mercoledì 4 dicembre 2013

Oggi cucina ... Gaetano!




Come preparare i tradizionali taralli pugliesi. Di Gaetano Buquicchio

“Percorrendo le stradine del centro storico di Bari e dell’intera Puglia, ci s'imbatte facilmente in antichi panifici che preparano le proprie specialità in forni in pietra, secondo la tradizione e le ricette del passato. I caratteristici borghi antichi profumano di pane, di focaccia, di calzone di cipolla e di taralli appena sfornati. Tra le bianche viuzze del centro storico, capita spesso di incontrare turisti fare grandi scorte di taralli da portare a casa, dove spesso trovano solo quelli della grande distribuzione. Siccome prima o poi terminano (più prima che poi), ecco, quindi, la ricetta dei taralli pugliesi da preparare e consumare in qualsiasi momento dell’anno nella propria abitazione, con i propri cari e con le proprie mani.”

Ingredienti per circa 4 persone:

500 g di farina
150 ml di olio extra vergine di oliva
150 ml di vino bianco
1 cucchiaino di sale per salare l’acqua
pepe o semi di finocchietto q.b.

Procedimento:
Su un piano da lavoro disponete a fontana la farina setacciata e versatevi al centro l’ olio extravergine di oliva - io uso quello D.O.P. di Bitonto- , il vino bianco, il sale, il pepe o i semi di finocchietto q.b. Lavorate gli ingredienti fino ad ottenere un composto liscio ed elastico. Coprite il panetto ottenuto e lasciatelo riposare al fresco per 30 minuti. Mentre in una pentola bolle abbondante acqua con 1 cucchiaino di sale, staccate una piccola parte dell’impasto, formate dei cordoncini (7-8 cm di lunghezza e 1 cm di diametro) e legate le estremità dando la forma di una goccia o di un anello. Immergete nell’acqua pochi taralli per volta e appena salgono a galla disponeteli su un canovaccio per circa 20 minuti. Distribuite i taralli su una teglia oleata e infornate in forno già caldo a 180° per 30 minuti o fino a quando non saranno dorati e croccanti.
Accompagnare il tutto con un buon bicchiere di vino. Consigliato è un buon Primitivo di Puglia.

2 commenti:

Mariarita ha detto...

Da brava Barese non posso che adorare questa ricetta,...anzi, non vedo l'ora di tornare dalla mamma e afre un pò dio "carico"!
Un abbraccio!

Pola M ha detto...

I taralli sono uno dei miei punti deboli. Non li faccio/compro mai perche' poi finisco per mangiarli tutti in 3 minuti...

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails