domenica 29 gennaio 2012

Hai la febbre. Copriti.

38.2 e sto.
Ho la febbre, ancora una volta. E a vedermi non si direbbe che sono così cagionevole. Mah.

Comunque ci sono cose che mi fanno davvero innervosire. Sarà che non è periodo ma certi presentatori dovrebbero cambiare lavoro o quantomeno cambiare programmi. Mi fanno innervosire le persone che dopo due foglie di insalata, si lamentano per aver mangiato troppo o ancora peggio quelle taglia38 che ti stressano la vita vedendosi cuscinetti ovunque. Mi innervosiscono i post che ti dimentichi di salvare in bozza e in un istante li perdi per sempre. Mi fanno innervosire i best seller che sono tali solo perchè hanno un titolo, un autore e un editore fighi e arrivi all'ultima pagina senza sapere cosa hai appena letto. E soprattutto perchè lo hai fatto. E mi fanno venire il nervoso gli uomini sposati che fingono di non esserlo o ancora peggio i 50enni provoloni che ancora non si rendono conto di essere ridicoli. Neanche se glielo fai notare. E mi fa innervosire la pioggia quando ho le scarpe di camoscio grigie che si abbinano perfettamente alla maglia con il nodo sulla spalla sinistra, e la lentezza. Dio, quando mi fa innervosire la gente lenta, come se poi il tempo li aiutasse a fare meglio. Macchè, l'ho testato io. Non è mai cosi. Mi innervosisce non poter essere con una persona, ora. E mi innervosisce la distanza, in questi casi. 


Però mi piace sentire i miei genitori che si preoccupano per me, per qualche linea di febbre e mi piace sentirmi coccolata ogni istante. Mi piace tornare bambina, se mai lo sono stata. E mi piace l'odore del latte caldo sul fuoco e l'idea che stasera la pastina con il formaggino mi riporti a 25 anni fa. Mi piace sapere che, quando cresci, tutto ha un tempo. Anche la febbre. E domani mi toccherà essere in splendida forma, per ricominciare la settimana lavorativa. Mi piace sapere che in qualche parte d'Italia stia nevicando e mi piace avvolgermi nella coperta di cachemire (mi sono evoluta dall'ormai storico pile) e non pensare a nulla. Mi piace una persona e arrossisco all'idea di avere le farfalle allo stomaco, ancora una volta, dopo anni. E mi piace sperimentare l'emmenthal in svariate ricette da cucinare e capire che, con la febbre, tutto riesce ad avere lo stesso sapore.  Mi piace prendermi una sera per me, solo per me. E riprendere in mano le mille pagine di Io, in fila. E il libro di nozioni di Cucina Italiana dell'Alma. E tra pigiami, capelli avvolti in bic senza cappuccio, ricette di uova pochè, Tachipirine e voglia di abbracci, sorrido. Tanto per cambiare. 


Dicono sia contagioso. 


Macy

11 commenti:

una pinguina in cucina ha detto...

Cerca di riprenderti subito e nel frattempo...pensa solo alle cose che ti fanno star bene..il resto ora non serve!

piccikka ha detto...

anch'io con la febbre, con la stessa necessità di coccole e abbracci, avvolta in una coperta di pile (io non mi sono ancora evoluta!) ed in pigiama...aggiungo il mio sorriso al tuo!

molly ha detto...

Auguroni! anch'io ho tosse, febbre ecc. ecc. sto volentieri sotto il piumone, e ho voglia di tanti dolci e biscotti...........sarà la febbre???
ciaooooooooooo

NICROS ha detto...

avere la febbre ogni tanto ti fa "star bene" ti concede il diritto di prendere tempo solo per te stessa, e di poter mangiare quello che vuoi, soprattutto la pasta conil formaggino...mmmmhhh ADORO!!!
Il tuo sorriso è sì contagioso...bacio per te MACY

Dezone ha detto...

La pasta col formaggino è magica...i lenti non possono capire perché la pasta col formaggino è rock!

Ilaria ha detto...

Le farfalle nello stomaco... che bella sensazione. Ti fanno sorridere anche quando non ce ne sarebbe motivo!

Ricette e micette ha detto...

Che bello leggere queste parole che ci somigliano goditi ogni attimo con i tuoi cari che sono l'unica cosa di vero e puro che non ci abbandona e tradisce mai!!
Ti capisco ... cerca di riguardarti, te stessa prima di ogni cosa .. e domani è un nuovo lunedì e alle 6 suona la sveglia .. un caro abbraccio ....

fra ha detto...

E quando mangi la pastina con il cucchiaio sorridi come un'ebete manco stessi mangiando aragoste e degustando champagne? E anzi ora aragoste e champagne proprio non ti vanno perchè vuoi risentire le cose semplici di quando eri piccola!Cosa fa l'amore!!!Trasforma una bic in una montblanc e tu stai lì a guardarla per ore finchè non ritorni in te e ti dai della rincoglionita, ma lo fai sorridendo!
Sento proprio profumo d'amore per te e per un nuovo lui in questo post...

pasticciona ha detto...

che bello, non la febbre eh ma la parte delle farfalle nello stomaco..
augurandoti di tornare presto in forma, buona giornata

Alessandra ha detto...

Iscritta da poco, conosco questo blog da diverso tempo. Seguo Chiara in tv e adoro le ricette che inserite qui, per quanto troppo complicate per me. Ma, tra ingredienti, pentole e confessioni, sento aria di casa. E questo mi fa star bene.

Un Abbraccio a tutte!

http://almenounmilionediscale.blogspot.com/

Manu Mamma ha detto...

Condivido tantissime delle cose che ti fanno innervosire.
Complimenti per i bellissimi posts.
Manu

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails