lunedì 12 novembre 2012

Cacio e pepe! Alla buon ora ...

Mi accorgo solo ora che in più di 900 ricette, non abbiamo messo la tradizione romana per eccellenza.
Cacio e pepe!
Semplice ma allo stesso tempo difficile.
Perché la cremosità si ottiene solo in un modo.
Bisogna dire altro?







Ingredienti:

400 gr di spaghettoni Gerardo di Nola
200 gr di pecorino romano
acqua di cottura
pepe bianco e pepe nero in grani

Cuocete in abbondante acqua salata la pasta.
In una ciotola di vetro intanto versate il formaggio e il pepe. Quando al dente, scolate la pasta e versatela nel formaggio. Aggiungete due mestoli di acqua di cottura e mescolate bene affinchè si amalgami e si crei la cremosità desiderata.
Aggiungete ancora pepe grattugiato al momento.
Mangiatene a volontà.



9 commenti:

Lina ha detto...

Pecorino come se piovesse e una bottiglia di Frascati gelato bianco secco?
Riccardo Rossi ne sarà orgoglioso ^_^

Buona giornata Maci e buona settimana ^_^

Romy ha detto...

Con i tonnarelli poi come direbbe qualcuno de Roma " te ce tagliiiiii!!!!!" Buona settimana Chiara!

e il basilico ha detto...

Cacio e pepe ha sempre il suo perchè! Si esatto , Lina, a ogni ricetta romana viene in mente Riccardo mentre fa quella mossa con le braccia che fa morire dal ridere. Buon lunedì

Laura ha detto...

Cacio e pepe, risolve mille situazioni, fa piacere al palato e ti nutre per bene.
Olio importantissimo... e ovviamente il cacio, se non hai ingredienti buoni in un piatto semplice è meglio non farlo!
Buona settimana!
Laura

La Femme du Chef ha detto...

buono cacio e pepe!!!
mica facile però, la cremina è un terno al lotto...ci provo seguendo la vostra ricetta :-)
buona settimana
Claudia

Piovonopolpette ha detto...

La mia preferita!!!!

Serena [verdepomodoro] ha detto...

io l'ho scoperto qualche anno fa.. e a da allora questo piatto mi fa "Ammattì"!!! ;)

peppe ha detto...

un piatto semplice ma che ha sempre un suo perchè!mi hannoisegnato un piccolo segreto per avere una cremina perfetta ovvero quando vi fate grattugiare il pecorino romano chiedete di farlo "al velo" ovvero esercitando solo una picccola pressione sul pezzo di formaggio che state grattugiando. verrà fuori un formaggio grattugiato molto sottile. provate e poi mi direte!saluti, peppe.

maritoallaparmigiana ha detto...

Questo è uno di quei piatti che non si fanno mai e non sai perchè! Eppure sono assolutamente fantastici! Ve li ho rubati ma naturalmente una vostra citazione è d'obbligo!
http://maritoallaparmigiana.wordpress.com/2012/11/15/bavette-cacio-e-pepe-pasta-with-cheese-and-pepper/
Grazie a voi per avermela ricordata!

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails