lunedì 26 settembre 2011

La ricetta segreta delle polpette della nonna Chiara


Cosa bolle in pentola??? O meglio in cocotte?
Le polpette di nostra nonna. Le più buone, saporite, gustose, ripiene polpette che abbia mai mangiato.
I vostri bambini le divoreranno, vostro marito farà il tocetto, la scarpetta con il pane e voi sarete felici perchè avrete preparato un piatto unico di tutto rispetto in poco tempo. E visto che l'autunno, seppur caldo, è iniziato, polpette bolognesi per tutti.
Questa è la ricetta segreta che la nonna Chiara ogni domenica ci preparava. Con i piselli o con le patate. In umido o fritte sono meravigliose. Le definisco esplosive perchè sono ricche di ingredienti e perchè una volta in bocca sono un esplosione di gusto.
Potevano le sorelle in pentola non condividere una ricetta familiare, una ricetta del ricordo, del conforto e soprattutto segreta con voi? Naaaa.
Da segnare nel ricettario. E adesso seguitemi negli ingredienti e in alcuni consigli pratici per conservarle.


Ingredienti: per 40 polpette
Per le polpette:
600 gr di macinato di vitello
400 gr di mortadella macinata
2 fette di pane o pancarrè bagnato nel latte
150 gr di formaggio grana
sale
noce moscata
3 uova
5 cucchiai di pangrattato

per la salsa di pomodoro con patate:
1 bottiglia di passata di pomodoro o 2 lattine di pelati
1 cipolla
olio evo
5 patate
sale

Preparazione:
La dose delle polpette è abbondante proprio perchè quando le preparo mi piace farne un po' di più per poi riporle in freezer e scongelarle all'evenienza. Vi consiglio di fare come me per avere sempre pronta una cena o un pranzo speciali.
In una ciotola lavorate insieme il macinato di vitello ( o di maiale, a vostra scelta), la mortadella macinata, il sale, le uova, la noce moscata, il formaggio grana, il pancarrè ammollato nel latte. Amalgamate bene gli ingredienti con le mani e quando avrete ottenuto un composto omogeneo, preparate le polpette. La grandezza la sceglierete voi. Piccole o grandi saranno buonissime. A questo punto passatele nel pangrattato e mettete da parte quelle che cucinerete. Le altre polpette adagiatele su una placca rivestita di carta forno e passatele in freezer per 1 ora. Trascorsa l'ora potete conservarle nei sacchetti e congelarle. Saranno sempre a portata di mano per una cena improvvisa con gli amici o un pranzo della domenica. Basterà scongelarle e friggerle in abbondante olio o cuocerle con la salsa al pomodoro e le patate.
Passiamo ora alla salsa di pomodoro. In una pentola larga e bassa o in una cocotte in ghisa come quella che ho scelto io della Staub, fate rosolate la cipolla tagliata a pezzetti con l'olio evo. Quando si sarà imbiondita aggiungete i pelati o la passata con due bicchieri d'acqua, salate. Nel frattempo tagliate le patate a tocchetti e aggiungetele alla salsa. Fate cuocere a fiamma moderata. Adagiate poi le polpette nella pentola assieme alle patate fino a quando le polpette non saranno cotte. Se necessario aggiungete un altro bicchiere d'acqua. Il sughetto dovrà rapprendersi, le polpette e le patate devono essere morbide e saporite.
A questo punto non vi resta che sedervi a tavola, gustare questo piatto esplosivo  e condividerlo con le persone a cui volete bene.

12 commenti:

Chiara e Marco ha detto...

Eh sì, sono dei sapori che mi ricordano proprio Bologna :( che per un po' ho dovuto lasciare!
Ma tornerò...

Quando avrò nostalgia, beh, mi farò un po' di queste polpette! :D
Complimenti come sempre.

Marco di Una cucina per Chiama

Tery ha detto...

Uhmmmmm... questa ricetta mi mette l'acquolina e fa venire la voglia di scarpetta solo a guardarla!!!!!

Sere ha detto...

Ciao! Che meraviglia: viene voglia di alzare il coperchio e farsi appannare gli occhiali dai vapori profumati di questi succulenti bocconcini!! Una domanda, visto che con le cotture "miste" sono sempre un pò in difficoltà: prima di aggiungere le polpette, le patate quanto devono cuocere? Grazie e complimenti! :o)

Giul ha detto...

chiara, secondo te posso prepararle il sabato mattina, conservare il tutto in frigo e servirle domenica? non so proprio...

salamander ha detto...

buonissime! io ho un debole per le polpette...poi se cotte in una pentola così!!!!

La cucina di Esme ha detto...

Le ricette dei ricordi sono le più belle e spesso anche le più buone!

Angela Maci ha detto...

@Marco, Chiara che dire...grazie per seguirci sempre con affetto.
p.s. Chiara perchè non ti sei fatta riconoscere alla presentazione del libro? mi avrebbe fatto piacere scambiare due chiacchere con un'amante della buona cucina come te. un bacio.

@Tery:hai proprio ragione tesoro, la scarpetta è d'obbligo in questa ricetta. Un grande bacio

@Sere: ciao cara, un profumo di cose buone, di casa, di cucina casalinga avvolge questo piatto. Le patate dovranno cuocere da sole nel sugo per 5 minuti e poi continuano la cottura con le polpette. Un bacio

@ Giul certamente. Questo è un piatto che puoi preparare anche con due giorni di anticipo, conservarlo in frigo e scaldarlo all'occorrenza. Un bacio.

@Salamander: è già cara, la cocotte ha sempre il suo fascino!!!

@Esme: d'accordissimo con te, le ricette dei ricordi, le ricette d'infanzia racchiudono una magia e un gusto che non ha eguali. Un bacio

Chiara e Marco ha detto...

C'era il "Marco" alla presentazione. Purtroppo io l'ho persa, ero ancora in viaggio verso l'Emilia.
Magari ci sarà un'altra occasione per uno scambio culinario!
Con questa ricetta mi avete davvero conquistato...c'è un feeling particolare tra le Chiara e le polpette!
Un abbraccio
Chiara

simonetta ha detto...

Una sintesi perfetta tra polpette e spezzatino: da provare subito!!!!!

Twinky ha detto...

uuuh anche la mia nonnina le faceva così...erano talmente morbide da non aver quasi bisogno di masticarle!!!

Cucinamando ha detto...

Ogni famiglia ha la sua ricetta per le polpette, la sua variante.... Tutte pero' conservano la bontà delle cose semplici e cucinate con amore....

Erse ha detto...

Realizzate ieri sera per cena....veramente buone ...anche se all'inizio senti un sapore a cui almeno noi del su non siamo abituate...immagino piccoline e fritte come aperitivo che possono essere ....slurp....:-)

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails