venerdì 22 marzo 2013

Facciamo una spesa intelligente?

Continua la mia rubrica della brava padrona di casa. Non uso il termine perfetta perché è una cosa che devono giudicare gli altri. E poi perchè non mi reputo tale. Ma mi fa piacere poter condividere con voi il mio quotidiano e quindi cercare di essere una brava padrona di casa, del ventunesimo secolo.
E magari chissà, darvi qualche consiglio o qualche spunto in più. Che voi abitiate da soli o in famiglia.
Oggi lasciamo da parte per un attimo i rimedi naturali e parliamo di spesa intelligente.
La lista della spesa ( Fondamentale per evitare di comprare prodotti inutili )

- Annotate gli ingredienti in procinto di terminare in casa.
- Annotate i prodotti che avete intenzione di acquistare.
- Dividete i vostri acquisti in categorie per facilitarvi la spesa ed evitare di dimenticare qualcosa.

(Per esempio: Verdure (di stagione): zucchine, melanzane, pomodori, etc. E così anche per frutta, formaggi, pesce, carne, insaccati, bibite, dolci, surgelati, detersivi, prodotti per la casa.
Io ad esempio ho il mio macellaio di fiducia, la mia contadina-pusher dove vado una volta a settimana e mi riempio di frutta e verdura biologica.)

- Comprate, se potete, prodotti locali per avere maggiore genuinità e freschezza, e soprattutto prodotti di stagione. Scoprirete più gusto e sapore negli alimenti (mercati rionali, generali o direttamente dal produttore). C'è anche un bel risparmio, che in questo periodo non guasta, se dividete la spesa con un amica o un vicino.
(nel mio caso, quando mi capita di andare al mercato generale al mattino presto compro cassette di verdura e frutta da dividere poi con due amiche)

- Informatevi sulle carte fedeltà dei supermercati. Sono quasi sempre gratuite e accumulando punti, potrete scegliere fra diversi premi finali.


- Fate la spesa a stomaco pieno: per evitare di comprare tutto ciò che vi fa gola da affamati!

- Leggete le etichette dei prodotti: per conoscere le informazioni nutrizionali e la data di scadenza.

- Controllate i prodotti in offerta: se hanno una scadenza prolungata potete comprarne in quantità maggiore. In caso contrario, comprate solo quello che realmente consumate in giornata.

- La fretta è nemica della spesa perfetta: bisogna prendersi il tempo di visionare diversi mercati, botteghe, ipermercati o supermercati vicini a casa (quello in cui hanno la carne più buona, quello dove i detersivi sono più economici) e bisogna scegliere il prodotto più conveniente (se parliamo di scatolame) confrontando le marche nel rapporto qualità-prezzo. Per la carne, il pesce e le verdure mi sento di consigliarvi un macellaio, un pescivendolo o un fruttivendolo di fiducia. Sentirete la differenza. Il tempo "perso" in questo modo, andrà a vostro vantaggio col tempo.

Risparmierete tempo, salute e denaro.

E non sono cose da poco. Credetemi.



6 commenti:

Elena Grimaldi ha detto...

Io lo sto facendo da un pezzo e ti do pienamente ragione. Ciao Angela ti leggo sempre con piacere

Sara Cecchetto ha detto...

Ho annotato i tuoi consigli, alcuni già li attuo altri no..

Not Only Sugar

Cecilia ha detto...

scusate però... non è che questo post ci abbia aiutato a scoprire l'acqua calda... sarebbe utile invece capire, per esempio, come si legge un'etichetta!
Grazie.

ziaincucina ha detto...

Ottimi consigli, bisognerebbe sempre dedicare il giusto tempo alla spesa.

Valentina ha detto...

Concordo con Cecilia..forse oltre ai valori nutrizionali e la scadenza sull'etichetta leggerei MOLTO ATTENTAMENTE gli ingredienti e mi informerei su tutte quelle "sostanze dagli strani nomi" che non dovrebbero essere innanzitutto presenti e in secondo luogo necessarie nella composizione di un prodotto.

BentoMaster ha detto...

Se vi serve qualche idee da tupperware visitate BentoMaster

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails