giovedì 5 luglio 2012

London Calling

Ho già scritto di Londra qui, u know.
Ma ogni volta, tornare, è diverso. Le prime volte con i miei genitori, poi in College a 13 anni, poi in giro per lezioni di sommelier con la mamma, poi con le amiche più care un anno fa. E ora, con gli amici con cui andresti ovunque.
Londra è una città gigante, difficile da vedere in qualche week end.
Eppure questa cosa di vedere sempre cose nuove, incontrare gente diversa, scoprire ristoranti sconosciuti, mi piace. E ovviamente la condivido con voi.


Attraverso scatti.
E, come sempre, qualche consiglio e "sconsiglio" gastronomico.




Cominciamo sul "dove dormire".
Per chi preferisce l'appartamento all'albergo (e io sono una di quelle), vi consiglio questa struttura.
Marlin Apartments, li trovate in diverse zone di Londra, io ero in Empire Square, proprio in zona Borough Market (un mercato a caso...), con metropolitana accanto comodissima per raggiungere qualunque zona di Londra.
Le info le trovate qui: www.marlinapartments.com



Se andate al Borough Market, e ci dovete andare, provate le specialità di ogni singola bancarella, ma non tralasciate le ostriche. Decisamente migliori di quelle mangiate nel ristorante proprio di fronte: The Wright Brothers.
Pieno di gente, decisamente caro e la peggior fish soup mai mangiata.
Sinceramente, ve lo sconsiglio. La qualità è migliore al mercato e i prezzi decisamente competitivi.




Già che ci siete fermatevi da Mons Cheesemongers e comprate i formaggi. Se siete indecisi, chiedete un assaggio. Non si tireranno indietro :-)




Vi ho già consigliato il caramello salato del Borough Market e ve lo riconsiglio.



Carino per un pranzo veloce il ristorante greco Lemonia, in Regents Park Road.
La zona è particolarmente bella e una pausa in giardino con pita, feta, moussaka e insalate greche non è per niente male.




Per una colazione caratteristica vi consiglio Yumchaa a Camden Lock Place. Piccolissimo, qualche sgabello e qualche tavolino esterno. Il miglior chocolate brownie finora assaggiato e una lemon cake da urlo. E soprattutto, siete sopra al mercato stabile di Camden. Obbligatorio lo shopping vintage.
Non ve ne pentirete.







Altrettanto obbligatorio è il Dickens Inn in uno degli angoli più suggestivi di Londra: St Katherine Docks. Tra pontili, barche a vela e case da urlo.








11 commenti:

Roberta ha detto...

che bellezza, col tuo post mi hai fatto venire una voglia matta di prendere il primo volo per Londra. Ha i fatto delle foto molto suggestive. Bravissima

Lina ha detto...

Ecco, io ho vissuto a Londra 6 mesi e ogni volta che vedo o leggo qualcosa che la riguarda mi viene una voglia incredibile di tornarci! E' una città fantastica, non ti stanca mai!

merincucina ha detto...

trovo questi tuoi post incantevoli e soprattutto utilissimi!!! un bacio Marina

simonetta ha detto...

grazie per le preziose indicazioni.

Miss muffin@ ha detto...

Ieri sera eravamo a cena e chiacchierando del più e del meno il discorso è caduto su Londra e sullo stile di vita Anglosassone....ed oggi trovo il tuo post a darmi il buongiorno....adoro tutto di questa città fantastica e le tue foto mi hanno fatto venire una voglia matta di tornarci! Baci.

glamourcoma ha detto...

Ah Londra! Ogn volta che ci torno mi rapisce il cuore sempre di più!!

Giovy ha detto...

Britannia, amata britannia... tutto l'anno in ufficio pensando a quelle due settimane circa in cui calpesterò quella terra!

Elisa ha detto...

Ho vissuto vicino a Londra per un anno intero e amo questa città alla follia. E' un miscuglio di culture ed è ciò che la rende affascinante. Ci tornerei ogni giorno.

MarinaM (Ricette Reali) ha detto...

hai ragione, Londra è affascinante, l'ho riscoperta lo scorso anno e ci tornerei sempre.

Alessandra ha detto...

Non sono mai stata a Londra, ma spero di andarci presto. In ogni caso, terrò a mente questi consigli ;)

http://almenounmilionediscale.blogspot.it/

Ale ha detto...

Che voglia di vacanza!

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails