sabato 31 agosto 2013

Gran Canaria: un'isola vulcanica, un giardino di colore


Quando si arriva a Las Palmas si ha come l'impressione di essere catapultati in una terra arida, brulla, priva di vegetazione. E invece il piacevole stupore nel vedere come da una terra vulcanica, possa nascere un fiore. Tanti fiori, di tanti colori differenti e di varietà diverse.
E da uno in particolare sono rimasta affascinata. Il fiore di Monoi. Un fiore delicato, seducente e dal profumo inebriante. Monoi, bouganville e hibiscus dai mille colori per rendere una terra meravigliosa.

Gran Canaria è una delle isole vulcanice insieme alle grandi Tenerife, Fuerteventura, Lanzarote e alle piccole La Palma, La Gomera e El Hierro che compongono le Isole Canarie. Terra di mezzo tra l'Africa e l'Europa. Clima secco e mite dell'Africa, paesaggio che ricorda le vicine coste africane ma la lingua e la cucina sono spagnole.

Non vi delizierò con le foto dei piatti che ho avuto il piacere di mangiare ma ve li racconterò sperando di incuriosirvi e farvi venir voglia di partire.
Vi racconterò di  tapas di Maspalomas e di sogliole appena pescate a Mogàn, di seppie alla griglia con salsa aiolì, di patate "canaria" e di "pan y ajo con tomate". Si, perché il consiglio che posso darvi è di perdervi nei piccoli villaggi per poi ritrovarvi alla tavola di qualche piccolo ristorantino locale e incominciare con "pimientos fritos" (i peperoncini verdi fritti con sale grosso) e pane e aglio con insalata di pomodori e salsa aiolì (che ricorda un po' la cucina marsigliese). Magari in riva al mare o al bordo di un porto di pescatori.
E accanto ad un vino bianco isolano gustarvi una grigliata dei pesci appena pescati. Vi consiglio le sogliole ma anche le seppie. Sono stupende. Se poi amate l'aglio, siete nel paese giusto. Ovunque salse e condimenti a base d'aglio.
Vi consiglio "Cofradia de pascadores" nel porto di Mogàn (un villaggio da vedere assolutamente). Pesce freschissimo e gentilezza garantita.
E se invece volete trascorrere una serata tomando tapas vi consiglio un posticino che merita. "La Tapita ". Un piccolo angolo di paradiso  nel quartiere San Fernando  di Maspalomas dove poter gustare tapas di ogni tipo appena fatte, accompagnate dalla birra Tropical tipica dell'Isola.
Altro ristorante sul lungomare di Maspalomas, verso il faro che vi consiglio è il  "Faro Grill" :fanno un'ottima paella "de pescado" e seppia grigliata con patate alla canaria.
Se invece stanchi del pesce, volete assaggiare qualche specialità a base di carne, vi consiglio "El Carretòn" nel quartiere El Tablero di Maspalomas.

Le tapas di "La Tapita"


Se siete in vacanza, in qualunque mese dell'anno (Qui il tempo è sempre meraviglioso) vi consiglio di passare una giornata alla Playa de Amadores (tra Puerto Rico e Mogàn). Merita davvero.
E poi da vedere il porto di Mogàn con le sue casette colorate, i suoi archi ricoperti di bouganville e i suoi canali che ricordano Venezia.


Ma soprattutto, se decidete di partire, fatelo con gli amici. Quegli amici con cui state bene, con cui  amate ridere, parlare, vivere o semplicemente condividere una fetta di pane e pomodoro. Credetemi, ha un sapore diverso anche la vacanza. Il sapore autentico dell'Amicizia.

lunedì 26 agosto 2013

Filetto di San Pietro con crema di zucchine e menta

Una ricetta che vi consiglio, un connubio  di sapori meraviglioso, un piatto leggero, leggero, leggero e soprattutto rapidissimo. Adesso che ricomincia la routine quotidiana, abbiamo bisogno di piatti veloci ma gustosi. E allora prendete nota.
Se non trovate il san pietro, andrà bene un filetto di merluzzo o di branzino.


Ingredienti: per 4 persone
4 filetti di pesce san pietro
1 cipolla bianca
4 zucchine
olio evo
sale
menta fresca
origano secco

Preparate una teglia rivestita di carta forno, adagiate i quattro filetti di pesce e condite con olio evo, sale e origano secco. Infornate per 15 minuti a 180°.
Tagliate nel frattempo le zucchine e la cipolla a pezzetti. Fate cuocere in una padella con un po' d'olio, due bicchieri d'acqua, il sale, l'origano secco e la menta fresca. Quando le zucchine si saranno intenerite e l'acqua si sarà rappresa, frullate con il mixer a immersione.
Preparate ora il piatto mettendo al centro la crema di zucchine e un filetto per ogni commensale.
Un profumo e un sapore meraviglioso.

giovedì 22 agosto 2013

Cosce di pollo: impanate e mangiate!

Lo so. Non avete la minima voglia di accendere il forno. Ah come vi capisco!!!
Ma se vi dicessi che visto il calo delle temperature, vista la rapidità della ricetta, visto che cuoce da sola mentre voi preparate le valigie (come ho fatto io), il risultato è poi strepitoso?
Dai, accendete il forno....mentre leggete gli ingredienti.





Ingredienti: per 4 persone
4 cosce di pollo (o sovracosce se preferite)
2 fogli di pane carasau
1 pomodoro secco
2 melanzane lunghe
1 cipolla di Tropea
olio evo
sale
origano secco
4 patate novelle
4 pomodori San Marzano

Per prima cosa accendete il forno e preparate una teglia rivestita di carta forno dove adagerete il pane carasau condito con il sale, l'origano e un po' d'olio. Fate cuocere per 5 minuti affinché prenda colore e sapore. Poi lo mettete nel frullatore con il pomodoro secco e lo tritate alla massima velocità per ottenere una panure.
A questo punto passate bene i fusi di pollo nella panatura, adagiateli sulla teglia che avete usato precedentemente e aggiungete le verdure lavate e tagliate a pezzetti.
Condite con olio evo e sale e infornate a 170° per 35-40 minuti.
Sentirete che profumo e che sapore! E poi fatemi sapere.

venerdì 16 agosto 2013

Bavette al farro con pesto al basilico home made

Amo il basilico, il suo profumo, il suo colore, il suo sapore.
Ed è praticamente impossibile per me arrivare ad agosto senza aver preparato un po' di pesto.
Volete mettere? Il pesto fatto in casa? oh, tutta la vita.
E' facile, è divertente e soprattutto dona tanta soddisfazione poterlo regalare agli amici.
(anche perché io mi diverto a confezionare i vasetti con nastrini, etichette e mollette, e viene fuori la mia anima creativa!)
Così ho preparato tutti gli ingredienti, ho raccolto il basilico in giardino e ho preparato il pranzo.
(anche i bambini hanno apprezzato molto).
E ho condito le bavette al farro. Direi, ottimo abbinamento!


Ingredienti: per 5 persone

500 g di bavette al farro
2 mazzi di basilico fresco
1 spicchio d'aglio
60 g di pinoli
60 g di parmigiano reggiano
grani di sale grosso
olio extravergine d'oliva ligure

Lavate le foglie di basilico, rimuovendo i gambi e asciugatele con carta assorbente. Grattugiate il parmigiano e sminuzzate l'aglio. Mettete tutti gli ingredienti nel mortaio (io l'ho fatto in due step, avendo un piccolo mortaio). Le foglie di basilico dovrebbero essere schiacciate contro i bordi interni e mescolate con tutti gli altri ingredienti fino ad ottenere una pasta omogenea. Aggiungete a filo l'olio e continuate a mescolare. Per raggiungere la consistenza desiderata aggiungete altro olio evo o come ho fatto io, avendolo consumato subito, ho aggiunto un po' d'acqua di cottura per rendere il pesto ancora più cremoso.
Quando le bavette saranno pronte, conditele con il pesto al basilico e aggiungete dei pinoli tostati e una fogliolina di basilico.



giovedì 15 agosto 2013

Un cantonese vegetariano!

Un nome buffo ma l'idea era proprio quella. Di fare un riso alla cantonese ma vegetariano.
Un riso integrale con tutte le sue verdurine estive, la frittatina, la salsa di soia e al posto del prosciutto cotto, i cubetti di tofu!
Per la mia cena in giardino, viste le temperature di questi giorni, mi sembrava una buona idea. Voi che ne pensate?
E buon ferragosto a tutti voi, ovunque voi siate!


Ingredienti per 4 persone
250 g di riso lungo integrale Pedon
4 zucchine
3 carote
3 uova
olio di semi di girasole
salsa di soia q.b.
sale

Preparazione:
Lessate il riso per 10 minuti e tenetelo da parte. Nel frattempo lavate le zucchine e le carote e tagliatele a cubettini. Fatele cuocere per pochi minuti in un wok o in una pentola con un po' d'olio di semi e un po' di sale. Aggiungete il tofu a pezzettini e insaporite. In una padellina preparate una frittata di sole uova che andrete ad aggiungere alle verdure. Unite il riso al composto e fate cuocere a fuoco alto per pochi minuti affinchè tutti i sapori si fondino assieme. Aggiungete la salsa di soia e servite.



lunedì 12 agosto 2013

Se fossi un ingrediente...sarei un pomodoro

Se fossi un ingrediente sarei...un pomodoro. Si, decisamente un pomodoro.
Un ingrediente poco sofisticato, semplice, dolce, solare, che sta bene con tutto.
Con la pasta, con il pane, con la mozzarella, con il basilico...
Un ingrediente apparentemente estivo dove raggiunge il massimo del sapore ma in passata, in conserva, in pelato, in concentrato, in confettura si può conservare tutto l'anno e rendere un piatto meraviglioso anche in pieno inverno. Non è forse vero?

Quelle che vedete sono solo alcune delle tante ricette a base di pomodoro che troverete in questo blog.
Ho pensato di deliziarvi con immagini che fanno venire l'acquolina solo a guardarle.

Sfogliando il blog le troverete tutte!










venerdì 9 agosto 2013

Cupcakes al cacao con glassa al burro e granella di nocciola


Eccomi, come vi avevo promesso ieri alla ricetta dettagliata dei cupcake al cacao. 
Ma ditemi, vi è piaciuta la videoricetta? Questa è solo la prima, spero possiate apprezzare anche le prossime.
Vi lascio qualche scatto fatto sul set e la preparazione. 


Tempo di preparazione: 30 minuti
125 gr di burro morbido Occelli

125 di zucchero semolato
2 uova grandi
125 di farina
½ cucchiaino di estratto di vaniglia o mezza bacca di vaniglia
1 cucchiaino di lievito
2 cucchiai di latte, 2 cucchiai di cacao amaro

Per la glassa:  
125 gr di burro Occelli,
125 gr di zucchero a velo
granella di nocciole

Scaldate il forno a 180°. Inserite i pirottini di carta nello stampo da muffins. Mettete tutti gli ingredienti nel robot e amalgamate per circa 1 minuto, finché il composto diventa omogeneo. Riempite gli stampini con un cucchiaio di impasto e infornate per 12-15 minuti. Controllateli bene. Quando la superficie dei dolcetti sarà gonfia, tirateli fuori dal forno e fateli raffreddare prima di decorarli. Preparate la glassa con il burro e lo zucchero a velo. Riempite la sac à poche e decorate i dolcetti. Guarnite con grandella di nocciola.


E c'è chi ha apprezzato molto!!!




giovedì 8 agosto 2013

Ecco la prima videoricetta con il burro Occelli.

Vi avevo parlato del mio week end a Valcasotto qui, delle videoricette che stavo preparando per voi con i formaggi Beppino Occelli.
Adesso è arrivato il momento di guardarle insieme, incominciando dal meraviglioso burro.
Domani vi darò tutte le dosi esatte per fare questi splendidi cupcakes al cacao, accompagnati da alcuni scatti del backstage mentre li preparo.
Ma adesso....adesso godetevi il video. E chissà che non vi faccia venir voglia!



Cupcakes al cacao con glassa al burro Occelli 
e granella di nocciola






martedì 6 agosto 2013

Griglie Roventi fa bene all'amore!


L'edizione 2013 si è conclusa sabato 3 agosto sul lungomare di Rosolina Mare (RO) con una proposta di matrimonio. Eh già...Il concorrente della griglia 90 aveva detto alla compagna "Se vinciamo ti sposo" e davanti a tutta la splendida platea di Rosolina, sono arrivati primi e hanno festeggiato con un lunghissimo bacio.
Beh, non c'è che dire, Griglie Roventi fa bene all'Amore. Lo scorso anno, due concorrenti si sono conosciuti, piaciuti, innamorati durante la manifestazione a Rosolina  e quest'anno si sono sposati! 
Ma Griglie Roventi è stato molto altro ancora. 
Amore si, ma anche squadra, una squadra di organizzatori meravigliosi, di giurati esigenti e di concorrenti agguerriti!
Amicizia, impegno, voglia di divertirsi, di ballare, cantare, ridere e grigliare.
Forse sarò monotona nel ripeterlo ma Griglie Roventi è una splendida festa dove chi partecipa come concorrente, giudice o spettatore, sa che la parola d'ordine è il divertimento.
E così va vissuta. 


Il sorriso di Katia (splendida creatura), la felicità negli occhi di Stefano, la soddisfazione negli occhi di Pier, la gioia nelle mani di Paolo, anche questo è Griglie Roventi
La voglia di far conoscere la propria terra con preparazioni insolite, l'umiltà nel farti assaggiare il piatto proposto, la voglia di condividerlo, anche questo è Griglie Roventi


L'emozione di arrivare primi portandosi a casa una crociera meravigliosa e la gioia di arrivare ultimi portandosi a casa una maglietta bruciacchiata, anche questo è Griglie Roventi
  Le amicizie che nascono, che si ritrovano, che si consolidano, anche questo è Griglie Roventi.
La festa, la musica, il ballo, il folklore che per una sera, diventa magia....


lunedì 5 agosto 2013

The Style Outlets! Le ricette vincitrici!





Kamut mediterraneo

Il mese più caldo dell'anno? eh già. Molti di voi saranno già in vacanza, molti sono già tornati in città, altri, come me, devono ancora partire...eppure la mia ricetta di oggi vi accontenta proprio tutti!
Perchè è fresca, sana e gustosa. Meglio di così....
Ingredienti freschissimi, di stagione, colorati e con tanto sapore.
Pronti per la ricetta?


Ingredienti: per 4-5 persone
250 g di kamut
2 cetrioli
1 cipolla di Tropea
20 fagiolini
5 pomodori ramati
basilico fresco
olio evo
sale

Fate cuocere il kamut per 9 minuti come un normale riso. Nel frattempo pulite e lavate le verdure. Tagliate i pomodori a spicchi, i cetrioli a rondelle, la cipolla a pezzetti e fate bollire i fagiolini per pochi minuti. Preparate una bella insalata mista a cui aggiungerete il kamut lassato, l'olio, il sale e il basilico. Tenete in fresco fino al momento di servire.
Un ottimo piatto unico per un agosto al mare, in città, in montagna, in campagna...



venerdì 2 agosto 2013

Panino al latte, culatello, rucola e bufala!

Griglie Roventi: una questione di cuore!




L’amore per il barbeque porta al matrimonio

Griglie Roventi - 8° Campionato di barbeque
Rosolina Mare (Ro), Piazzale Europa,
sabato 3 agosto 2013 ore 21.00

2612 partecipanti e 175 mila persone nel pubblico e… 1 matrimonio: questi i numeri dell’evento più atteso dell’estate che accende il divertimento. Le scintille non sono solo sulla griglia: dopo essersi conosciuti a Rosolina nel 2012, due giovani aspiranti cuochi si sono sposati e quest’anno tornano nel luogo del delitto! In gara anche i Giauli.

100 griglie schierate, 100 coppie pronte a sfidarsi per conquistare l’ambito scettro di re del barbeque: l’appuntamento è a Rosolina Mare dove già freme l’entusiasmo. Griglie Roventi è un must per tutti gli appassionati del barbeque, un momento di colore e goliardia in cui a vincere è il divertimento. E quando l’atmosfera è quella giusta scatta anche l’amore: è il caso di Elisa e Andrea che nel 2012 si sono conosciuti in arena – vicini di griglie - e sono già convolati a giuste nozze lo scorso 13 aprile. Per celebrare la loro unione quest’anno Griglie Roventi sarà all’insegna dell’amore con tanto di momento bacio: l’importante è trovarsi con il partner giusto quando scatta l’ora X.

E per chi invece ha già incontrato l’anima gemella e sta per salire sull’altare, qual migliore evento per l’addio al nubilato? Lo stanno organizzando in gran segreto gli amici di un futuro sposo che farà parecchi chilometri per non mancare all’appuntamento! Ma la concorrenza sarà agguerrita…

Stesse armi per una battaglia che mette in campo le abilità culinarie di chef improvvisati: alla griglia - che quest’anno, a differenza delle edizioni precedenti,  sarà a gas ma con pietra lavica – carne e radicchio prodotto a Rosolina forniti dagli organizzatori.

Vista la grande richiesta anche quest’anno i partecipanti verranno scelti dalla dea bendata tramite sorteggio: più di 200 le richieste arrivate, 80 le coppie estratte (le rimanenti 20 vengono assegnate a sponsor, ospiti e ai vincitori del 2012). Special guest i Giauli, creature per metà umane e per metà legno di cirmolo che duecentocinquanta milioni di anni fa lasciarono la loro terra d’origine sommersa dal Mare Eterno per trasferirsi sul Monte Pelmo nelle Dolomiti.

A capitanare la giuria ci sarò io assieme a chef, operatori del settore e giornalisti enogastronomici.
A noi quindi l’arduo compito di incoronare il vincitore sulla base di quattro criteri: cottura della carne, gusto, presentazione del piatto e simpatia dei cuochi. La Griglia del Sorriso, dedicata alla coppia più simpatica, verrà per il primo anno decretata dal pubblico.

Sul palco Katia Follesa, volto noto al grande pubblico per la sua partecipazione a Zelig in coppia con Valeria. La sua ironia sarà affiancata dalle gag di Marco&Pippo con Gaetano Ruocco Guadagno, e dalla musica dei Bandhit!.  

 Ci sono ancora poche griglie libere...se siete interessati, contattate subito gli organizzatori...manca un solo giorno. Parola d'ordine? Divertimento.

Per informazioni e iscrizioni : www.griglieroventi.it

giovedì 1 agosto 2013

Riccioli con zucchine grigliate e tuma dla paja

Una ricetta che richiama le fresche vallate piemontesi.
Una ricetta che richiama l'estate.
Una ricetta semplice fatta con ingredienti di alta qualità: Tuma dla Paja, Zucchine dell'orto, pasta trafilata al bronzo.
Il tutto per unire un'Italia ricca di sapore e tradizione.
Pronti per la ricetta?



 Ingredienti: per 4 persone
400 g di riccioli dei Pastai Gragnanesi
100 g di Tuma dla Paja Beppino Occelli
4 Zucchine del mio orto
Olio evo
sale
pepe


Mentre l'acqua della pasta raggiunge il bollore, lavate e pelate le zucchine. Grigliatele  da entrambi i lati con un po' d'olio e mettetele da parte. Quando la pasta sarà cotta, conditela con le zucchine e la tuma dla paja per rendere cremoso e avvolgente questo primo piatto che vi consiglio.






Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails