venerdì 1 febbraio 2013

Custard Cream

Ovvero crema inglese.
Quanti di voi, l'hanno mai fatta? Come vi avevo promesso ieri eccovi la ricetta originale della mia amica Carmela di Hastings-Sussex- Inghilterra.
Quando avevo 15 anni, finita la scuola, sono stata a studiare l'inglese (come molti miei coetanei di allora) per due mesi. E la fortuna ha voluto che vivessi a casa sua.
Sapete cosa vuol dire? ...Che mangiavo benissimo. Carmela è italiana di origine, campana per l'esattezza. E quindi inutile dirvi che piatti mi preparava quando rientravo dal college.
Ma per i dolci diventava inglese, lo diceva lei stessa. E preparava apple pie da capogiro che affondava in salse alla vaniglia meravigliose.
Ecco perchè ho voluto la ricetta, per condividerla anche con voi.
Ricordate. Deve essere una salsa quindi fluida e va tenuta in frigorifero. E va gustata con torte calde...per creare quella magia so british.
La mia custard cream è molto gialla. Perchè utilizzo uova per pasta fresca (le solite) quindi con un tuorlo di un colore molto intenso. Se vi viene più chiara, nessun problema.


Ingredienti:
600 ml di latte
6 tuorli
estratto di vaniglia
100 gr di zucchero

Mettete il latte, con la vaniglia, in un pentolino e portatelo ad un principio di bollore. Nel frattempo montate i tuorli con lo zucchero fino a creare un composto omogeneo. A questo punto versatelo nel latte e mescolate affinchè la crema si amalgami bene e si addensi leggermente. La consistenza non deve essere quella della crema pasticcera bensì più fluida e vellutata.
E' la classica salsa d'accompagnamento inglese. Perfetta con torte di mele calde. Ma anche con le torte al cioccolato si sposa divinamente.


Crumble di mele e pere (di ieri) con custard cream

11 commenti:

Mariarita ha detto...

adoro la crema inglese, mamma mia!!!!!!!!

paneamoreebiberon ha detto...

Anche io a 15 anni sono stata ad Hastings! Ma nonostante la famiglia che mi ospitava fosse amante della cucina, i miei ricordi culinari non sono piacevoli come i tuoi!!! ;-)

Simona Mastantuono ha detto...

non l'ho mai fatta mi incuriosisce molto

Tiziana Bergantin ha detto...

In cucina una ricetta così può tornare sempre utile. Ciao cara un abbraccio.

Angela Maci ha detto...

@Mariarita: siamo in due...un bacio, buon we.

@paneamorebiberon: Hasting era una meta molto ambita... Beh, devo dirti che io sono stata fortunata perchè ero in csa di un'italiana che amava cucinare.

@Simona: non ti resta che provarla allora.

@Tiziana: ben detto mia cara. La ricetta da tenere nel cassetto per il dolce o il biscottino dell'ultimo minuto. Un bacio grande

Sabrina ha detto...

Buona la crema inglese!
Una crema deliziosa a cui non penso mai quando devo preparare un dessert...
un abbraccio
Sabrina
http://www.delizieeconfidenze.com/

Bianca Maria Bellei ha detto...

Che buonissima e che eleganza questa crema! A volte nella ricerca del nuovo, ci si dimentica della bellezza dei piatti essenziali. Bianca
http://fatemicucinare.blogspot.it/

Gian Marco Saleri ha detto...

Che delizia Angela :)
Sarei capace di mangiarla da sola a cucchiaiate.

Angela Maci ha detto...

@Sabrina: capita spesso di avere sotto gli occhi la soluzione e cercare qualcosa di elaborato. Adesso il prossimo dolce, custard cream!

@Bianca Maria: condivido il tuo pensiero mia cara. E' proprio vero, si cerca il nuovo dimenticando la bellezza della semplicità.

@Gianmarco: come ti capisco mio caro...

Collane E non solo ha detto...

Angela!!!! Mi sa che la crema mi si è tagliata :-( come mai secondo te?? uff
però il colore è quello..

umberton ha detto...

Pensavo che dopo la miscelazione dovesse essere portata a 82° ma non se ne fa cenno.

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails