sabato 10 dicembre 2011

Cucino, abbatto, surgelo. Ecco cosa fa una single sempre in giro per l'Italia.

Single = monoporzioni.
Vita da nomade = poco tempo per fare la spesa.
Poco tempo per fare la spesa ≠ mangiare male.

Ecco, in tre equazioni vi ho spiegato la mia situazione attuale.
L'abbattitore non poteva capitare in un momento migliore. Pochi giorni a casa e l'esigenza di preparare tante monoporzioni da tenere pronte in freezer, senza rinunciare al gusto e alla genuinità delle materie prime.
Quindi.
Con cosa ho iniziato oggi, nella mia prima giornata bolognese, dopo settimane?

1. Base per pizza (da surgelare già cotta con il solo pomodoro)
2. Finta ratatouille di verdure
3. Pasta sucrèe
4. Frolla per biscotti da tenere pronta





Inizio a farvi vedere i primi scatti delle basi per pizza, poi arriveranno le altre ...

La lievitazione di questa pizza l'ho fatta con l'abbattitore, con il programma Lievitazione.
Mi sono fatta aiutare dal ricettario di Allan Bay e vi assicuro che una tale morbidezza del panetto non pensavo potesse esistere.

Ma ora vi spiego passo per passo!

Per la pizza ho usato le mie dosi normali di impasto (guardate qui), ma con mezzo panetto di lievito. Ho lasciato lievitare nel Fresco per 2 ore. Poi ho impastato nuovamente, formato i panetti e lasciati lievitare ancora per 4 ore.
Poi stesi, conditi con il pomodoro e cotti a 180°. Ancora caldi, abbatttuti e congelati in mini-pizze sempre pronte da tirar fuori all'ultimo momento (si conservano 3 mesi a -20°).

Per le verdure, ho fatto una sorta di caponata, poi l'ho surgelata a -18° nel Fresco (dura fino a 4 mesi).
E riscongelata ieri nel Fresco a 25° per 60 minuti.
Come se non fosse mai passata dal freezer...

Per la frolla e la sucrèè, stessa cosa. Seguito la mia ricetta standard, poi ho surgelato le formelle a -18° nel Fresco. E ora, per Natale, ho già tutto prontissimo.
Mi basterà solo scongelarlo in un attimo!

Ora mi dedico alla cottura a bassa temperatura.
Vi farò sapere come procede.






8 commenti:

Antonello ha detto...

Da quando i medici mi hanno messo a dieta, sta diventando faticoso seguire questo blog, molto faticoso. E siamo pure sotto Natale!!
Un saluto da Cagliari :-)

Saparunda's Kitchen ha detto...

L'abbattitore è il mio sogno!
Il problema è casa piccola in affitto con cucina piccola già arredata. Dove me lo metto? Argh!!!

Elia ha detto...

Che dirti?! Perfetto... Stessa vita "nomade" per professione stesso status... Stesso voglia di mangiare genuino ma con tempo zero....

E questo tuo post arriva nel momento giusto... Grazie!!

Non ti ho mai scritto prima pur leggendoti spesso, ma stavolta non ho potuto esimermi.... Di complimenti te ne fanno tanti... Allora forse la semplicità e la sfumatura giusta per dirti che leggendo "io in fila" mostri una bellezza di Donna non solo estetica molto "rara"... E' un dono prezioso che ho incontrato solo una volta nella vita...
Non perderla mai e' il più importante augurio che ti faccio...
;-)

Gio ha detto...

post molto prezioso per un single come me :)

langolodimaria-maria53.blogpost.com ha detto...

Bella organizazzione!! Per un single è certamente utile avere delle mono-porzioni gia' pronte ma ti assicuro che ancora di più lo è se single non sei!! :-))

Francy ha detto...

Organizzazione perfetta! anche se non sono single ma sposata con 2 figli, una tale organizzazione servierebbe pure a me!! baci

Medioivo ha detto...

L'abbattitore te lo invidio...io poi ho l'abitudine di cucinare per un reggimento pur essendo single...infatti per stipare tutto stavo pensando di creare, in una stanza di casa mia, invece di una cabina armadio una cabina freezer...

Ciao

Ingegnere in cucina ha detto...

Notevole! ... soprattutto, oggi, il tuo linguaggio mi è più consono!
Brava chiara, oggi sfogliando la nuova rivista "myself" ho trovato un trafiletto di sorelle in pentola!!

a presto
roberta

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails