venerdì 11 maggio 2012

A te che sei, semplicemente sei

Credo di non averle mai detto abbastanza il bene che le voglio.
E più divento grande e più l'amore per lei cresce.
Siamo così simili, così uguali.
E pensare che da bambina ero la copia di mio padre. Caratterialmente e fisicamente.
Poi un bel giorno si cambia. Io sono cambiata quando sono diventata madre a mia volta.
Sono diventata più riflessiva, più calma. Più chioccia, più protettiva. Proprio come lei.
E ad un tratto ho capito tante cose.
Ho capito che non si vive solo per se stessi. Ma che donare il tuo cuore, il tuo tempo, le tue energie, le tue notti ai tuoi figli è qualcosa che non ti pesa. E' qualcosa di meraviglioso.
Ho capito che scegliere di crescere i figli rinunciando agli studi, ai progetti di donna in carriera, rinunciando alla città del Nord per un piccolo paese del Sud è stato quanto di più grande potesse fare per noi. Ci ha permesso di crescere in un ambiente sano, naturale, protetto. Ha dedicato i suoi anni migliori a farci diventare quello che siamo oggi e ci ha insegnato l'Amore, il Rispetto, la Famiglia. Ci ha guidato verso una vita giusta.
Lei è sempre stata il collante di tutto.
Colei che riparava, che univa, che metteva insieme e riusciva a rendere solido qualsiasi cosa. E continua a farlo.
Colei che trova la soluzione ai problemi.
Colei che con un sorriso e una carezza riusciva a farci smettere di piangere.
Colei che ci ha insegnato l'equilibrio in ogni sua forma.
Colei che ci ha trasmesso la pazienza.
Colei che si è dedicata a noi sempre. E sempre con gli occhi felici.
Colei che non si è persa un saggio o una recita scolastica.
Colei che conserva ancora tutte le nostre lettere.
Colei che bastava uno sguardo per capirci fino in fondo all'anima.
Colei che ci proteggeva.
Colei che ci aiutava.
Colei che era sempre presente in ogni momento importante.
Colei che manteneva un segreto.
Colei che consolava.
Colei che è stata una madre di pancia e una madre di cuore.
Colei che è stata e continua ad essere una madre perfetta. Perfetta per noi.

Auguri mamma. Ti voglio bene.




Mancano due giorni.
E io dedico a mia madre ma anche a tutti voi, queste frolle ripiene di crema.
Per ricordare i pomeriggi passati insieme in cucina ad imparare una forma d'Amore.
E lo faccio con il mio piccolo chef che è già al lavoro. Chissà che un giorno possa ricordare questi momenti unici vissuti insieme a pasticciare in cucina con la mamma.







Ingredienti:  per 12 frolle ripiene
costo: basso
difficoltà: facile

500 gr farina 00

250 gr zucchero
250 gr burro
2 uova intere
1 buccia limone
1 cucchiaio di acqua

Per la crema al limone:
500 gr di latte
100 gr di zucchero
2 uova
2 cucchiai di farina
scorza di un limone grattuggiata

Preparate la crema: in un pentolino unite zucchero e uova e mescolate. Aggiungete poi la farina setacciata, e a poco a poco il latte freddo. Mettete sul fuoco e iniziate a mescolare. Unite la scorza del limone. Portate a ebollizione, continuando a mescolare fino al raggiungimento della densità desiderata
E ora la frolla:  inserite gli ingredienti nella planetaria (io utilizzo la Mum 5), impastando bene con il gancio, fino ad ottenere una frolla compatta, morbida e omogenea. Lasciatela riposare in frigorifero per 10 minuti e poi lavoratela. Stendete la pasta ottenendo dei dischi più grandi del contenitore scelto. Io ho utilizzato la teglia dei muffins inburrata e infarinata. Ho modellato all'interno la base di frolla (come in foto) e l'ho riempita di crema al limone. Ho ricavato con il coppapasta un disco più piccolo per sigillare la tortina.
Potete utilizzare anche gli stampini monouso di alluminio se non avete la teglia per muffins.
 Poi tutto in forno a 180° per 30 minuti.

Auguri a tutte le mamme: quelle di pancia e quelle di cuore!




13 commenti:

Chiara Setti ha detto...

Quelle manine cicciottose nella foto sono di una tenerezza unica!!! :) Auguri a tutte le mamme!

Mamma Papera ha detto...

questo post è bellissimo, complimenti mi sono emozionata e la ricetta nella sua semplicità è perfetta per i sentimenti che ci sono in ballo
Brava

dolci a ...gogo!!! ha detto...

Che meravigliose parole tesoro...da madre condivido in pieno ogni tuo pensiero e prendo un dolcino al volo anhc'io per festeggiare insieme a te!!baci,imma

Rosamaria ha detto...

ecco.. la lacrimuccia delle 09:30 ci voleva proprio... sia per le belle parole per la tua mamma sia per quelle manine meravigliose che impastano.
corro a fare i dolcetti e a fare una telefonata alla mia mammina adorata!!!

peppe ha detto...

Non c'erano parole piu' belle, sincere e vere per ringraziare le nostre mamme . Loro ci sono e ci saranno sempre per noi figli.Grazie Angela per questo bellissimo post e per la bella ricetta che ricorda tantissimo il famoso pasticciotto leccese . un abbraccio

Giulia ha detto...

oooh i pasticciotti! :)

maria ha detto...

Una delizia unica, complimenti!! E che bella idea quella di realizzare il dolce con il tuo piccolo aiutante!

Romy ha detto...

Ciao Angela ho visto che sei passata nel mio blog e ho visto anche che abbiamo avuto la stessa idea.....dedicare le nostre parole il nostro cuore alle nostre mamme Le tue parole meravigliose....un bacio!

Francesca Maria ha detto...

La crema ricorda la nonna, la frolla la mamma...le parole il sentimento unico per una mamma...!

Chiara Malavasi ha detto...

Come sempre strepitose!

Martyska ha detto...

Davvero delle parole uniche...Hai espresso i sentimenti di tutte noi...io non sono ancora mamma ma ancora mi piace coccolare la mia in questo giorno speciale e cucinare con lei..
Complimenti :)

Ah si...volevo invitarvi alla mia raccolta su la cucina al microonde..se vi va passate da me :P
http://ildolcecrear.blogspot.it/2012/05/micro-tempi-maxi-risultati.html

Lighea ha detto...

Buonissimi, Angela!
Li ho fatti domenica. Un successone.
Giusi

Alice Toniolo ha detto...

Buonissimi! Ma si possono congelare? :)

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails