venerdì 2 dicembre 2011

Voglia di crudo.

Chi ha letto il nostro libro, avrà trovato l'aneddoto sul pesce crudo e sul sushi, nei miei primi anni milanesi. Io, abituata a mangiare crudo, ovvero "appena pescato", e sentirmi dire da qualche giovane fashion sushi-dipendente, "ah, ma tu non mangi crudo?".
Beh, c'è crudo e crudo. E io ora li amo tutti. Sushi e non.
In questo caso ho optato per un salmone norvegese. Nessuna voglia di mettermi ai fornelli, ma tanta, tanta voglia di gusto. Sashimi, rotolini con formaggio e tartare. Tutti per me :-))




Ingredienti:
2 filetti di salmone
1 confezione di philadelphia
salsa di soia

Mai come in questo caso il coltello è fondamentale. Io ho usato quello per sfilettare Zwilling (lama flessibile) e ho preparato il sashimi, tagliandolo sottilmente in piccole fettine di 3 cm di larghezza e 1 cm di spessore.
Poi la tartare, fatta in punta di coltello (in questo caso coltello da cucina ben affilato).
Infine i rotolini, semplicissimi. Ho affettato delle striscioline di salmone, le ho riempite con un cucchiaino di Philadelphia e ho arrotolato il tutto.
Soia a volontà e ... buon appetito.




11 commenti:

Alessia ha detto...

E' vero che il pesce per mangiarlo crudo bisogna prima congelarlo per 24 ore?

Chiara Maci ha detto...

Si,va preventivamente abbattuto a -20 per 24 ore per evitare il rischio di anisakis e di altre forme batteriche (e questo vale ovviamente anche per la marinatura).

Alessia ha detto...

Sai che per le alici marinate non ci avevo mai pensato? Invece ho saputo che sono le più pericolose...

Chiara e Marco ha detto...

Si questa procedura per consumare il pesce 'fresco' e crudo è un po' particolare.
Comunque ora mi hai fatto venire voglia di sushi :(

Marco di Una cucina per Chiama

Giovy ha detto...

Mi piace proprio quest'idea e credo che la terrò a mente per una cena di fine anno.
Sai che mi manca e che in Italia non trovo mai? La panna acida.
Ho vissuto in Svizzera per un po' e là ne trovavo di buonissima a prezzi da supermercato.

Francesca ha detto...

Mi ispira un sacco.... adattissimo alle feste di Natale con ospiti!
Franci

tinux ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Pietro ha detto...

Il freezer di casa non è purtroppo un abbattitore professionale quindi per scongiurare il pericolo anisakis sono meglio 6/7 giorni ore a -18 °C (temperatura di esercizio di un normale freezer casalingo) la legge italiana in materia è un po' blanda... per esempio la Food and Drug Administration Americana richiede di mantenere la temperatura a -20 °C per almeno 7 giorni prima di consumare pesce crudo!

meggY ha detto...

Perfetti!Li adoro .. baci

frankie ha detto...

anche io ho terribilmente voglia di sushi! cmq ottime idee (come sempre) per un crudo home made.
Chiara deduco che ti stia divertendo ocn il tuo nuovo abbattitore! quando ho detto alle amiche che ne volevo uno anche io mi hanno risposto " non si può desiderare un abbattitore!!". Ma loro che ne sanno??? :)
w cucinare baci a tutti

chenlina ha detto...

louis vuitton handbags
ray ban sunglasses outlet
louis vuitton
longchamp sac
coach outlet
ugg slippers
ugg boots sale
hermes birkin bag
kate spade
uggs
asics outlet
michael kors handbags
timberland boots
kate spade
michael kors handbags
red bottom shoes
the north face jackets
michael kors outlet clearance
michael kors outlet
tory burch outlet
polo ralph lauren
cheap rolex watches
ralph lauren outlet
adidas yeezy 350
nfl jerseys wholesale
louis vuitton outlet
ugg outlet
true religion
nike outlet
cheap oakley sunglasses
cheap jordans
michael kors outlet
louis vuitton outlet
louis vuitton borse
christian louboutin sale
michael kors outlet online
louboutin sale clearance
adidas nmd
polo ralph lauren
cheap uggs
chenlina20160906

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails