martedì 24 gennaio 2012

Una di noi.

Le persone vanno e vengono. Le persone si arrendono.Qualcuno diceva che perdiamo tempo a rincorrere invano quelli che se ne vanno, quando invece potremmo passarlo con quelli che rimangono con noi.

Pochi giorni fa una persona mi ha confidato di ricordargli Carrie, la protagonista di Sex and The City.
Per questa mia attività di scrittrice notturna sui massimi sistemi della psicologia umana.
Un'altra persona mi ha chiesto se il post "E una mattina, si cambia" l'avessi scritto per lei.
E in tanti mi avete detto di sentirvi come me, alle volte.
In fila, anche voi.

E' un freddo sabato notte di gennaio mentre scrivo questo post.
Un venerdì decisamente alcolico e una cena, stasera, solo amiche. Solo donne. Solo Noi.
Abbiamo riso, commentando le strane coppie dei tavoli accanto al nostro.
Abbiamo assaggiato piatti diversi e abbiamo parlato di noi.
Di quattro quasi trentenni alle prese con uomini strani, con lavori sottopagati, con obiettivi da raggiungere e con paure tipicamente femminili da "enta".

E' stimolante vedersi crescere.
Una di noi è incinta e questo sarà il nostro primo nipotino da "amiche".
Una di noi rincorre un uomo difficile. Una di noi si ferma e crede sia giusto scegliere. Una di noi sembra aver trovato la serenità, poi ci ripensa e non si arrende.
Una di noi ha voglia di rimettersi in gioco. Una di noi sa già che le ansie non la porteranno da nessuna parte. Una di noi ha voglia di cucinare. Una di noi diventerà magistrato, un giorno. Una di noi ha capito che il problema non erano gli uomini, ma solo i carboidrati. Una di noi ha scelto il tacco 12 per piacersi di più. Una di noi ha capito che ha passato 27 anni a indossare gonne, quando erano proprio i pantaloni a fare la differenza. Una di noi ha capito che le telecamere non sono in fondo così nemiche. Una di noi ha capito che il blu e il nero possono benissimo convivere senza drammi. Una di noi ha capito che cambiare città per un'altra persona è sbagliato quasi come l'abbinamento fragole-maionese. Una di noi ha capito che non esistono solo bianco e nero, ma anche grigio. E forse grazie a questa scoperta, ricomincerà a vivere con altri occhi. Una di noi ha capito che è finita, ma non vuole accettarlo. Una di noi ha capito che i problemi in fondo ci accomunano un po' tutti.
E che una di noi, in fondo, potrebbe essere una di voi.

Macy




11 commenti:

Isabeau ha detto...

Anche io vedo le persone intorno a me cambiare, crescere, prendere strade diverse.

E' il bello e il brutto della vita, cambiare, allontanarsi, capire che c'è ancora qualcosa per noi.

Un bel post...un po' di riflessioni che non fanno mai male!

frankie ha detto...

mi piace questo tuo lato Carrie.
Io, una di voi.
Buona giornata!

Francy ha detto...

Cara Macy, grazie per quello che hai scritto. Mi ci rivedo nel tuo post, con le mie amiche, anche se noi di anni ne abbiamo da poco fatti 40. Lavorativamente poco è cambiato da quando non ne avevamo ancora 30, a livello personale è cambiato tutto: 2 figli a testa, un lavoro così così, e corse corse corse fino a sera per far quadrare tutto. Ma che bello ritrovarsi e scoprire che l'amicizia è intatta come quando ne avevamo 15.. Baci, Francy (Bologna)

annaferna ha detto...

....e sono una di voi!

Giuliana ha detto...

Leggerti è interessante, sempre motivo di riflessione ed emozionante. "Macy in the kitchen", si mi piace il riferimento a Carry...:-)

fra ha detto...

W macy!W le amiche di vecchia data che si ritrovano per una cena e parlano, ridono e si confidano di tutto!W il pensare che una cosa è per te se ti fa sorridere!W carrie il sex e pure la city!grande Chiara!
Appropriazione indebita di post.

Elisa ha detto...

Bellissimo post.
Elisa

Mary ha detto...

E' la vita che scorre inarrestabile, portando con sè gli inevitabili sentieri da scegliere, con l'ovvio compito di destreggiarsi tra gli ostacoli e far attenzione per non prendere la strada sbagliata.

Un saluto,
Mary

Angelica ha detto...

Ti ho vista x la prima volta a Cuochi e Fiamme e da subito mi sei piaciuta. Il tuo modo di esporti e` cosi semplice e delicato. A primo impatto ho riconosciuto che sicuramente saresti stata una persona profonda. Da poco leggo il tuo blog e posso dirti x certo che sei una persona che tutti vorrebbero avere come amica.
Un abbraccio
Angelica

Federica ha detto...

Esatto!!

Agustina Di Filippo ha detto...

Cara Macy, è difficile non sentirsi identificata dietro ad ogni tua parola. Come ben hai detto "i problemi in fondo ci accomunano un po' tutti".
Mi piace da impazzire il tuo modo di scrivere, di condividere le tue sensazione con persone come me, che leggendoti si sente meglio, in compagnia di altre persone, con gli stessi problemi, le stesse fisse, gli stessi pallini in testa...
C'è qualche modo di accedere ai tuoi vecchi post sul blog Io, in fila?
Bacione. E grazie.

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails