giovedì 13 ottobre 2011

Ravioli delicati per una giornata no.

Giornata No, questa.
Non avrei mai immaginato di trascorrere periodi cosi follemente pieni.
Tutto questo mi rende lunatica. Umore altalenante. Momenti di immensa felicità si alternano ad attimi di forte stanchezza.
Domani andrà meglio, ne sono certa. E allora mi metto a cucinare, per sfogarmi e liberarmi di un peso. E ho bisogno di impastare e fare fatica. Pasta fresca stesa a mano? Esatto.
Faticoso ma assolutamente curativo.




Ingredienti:
300 gr di farina 00
3 uova
200 gr di ricotta
2 limoni non trattati
basilico
formaggio grana
una manciata di pinoli
pepe bianco
sale
olio evo

Preparate l'impasto dei ravioli, sistemando la farina a fontana e al centro le uova sbattute e il sale. Con una forchetta iniziate ad incorporare farina dai lati, poi iniziate a lavorarlo con le mani in modo energico. Se avete una planeteria utilizzate il gancio e impastate.
Stendere la pasta sottile ma non troppo (io avendola stesa con il matterello l'ho lasciata abbastanza spessa) e con l'apposito strumento per ravioli tagliate tanti cerchi. 
Mescolate in una terrina la ricotta con la scorza di limone e il pepe e con questa farcia riempite i cerchi al centro. Chiudete bene sigillando i bordi.
Intanto con un mixer a immersione preparate un pesto leggero di basilico, grana, olio e pinoli e utilizzatelo per condire i ravioli.


18 commenti:

Daniela ha detto...

Anche io uso la cucina come cura...E credo che funzioni proprio!!! Belli questi ravioli...A presto e ci vediamo in tv!!!!!!!!!!Daniela.

due bionde in cucina ha detto...

Belli questi ravioloni!!!!!
Buona giornata!

annaferna ha detto...

Ciao cara! Non posso descrivere la sorpresa ne non sentirmi sola !!! Ma come? scopro che siamo una folla a scaricare lo stress e il nervosismo con le mani in pasta!!!!!
E la cosa ancora più incredibile è che escono cosine prelibate e saporite come questi tuoi perfetti ravioli!!
un bacio e buona giornata.....senza stress eh?!

Valentina ha detto...

ah, la cucina come cura...una splendida idea per rilassarsi, lo penso anche io....E non c'è nulla di meglio della pasta fatta a mano... :)
Ottimi questi ravioli terapeutici... :D

Valentina ha detto...

anche x me la cucina è una cura antistress! ma tu sei troppo brava!

meggY ha detto...

Hai fatto benissimo, e a giudicare dal (fantastico) risultato ti ha pure fatto bene questa cura antistress :) Ti capisco tesoro, ultimamente avrei bisogno di almeno 12 ore in piu al giorno, impossibile ... e allora prima bestemmio e poi cucino, funziona così!Un bacione e un abbraccio <3<3<3

colombina ha detto...

che buoni e che belli... la pasta un po' spessa li rende secondo me assolutamente deliziosi, bravissima!!!

Federica ha detto...

mi hai dato una fantastica ideona... ho tutto in casa e credo che li farò prestissimo anche perchè ho bisogno di impastare....
sto anche facendo il lievito madre ma non è ancora pronto per essere usato e questa è un'ottima alternativa!

Nicoletta ha detto...

Niente di piu' rilassante della cucina....per me il miglior antistress e' impastare...preparare il pane per esempio!!!! Bellissimi e immagino ottimi questi ravioli

Federica ha detto...

p.s. il pesto fatto in casa si può congelare?

Alessandra ha detto...

Io mi sa tanto che mi metto a farli per pranzo perchè in questo giorni devo proprio mettermi a impastare qualcosa per scaricare un pò di tensione :-)
Federica mi dici come si fa il lievito madre????Grazie mille

Ps vi farò sapere come son venuti i ravioli e se la mia famiglia ha gradito :-)

siMore ha detto...

la cucina è altamente terapeutica...e con le tue ricette lo è ancora di più :) citando una famosa hit degli anni '70, last night your "clafoutis di uva fragola" saved my life ...e questa sera credo toccherà ai cantuccini di farro!!!

manineinpasta.com ha detto...

ALTISSIMAMENTE terapeutica, anche quando si è un po' depressi, non solo stanchi :)

Petrusina ha detto...

Ahhhhh...se tutte le giornate no fruttassero delle idee tante deliziose...! Complimenti, devono essere speciali

Alessandra ha detto...

Ravioli pronti!
Non vi dico che faticaccia stendere la sfoglia a mano :-)
Adesso mi metto a preparare il pesto con il basilico che tengo sul davanzale...
Grazie della ricetta che mi ha impegnata in questa triste giornata pre-autunnale.

Mila ha detto...

Come ti capisco...anch'io ho una giornata totalemente no, ieri il veterinario mi ha detto che il gattoso è malato e dovrà operarlo la prox settimana...mi sa che mi lancerò anch'io in cucina, ma con lui che mi guarda con quegli occhioni nn riesco a fare altro che coccolarlo....Ma come hai detto te domani è un altro giorno!!!!
Belloni i ravioloni!!!!

MonnyB ha detto...

idem! condivido tutto e capisco... perfettamente! ciao bellissima e dolce chiara, reggi mi raccomando. un grande abbraccio!

Robert ha detto...

Sembrano deliziosi! ma la fato l'hai fatta tu?
in effetti la sfoglia è parecchio faticosa da realizzare e tirare...
queste mezzelune mi hanno fatto venire in mente gli Schlutzkrapfen
li conosci?
il primo link che mi è venuto :
http://www.weinstrasse.com/it/mangiare-e-bere/schlutzkrapfen.html

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails