martedì 9 ottobre 2012

Tortelloni al parmigiano con gamberi e mazzancolle

Ve li avevo promessi, eccoli qui. Dopo i tortelli con la zucca e gli amaretti, passiamo ai tortelloni.
E' la prima volta che abbino paste ripiene al parmigiano e stracchino con i crostacei...ma vi dirò: guardando i piatti vuoti dei miei commensali (raffinati gourmet) direi che l'abbinamento è riuscito!
Un matrimonio insolito almeno alla mia tavola ma ho osato e non è stato poi così male. Quindi ve lo consiglio...
Venite con me in cucina?




Ingredienti per 4 persone


200 gr di farina
2 uova speciali per pasta
sale
250 gr di stracchino
250 di ricotta fresca
100 gr di parmigiano
1 uovo (per il ripieno)
1/2 kg fra gamberi e mazzancolle
1 spicchio d'aglio
4 cucchiaio di polpa di pomodoro
olio evo
2 cucchiai di creme fraiche
prezzemolo

 Preparazione
 Pulite i crostacei eliminando la vescica nera e il carapace. Tagliateli a pezzetti e preparate in una padella un soffritto di olio e aglio a cui aggiungerete i crostacei. Fate dorare per 2 minuri e unite la polpa di pomodoro e la creme fraiche. Poi il prezzemolo a ciuffetti e il sale. Il condimento è pronto.
 Passate ora alla sfoglia. In una spianatoia disponete a fontana la farina e aggiungete le uova, una alla volta e il sale. Lavorate bene l'impasto fino a farlo diventare liscio e compatto. La pasta non deve essere nè troppo tenera, nè troppo dura, ma morbida ed elastica. Avvolgete l'impasto in un sacchetto di plastica o in pellicola e nel frattempo preparate il ripieno. In una ciotola mescolate assieme lo stracchino, il parmigiano, l'uovo, il sale, la ricotta fino a creare un composto omogeneo.
E' ora di stendere la sfoglia a mano con l'aiuto di un mattarello o con la macchina per la pasta (nonna papera). Tirate la sfoglia sottile, formate dei quadrati non troppo piccoli, con la rotella dentellata e farcite ogni quadratino con un cucchiaio di composto. Piegate il tortellone a triangolo e con l'aiuto delle dita praticate delle pressioni per sigillarli. A questo puntogirateli attorno al dito indice, unendo le due punte.  
Quando l'acqua raggiunge il bollore fate cuocere i tortellacci per pochi minuti fino a quando non saranno teneri. Condite con il sughetto di crostracei e servite il tavola.



Se volete prepararne di più, vi consiglio di disporli su vassoi infarinati, metterli in freezer per farli indurire e poi disporli nei sacchetti del congelatore per averli sempre pronti.

Ricordate: 1 uovo x 100 gr di farina


 .



10 commenti:

Memole ha detto...

Una ricettina proprio appetitosa!!!

Federica Corvi ha detto...

L'aspetto è delizioso e super invitante!complimenti!

Maria... ha detto...

Qundo posso venire con te in cucina? intando metto in valigia traversina e macchina fotografica;) Sarebbe bellissimo:) beh ragazza, complimenti per l'abbinata, anche io dico sempre, in cucina c'è da rischiare per fare cose straordinarie!:)!
un bacione

Federica ha detto...

mannaggia che buoni..... ci vuole tempo, li farò quest'inverno nelle domeniche uggiose... scusa l'ignoranza ma cos'è la creme fraiche? Grazie ^_^

Ketty Valenti ha detto...

Nessun commento,solo la voglia di aver il piatto davanti per gustare!
zagaraecedro.blogspot.com

LA CUCINA DI...FEDERICA ha detto...

Angela, ce l'avevi promesso ed ecco un altro primo piatto da divorare!!!
Alle donne incinta altro che voglie!!!!
Un kiss

labaguedefra ha detto...

non vedo l'ora di farli!

Sara ha detto...

Mi sento in obbligo di inserire questa ricetta tra quelle assolutamente da provare!!

Angela Maci ha detto...

Federica: la Creme fraiche è la panna acida. Va benissimo anche la panna da cucina.

Un bacio frettoloso a tutti voi che ogni giorni ci regalati il vostro tempo...

Francesca ha detto...

che bontà!! credo che sia un accostamento più che riuscito e da sperimentare!
bellissima idea!
Francesca
www.colazionedafrankie.blogspot.com

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails