venerdì 27 luglio 2012

Luglio, col bene che ti voglio.

La Sardegna con la famiglia quasi al completo, le cene con i nipotini, le gite in barca con le amiche ritrovate. La spiaggia di mortorio e la sensazione di voler vivere a contatto con il mare, ancora una volta. Gli impegni lavorativi che diminuiscono, le ferie che si avvicinano, l'Alma Summer School che mi aspetta.
Le persone incontrate un giorno per caso e poi riviste il giorno dopo. E il giorno dopo ancora. E quello dopo ancora. La casa in ordine e la luce per tutte le ore del giorno.
Le camminate alle 4 di notte nel silenzio di Brera e le colazioni in corso Garibaldi.
La voglia di imparare un sacco di cose e l'instancabile voglia di partire, per tutto il mese.
Le vacanze improvvisate in giro per l'Italia e il ritorno in Sicilia, dopo mesi di mancanza.
La scoperta del gelato fatto in casa, la fame che aumenta invece che diminuire, la voglia di cominciare un corso di ballo e il trasferimento a Roma, da settembre.

Il tempo pazzerello, il tanto atteso fresco dentro la mia piccola casetta, le mie foto da vanitosa pubblicate su facebook e le mail assurde che ricevo tutti i giorni.
I 6 anni di Tommaso e i 3 anni di Matteo e la convinzione che la frase di un bambino possa davvero cambiarti la giornata.
La chiusura di un periodo e l'inizio di una nuova stagione, per il cuore, per la testa, per la pelle.
I tatuaggi che guardo nei passanti e "Perhaps, Perhaps, Perhaps" di Doris Day e Rock Hudson che mi frulla per la testa.

La cartina dell'Italia sotto-mano e le tappe di un agosto un po' improvvisato, ma felice. Come piace a me. Il Polase che mi sostiene nei giorni follemente caldi e la cedrata Tassoni che ho riscoperto, dopo anni e anni. La grandine a Riccione e quel momento in cui, tornate dal mare, ci siamo guardate e abbiamo capito di avercela fatta, dopo mesi. Il Vintage Tunina che resta il MIO vino e la dipendenza dai semi di zucca.
A giugno erano gli edamame, ora è il turno dei semini ipercalorici e croccanti, che metto ovunque.
La prima volta da Oldani, con la promessa di ritornarci, e la prima volta da Sironi, con la speranza che torni lui a Milano.
L'hamburger del Mercato alle 23.30 per digerirlo meglio, quello da Tizzy's la domenica appena sveglia e l'Estathè seduta alle colonne di San Lorenzo. Così, per sentirsi teen.

Le passeggiate la sera sui navigli. Lo spaghettone di Matias. I martedì sera in terrazza. La musica del mercoledì sera.

Luglio, con te è stato tutto diverso.

Agosto, cerca di essere all'altezza.

Buone vacanze, gente.

Macy





11 commenti:

Nelly ha detto...

Una bellissima pagina di diario Macy :)
é sempre un piacere svegliarsi la mattina e leggere i vostri post. Questo rende tantissimo, e poi, hai un genere di scrittura simile al mio :) :)

Buona giornata! E se non ci risentiamo, buone vacanze! :)

Valentina ha detto...

Che poesia! Bellissimo come il post su giugno! Mi piace lo sguardo che hai alla vita, io in questo periodo vedo tutto nero, ma conto di tornare ad indossare un paio di occhiali con lenti colorate di rosa (come diceva Audrey Hepburn in Sabrina). Grazie della compagnia!

LA CUCINA DI...FEDERICA ha detto...

Buone vacanze a te fantastica!!!

peppe ha detto...

quanto mi piace questo tuo modo di scrivere!!!ti liberi, ti sfoghi , ti carichi e ti auguri che il domani sia meglio di oggi........Un abbraccio Macy e buone vacanze........

Federica ha detto...

Luglio è il mese dove tutto si allenta e il sole e le giornate lunghe la fan da padrona - dove si prende una bella boccata di respiro dallo stress invernale, lavoro, casa, figli, scuola... ecc ecc... fosse luglio tutto l'anno starei meglio! BUONE VACANZE sorelle!

Alessandra ha detto...

A quanto pare Luglio ti ha dato tante soddisfazioni..
Sarà perché la tua mente era predisposta a riceverne? :)

Buona fine di luglio ;)

http://almenounmilionediscale.blogspot.it/

Baubando ha detto...

Ho scelto nella vita un sagittario , sei una gran bella persona e dai forza e speranza a chi come me ha tutto da ricostruire , un bisogno incontenibile di ricominciare e trovare la sua strada, a dispetto di chi dice che alla mia età non è possibile!Buone vacanze
Cris

Sylvie Malaussène ha detto...

La pausa giornaliera su sorelleinpentola.com e la scoperta che arriverai a Roma. Felicità!!!

Ricette e micette ha detto...

Ma che bello, per il contenuto ma anche per come scrivi, per come usi le pause ... bello davvero perché nasce da sensazioni vere e di cuore, tra malinconia celata e speranza di felicità ...

Vivere all'italiana ha detto...

Più ti leggo più mi sembra di riconoscermi in quello che scrivi, nelle parole che usi...
Grazie per condividere questo dono anche con me :)

Giuditta ha detto...

Ciao Chiara, per quando arriverai a Roma, oltre ai posti noti e che conosci sicuramente già,ti segnalo:
1)per un panino veloce ma di qualità assoluta: sandwicheria del Nazareno a Largo del Nazareno http://www.lasandwicheria.it/
2)enoteca il goccetto in Via dei Banchi vecchi, ottima mescita in locale storico
3) ristorante il grappolo d'oro a piazza della cancelleria
4) ottimi cocktail allo 0.75, via di San Teodoro (circo massimo)
A presto a Roma!

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails