venerdì 25 novembre 2011

Rotolini golosi al radicchio di Treviso e provola affumicata

E' finalmente incominciata la stagione del radicchio. E quando si parla di radicchio, io gioco in casa...Ho la fornitrice di fiducia a pochi km.
Lo adoro. Stufato, crudo, al forno, in pastella e fritto, alla griglia. E' un ingrediente così versatile, che si abbina a tantissimi prodotti, dall'antipasto al dolce.
E in questo mese vi delizierò con tante ricettine carine.
Oggi la mia attenzione è andata ad un piatto tradizionale ma pur sempre creativo. Basta aggiungere un tocco personale ad ogni ricetta, non credete?
E' anche vero che avendo i bimbi con la febbre, ho poco tempo per impastare, così ho pensato ad un piatto veloce ma da fare tranquillamente in anticipo e da infornare prima di sedersi in tavola. 15 minuti di cottura e il piatto è pronto.
Avendo in frigo un pacchetto di lasagne fresche all'uovo di un'azienda che io trovo eccellente, ho pensato a dei cannelloni farciti  (invece della solita lasagna o come si dice da queste parti pasticcio.)
Vi va di seguire la ricetta passo a passo?

E' stata regalata ai bambini una coscia di prosciutto cotto. Si, si avete capito bene. Un regalo insolito ma graditissimo e allora con il coltellino giusto (e sapete a cosa mi riferisco) la mamma l'ha pulito e affettato a dovere per questi rotolini golosi.

Ingredienti:
1 confezione di sfoglia, lasagne all'uovo Lo scoiattolo
8 caspi di radicchio
3 fette spesse di provola affumicata
4 fette di prosciutto cotto
1 porro
olio evo
1 bicchiere di brodo vegetale
sale
parmigiano reggiano
Per la besciamelle
80 gr burro
80 gr farina
1/2 lt latte
noce moscata (a piacere)
Lasciare fondere il burro, togliere dal fuoco e aggiungere la farina.
Amalgamare e aggiungere il latte bollente, rimettere sul fuoco e mescolare fino al raggiungimento della densità desiderata.

Lavate bene il radicchio, tagliatelo a pezzetti e stufatelo in una pentola con il porro. Aggiungete il brodo e il sale. Fate cuocere per 5 minuti.
Su un tagliere sistemate la sfoglia cruda e farcitela con il radicchio stufato, i pezzetti di provola e il prosciutto cotto. Avvolgetelo a rotolino e sistematelo in una  teglia. Io ho scelto due tegliette. Una rettangolare e una ovale.
Coprite di besciamelle (da buona emiliana, abbondo) e parmigiano reggiano. In forno per 15-20 minuti a 180° e i vostri cannelloni sono pronti e fumanti.

8 commenti:

Chiara e Marco ha detto...

Ciao Angela, complimenti. Sono molto sfiziosi e anche a me piace molto il radicchio...fino a qualche tempo fa no però,ora ho iniziato ad apprezzarlo.
Buona giornata, Marco di Una cucina per Chiama

susanna.f22 ha detto...

anche io sono una fan del radicchio trevigiano ed essendo della provincia di venezia ho pure io i miei fornitori a km zero ;-)
e come dici bene: basta un poca di fantasia e si possono inventare e rivisitare tantissime ricette!
vi faccio i complimenti per il vostro blog e vi vi invito a partecipare con una ddelle vostre ricette già pubblicate al mio blogcandy....
http://blog.giallozafferano.it/loscrignodisusy/il-primo-anno-dello-scrigno-festeggiamolo-insieme-con-un-blogcandy/

Elena ha detto...

Che regalo originale e hai saputo sfruttarlo al meglio! Ma i tuoi bambini mangiano il radicchio?! A me piace un sacco e magari in questa forma sfiziosa riesco a farlo mangiare anche alle mie ragazze :)

salamander ha detto...

accidenti, che fame! che bell'aspetto che ha!

Francy ha detto...

Io adoro il radicchio in abbinamento con il formaggio, non conosco la toma ma la proverò! Ciao!

Valentina ha detto...

gustosissimo e si presenta troppo bene!!

Valentina ha detto...

buonissimo il radicchio!!! Si sposa bene con un sacco di sapori! :-)

La newyorkese ha detto...

Ciao! la ricetta è ottima però ho avuto un problema nel rifarla: mi è risultata particolarmente "stopposa" per la besciamella..preciso che non l'ho fatta in casa, ma acquistata: ma se risulta una cremina troppo densa è un problema di qualità della besciamella, non una delle migliori marche, o è un problema di pochi liquidi nel piatto, quindi sarebbe da aggiungere un po' di brodo del radicchio, per esempio? Preciso che non avendo a disposizione le lasagne scoiattolo ho usato come base quelle fresche del pastaio, che mi aveva consigliato di sbollentarle prima e poi passarle in una padella con acqua fredda. Ho seguito questo suo consiglio e almeno la consistenza della pasta in effetti era perfetta, morbida. Aspetto qualche tuo suggerimento sulla salsa. Ps. Un altro dubbio che mi viene è che magari non abbia usato troppo formaggio: ho comprato una provolina affumicata da circa 300 gr, anziché le fette spesse.

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails