venerdì 28 giugno 2013

Spuma al parmigiano reggiano

Mi scuso per la foto, fatta con il cellulare, di fretta, in cucina,  ma non potevo non condividere con voi questa delizia!
Mi avete scritto in tanti che volevate la ricetta della spuma di parmigiano e allora eccovi accontentati.
(Chiara, lo scorso Natale mi ha regalato ciò che desideravo da tanto: il sifone. E allora ho incominciato a creare un po' di spume e quella che voglio oggi condividere con voi è questa di parmigiano reggiano, per un omaggio alla mia terra: l'Emilia!)
Qualcosa di meraviglioso oltre che semplice e coreografico.
Ho scelto di abbinarla ad un piatto semplice, genuino, autentico e di stagione come uno spaghetto con pomodorini e basilico fresco proprio per far esaltare al massimo il gusto della spuma al parmigiano.
Pronti per la ricetta?

250 gr di parmigiano reggiano 24 mesi
250 ml di latte
120 ml di panna fresca
1 sifone da 500 ml

In una casseruola fate sciogliere a fuoco lento il parmigiano grattugiato con il latte. Mescolate affinchè non si formino grumi. Passate al setaccio e fate raffreddare. Aggiungete al composto la panna e inserite nel sifone (io utilizzo un sifone da 500 ml). Caricatelo con la bomboletta e riponetelo in frigorifero per una notte. Al momento di servirlo, sbizzaritevi con le ricette più varie e creative.








giovedì 27 giugno 2013

Valcasotto...un assaggio di quello che vi aspetta

Valcasotto, un borgo da fiaba


E già, vi avevo raccontato su Facebook della mia partenza per il Piemonte, per un luogo incantato per l'esattezza. Un borgo di poche anime ma che racchiude una tale bellezza, una tale tranquillità da desiderare di restare per qualche tempo. Sto parlando di Valcasotto. Ai più forse non dirà nulla ma qui, vi troverete presto immersi nel verde e nella quiete di una valle, dimenticata dall'industria, dal telefono, ma ricchissima di prati verdi, di boschi bagnati dalle acque del torrente Casotto. E le foto rendono giustizia.
Proprio in questo piccolissimo borgo della provincia di Cuneo, un uomo decise di fermarsi, tanto tempo fa per creare qualcosa di magico. Sto parlando di Beppino Occelli e della sua intuizione, a volte incompresa, per la qualità legata alla montagna, al genuino, alla qualità. Le sue creazioni, i suoi formaggi, il suo burro nascono dal profondo amore per il territorio dove è nato: le Langhe e le Alpi.
 La via Lattea di Beppino Occelli nasce sulle collina di Langa, si inoltra nelle valli cuneesi, ai pascoli di Castelmagno fino a giungere a Valcasotto dove le migliori forme dei grandi formaggi di montagna riposano e maturano nelle antiche cantine di stagionatura.
Per il microclima ideale per la coltivazione delle muffe nobili sulla crosta dei formaggi, per le cantine sotterranee di affinatura umidificate naturalmente da acqua di sorgente. Per tutto questo e molto di più, Beppino Occelli aveva visto oltre e decise di creare qualcosa di grande.
E allora oltre alle cantine di stagionatura, la locanda con 8 camere confortevoli, il  bar formaggeria dove poter degustare grazie alle mani sapienti della signora Gesuina piatti tipici di questa vallata (dalla polenta di mais ottofile, agli spezzatini, ai biscotti di Meliga, ai piatti a base di formaggi Occelli).
E per chi avesse voglia di trascorrere qualche giorno lontano dalla quotidianità e dalla fretta, Valcasotto offre itinerari diversi e affascinanti. Per gli amanti della pesca, delle passeggiate, delle cordate, dello sci, dell'equitazione ci sono sentieri meravigliosi da percorrere. Non lontano da Valcasotto il museo storico della montagna a Serra, il Santuario di Vicoforte con la cupola ellittica più grande del mondo, la città di Mondovì e i vigneti storici delle Langhe.
Ma la mia visita a Valcasotto oltre a godere per poco delle bellezze naturali che potete ammirare, è stata finalizzata a qualcosa di dolce, gustoso, appetitoso, stuzzicante.
Qualcosa che condividerò con voi molto presto. Ma nell'attesa qualche scatto del backstage.

Eccomi qui, mentre preparo i cupcake al cioccolato che Umberto assaggia.
E poi tra ricette, formaggi meravigliosi e scatti di gusto, tante risate, assaggi, sorrisi e mani operose.
Mani che hanno creato qualcosa che vi piacerà. Lo spero.
E di questo ringrazio Fiorenzo, Alberto, Carlo per aver dato vita a qualcosa di magico che presto vedrete, ringrazio Umberto e Carlo per aver creduto in me, Gesuina e Giulia per la pazienza, la collaborazione e la gentile ospitalità.
E soprattutto li ringrazio per i loro sorrisi che, anche dopo  tante ore di  lavoro e di riprese, non hanno mai cessato di esistere. Questo a mio avviso è lavorare bene insieme.

martedì 25 giugno 2013

Involtini di manzo in crosta di cantucci alle mandorle

Oggi per voi una ricetta deliziosa, facile e super trendy!
Si perchè le panature di frutta secca sono molto alla moda in questo periodo, il carpaccio di manzo fa molto estate ma questa ricetta ha qualcosa in più. Ho utilizzato i cantucci alle mandorle!
E il risultato è quello che vedete! Che ne pensate???
Vi stuzzica la voglia di farla anche voi?



Ingredienti per 4 persone

400 gr di carpaccio di manzo
100 gr di cantucci alle mandorle
100 gr di formaggio grana
Origano secco
Timo secco
Sale e pepe
Olio evo
Aceto balsamico tradizionale
Misticanza

Frullate i cantucci alle mandorle. Aggiungete l’origano, il timo, il sale, il pepe e il formaggio grana e continuate a frullare per un minuto affinchè tutti i sapori si fondino. Stendete bene il carpaccio su un tagliere ricoperto di carta forno e riempite con la panatura. Una volta coperto tutto il carpaccio, delicatamente, arrotolatelo su se stesso fino ad ottenere dei lunghi “cannelloni” ripieni che taglierete con un coltello affilato per ottenere tanti rotolini. Prendete degli spiedini lunghi e infilzate 3 o 4 rotolini poi passateli in padella antiaderente con un filo d’olio evo per pochi minuti. Si formerà una crosticina deliziosa. Preparate un’insalata di misticanza, condita con olio evo, sale e balsamico tradizionale, adagiate due spiedini al centro del piatto e servite subito.



lunedì 24 giugno 2013

Spaghetti alla chitarra con pomodorini gialli

Aspetto l'estate per poterli finalmente mangiare. Per poterli vivere in tutta la loro bellezza, nel loro sapore meraviglioso, nel loro colore, anzi nei loro colori.
Eh già, oggi vi propongo una ricetta con i pomodorini datterini gialli.
Il gusto è lo stesso dei rossi ma non sono bellissimi anche così?

Ingredienti: per 4 persone
300 gr di spaghetti alla chitarra
20 pomodorini gialli pera
basilico fresco
1 spicchi d'aglio
mozzarella vaccina
olio evo
sale

Lavate i pomodorini e tagliateli in due parti. Fate un soffritto con l'olio evo e l'aglio e aggiungete i pomodorini e le foglie di basilico, aggiustate di sale e lasciate cuocere per qualche minuto. Devono fondersi rimanendo polposi.
Quando gli spaghetti alla chitarra saranno molto al dente, finiteli di cuocere per un minuto con i pomodorini e un cucchiaio di acqua di cottura. Aggiungete la mozzarella a dadini e create un piatto estivo, dolce, solare e terribilmente buono.

venerdì 14 giugno 2013

Zucchine ripiene di kamut


Tornare dal Piemonte e trovare in frigorifero le tre zucchine comprate prima di partire perfettamente intatte e avere voglia di qualcosa di leggero e saporito per il pranzo improvvisato.
E allora ho guardato un po' in frigo e un po' in dispensa e voilà, questo è quello che ho preparato.
In pochissimo tempo, un pranzo gustosissimo e sano!
Seguitemi per gli ingredienti.

Ingredienti:
per 3 persone
3 zucchine tonde
70 gr di kamut
250 gr di ricotta o formaggio spalmabile
parmigiano reggiano
sale
pepe
olio evo

Preparazione:
Lavate le zucchine e fatele bollire intere in acqua salata per circa 8 minuti. Devono intenerirsi.
Fatele raffreddare e tagliate la calotta superiore. Con l'aiuto di un coltellino estraetene la polpa e passatela nel frullatore con i formaggi, il sale e il pepe. Nel frattempo preparate anche il kamut lessato in acqua. (come per il riso). Unite il Kamut al coposto e riepite le zucchine. Chiudete con la calotta, condite con olio evo e servite.



giovedì 13 giugno 2013

Riso integrale con verdure croccanti e anacardi: non la solita insalata!

Oggi inizio dalla foto...eh si. Così vi faccio venire subito fame.
Ho pensato ad una ricetta sana, nutriente, ricca di verdure, cereali  e perfetta per la stagione calda.
Non la solita insalata di riso ma qualcosa di alternativo, da mangiare in ufficio in pausa pranzo o perchè no, al rientro dalla spiaggia senza appesantirci.
Vi piace l'idea? E allora seguitemi in cucina per la preparazione.

Ingredienti: per 4 persone
200 gr di riso lungo  integrale
2 zucchine
2 carote
1 mazzo di asparagi verdi
1 cipollotto
olio evo
sale
anacardi

Per prima cosa fate lessare il riso integrale. Io utilizzo quello di Pedon, che ci mette 9 minuti. Nel frattempo in una padella o meglio in un wok aggiungete un po' di olio e fate  saltare le verdure precedentemente lavate e tagliate a listarelle. Aggiustate di sale e unite gli anacardi.
Quando il riso sarà cotto, scolatelo, fatelo raffreddare e unitelo alle verdure nel wok. Saltate a fiamma alta e servite. Buono sia freddo che caldo.

venerdì 7 giugno 2013

Vieni a trovarmi al 1000 giorni tour di Mellin!



Rosti di patate e crutin.

Quando preparo i rosti di patate, in casa mia è subito festa.
I miei bimbi li adorano e anche i loro amici. Così non posso non condividere con voi la mia ricetta, che poi mia non è. Appartiene a Clara, splendida donna tirolese che mi ha regalato la sua. ( Lo so, l'origine di questo piatto è svizzera ma i rosti di Clara sono sublimi.)
E da allora l'ho fatta mia. Perchè le patate cotte in questo modo sono davvero "Croccanti fuori e morbide nel cuore" come dice Jovanotti.
Ingredienti base: patate, burro e sale. Poi ognuno aggiunge il suo ingrediente speciale. Erba cipollina, speck o formaggio.
Io negli ultimi che ho fatto e che vi propongo ho aggiungo il crutin (un formaggio arricchito di tartufo di Langa)
Il “crutin”, piccola cantina scavata nel tufo, era la dispensa dei contadini di Langa.Questo formaggio di latte di vacca e capra, a pasta rotta arricchita da scaglie di tartufo, richiama concretamente lo spirito di questo luogo magico. Beppino Occelli per questo lo ha chiamato Crutin.


A voi la scelta, a voi l'ingrediente magico da aggiungere ai vostri rosti di patate.
Ed ora seguitemi in cucina.



Ingredienti
1 kg di patate
1 cipolla bianca
50 gr di burro
sale
pepe
crutin grattugiato a piacere

Preparazione:
Pelate le patate e grattugiatele senza cuocerle. Tagliate la cipolla a pezzettini e fatela dorare in padella con il burro. Aggiungete le patate grattugiate e  il crutin. Salate e pepate il composto. Ora potete scegliere se fare cuocere il composto nella stessa padella o in forno come faccio io. Preparete quindi una teglia rivestita di carta forno e con un coppapasta riempite di composto per creare dei piccoli rosti e infornate per 15 minuti a 180°. Girate i rosti e fate cuocere per altri 5. I rosti formeranno una crosticina dorata che farà la gioia dei vosti ospiti. Servite come contorno o anche come antipasto. E se avete intenzione di fare un brunch, questa è la ricetta giusta.






giovedì 6 giugno 2013

Cake Pops

Giugno è arrivato, la scuola sta finendo ed è tempo di festeggiare con gli amici prima di andare al mare.
E quale ricetta migliore per far felici i bambini?? (ma non solo)
Cake Pops ed è subito festa!
Proprio così, questi lecca-lecca golosi fanno subito pensare alla gioia, al divertimento, ai compleanni o alle feste, non è vero bambini?
Beh, questa è la mia proposta per voi. Un po' diversa dall'originale ma ancora più semplice.
E poi la cucina non è anche fantasia? E allora questa è la ricetta giusta.
Seguitemi in cucina per la preparazione. (Non avrete bisogno di mamma e papà).





Ingredienti: per 4 persone

1 confezione di mandorline Sapori di Siena
100 g di formaggio spalmabile
150 g di cioccolata al latte
50 g di burro
Zuccherini colorati

Frullare le mandorline, aggiungete il formaggio spalmabile e amalgamate fino a creare un composto colloso. Formate delle palline con le mani e lasciatele riposare in freezer per 15 minuti affinché si compattino. Preparate ora la salsa al cioccolato facendo fondere a bagnomaria la cioccolata a pezzetti con il burro. Infilzate ora un bastoncino su ogni pallina e immergete nella salsa al cioccolato e poi negli zuccherini colorati. Lasciate solidificare e servite.



Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails