionare da cattive emozioni, vai avanti per la tua strada. Il lavoro che fai qui con Angela per noi è importante. Ciao cara

Rose ha detto...

Dolce Chiara, occhi lucidi,rabbia e delusione...hai ragione è una noia!
Solo gli animi sensibili riescono a provare tutto qs e ogni volta se ne esce più forti che mai!
Non c'è consolazione in qs casi...ma in futuro ce ne sarà!
Ti abbraccio forte forte! ^__^

Lory.diddl ha detto...

Ciao!!!la cucina salva tutti.x fortuna qnd si impasta qualsiasi cosa finisce in secondo piano!coraggio!

Oliver ha detto...

Alcune deludono, altre sorprendono. Il bello di conoscere le persone sta qui, anche nel (possibile) lato negativo. La farinata ha un aspetto davvero invitante. Ciao Oliver

Valentina ha detto...

Un abbraccio da una fedele lettrice, ti auguro di essere sorpresa in positivo dalle persone, di avere giornate piene di sorrisi, e che le delusioni siano solo lontanissimi ricordi.

Elisa ha detto...

Da quando ho aperto il mio blog e curioso in quello di altri appassionati come me, mi sono resa conto che quando siamo veramente molto giù e pensiamo di avere toccato la tristezza più assoluta, solamente confrontandoci con gli altri, come in questi casi, ci rendiamo conto che siamo tutti sulla stessa barca e sapere che non capita solo a noi ci aiuta parecchio.
Elisa

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails