martedì 25 marzo 2014

Mangia abbastanza? Generazioni a confronto.






I miei genitori a Milano, per 12 ore. Da quando esiste Bianca, nella mia vita, ogni scusa è buona per passare a trovarmi.
E io sono felice.

Se non fosse per tutte le raccomandazioni che ogni genitore e ogni mamma si sente in dovere di farti sempre, ogni istante, sull'alimentazione, sul cibo e su quanto dovrebbe crescere un bambino nei primi mesi.
Deve essere un retaggio del nostro periodo al sud.
E deve essere che nella nostra famiglia il cibo è sempre stato fondamentale, motivo per cui un bambino dovrebbe nascere di almeno 4kg e pesare chissà quanto!
(Dite la verità, anche a voi sarà capitato decine di volte di assistere a scene del tipo "ma mangia abbastanza? la vedo così piccola e magra!" "pesa abbastanza?" "cresce almeno 200 gr a settimana?")
Tondo è bello. Si, ma non necessario :-)
Ecco, ci togliamo dalla testa questa convinzione, noi mamme?

E' vero che allattando non sappiamo quanti grammi mangia ed è anche vero che non possiamo pesare i piccoli ogni istante.
Ed è anche verissimo che se un bimbo non piange probabilmente, per non dire sicuramente, ha mangiato abbastanza.
Ma la verità è che ci piace chiedere consiglio e ascoltare altre mamme che hanno passato quello che passiamo noi. Perché anche se è la normalità, ci sentiamo meno "strane” e più capite. E, visto che il parere della dottoressa è sempre lo strumento migliore per rassicurarci, vorrei chiederle: come posso sapere se Bianca sta crescendo regolarmente? mio latte è sufficiente?

Bianca ha appena due mesi e vederla crescere è quanto di più emozionante ti possa capitare nella vita. Io non so se riesca ancora a vedermi ma so che mi sente, so che quando entro in casa e la prendo in braccio lei si calma e si tranquillizza.

So che sta crescendo e che quando inizia con i primi sorrisi il mio cuore scoppia di gioia.
Perché ci sono cose che noi mamme vorremmo provare a spiegare, ma è del tutto inutile perché vanno vissute. E sono le emozioni più grandi.


Care mamme,
la crescita è il miglior indicatore di buona salute ed il bimbo allattato al seno è oggi il modello di crescita migliore.
Un modo semplice per “seguire” la crescita del vostro bimbo, sono le curve di crescita, sviluppate dall’Organizzazione mondiale della Sanità che rispecchiano l’accrescimento del lattante allattato al seno. Se, come Chiara, allattate il vostro bimbo e vi sentite ripetere domande sulla sua crescita, vi può rassicurare il fatto che l’aumento di peso con latte materno è all’incirca di 100-150 g alla settimana. I lattanti allattati con latte materno crescono in modo diverso, a volte più lentamente ma non preoccupatevi; la crescita sarà comunque regolare e anzi, un accrescimento senza picchi, diminuisce il rischio di sovrappeso e obesità.
Una mamma che allatta può stare tranquilla: il suo latte adattandosi ai fabbisogni del bambino è, fino a 6 mesi, adeguato e sufficiente. I controlli pediatrici periodici daranno la stima della crescita, e non servirà quindi preoccuparsi continuando a pesare il bimbo a casa, è sufficiente la pesata settimanale. Al di là del peso, è importante in ogni caso garantire al bambino tutti i macro e i micronutrienti necessari per la sua crescita, e tra questi ultimi non deve certo mancare il ferro.
L’apporto di questo micronutriente è cruciale per lo sviluppo del cervello e molti studi hanno dimostrato l’associazione tra anemia da carenza di ferro nell’infanzia e alterato sviluppo cognitivo.
Non dimenticate che l’alimentazione sin da piccoli, nei primi anni di vita, è fondamentale per la crescita del bimbo, ma anche per lo sviluppo armonico di tutte le sue facoltà e per la sua salute da adulto.

Silvia Scaglioni



Proprio sul tema della crescita, ho trovato delle informazioni utili sull’App 1000 Giorni. Leggete i consigli su “allattamento e crescita”! Vi suggerisco anche due video per qualche dritta più “pratica”, sicuramente utile per ogni neomamma: “Il bagnetto” e “Il pannolino”.




3 commenti:

Federica ha detto...

Per esperienza personale, se i bimbi vengono allattati al seno e tra un allattamento e l'altro sono tranquilli (coliche a parte) va tutto benone. L'allattamento al seno è quanto di più sano, naturale e fantastico ci sia. Provate a mettere in un bibe il vostro latte e in un altro quello artificiale, vedrete le differenze di colore e consistenza.... svuotando poi i biberon noterete una patina oleosa in quello dove c'era il latte artificiale. W l'allattamento naturale!!!

Giuliana ha detto...

Io ripetevo sempre a tutti gli ansiolitici che mi giravano intorno preoccupandosi che mia figlia potesse mangiar poco (?!?)...suocera in primis....Non importa quanto mangia, ciò che conta è quanto cresce! E comunque, un altro buon metodo è verificare quanti pannolini bagna nell'arco delle 24 ore e tenere a mente che il pianto è un segnale tardivo per farci sapere che ha fame...dovremmo cogliere già altri piccoli segnali...come quando porta le manine alla bocca o muove la testa...Ed inoltre, prima di ogni cosa aver fiducia in se stesse, informarsi un bel po. A me è servito leggere questa pubblicazione gratuita:
http://www.bambinonaturale.it/wp-content/uploads/Latte-di-mamma-e-dintorniok1.pdf

Trillinda ha detto...

mia figlia nasce prematura, non aveva la forza di ciucciare e il primo mese è ingrassata solo 400 grammi. La mia famiglia tutta - zie single comprese - mi dicevano (in piena tempesta ormonale) che il mio latte era acqua, che non era buono e che dovevo portar pazienza. Non le ho ascoltate e ho avuto ragione, i primi mesi sono durissimi ma se avete il dubbio, lasciatevi far guardare da una doula, solo guardare mentre allattate e vi dirà se è tutto ok. adesso mia figlia ha 23 mesi, ha smesso da sola a un anno di ciucciare e sta benissimo. In bocca al lupo, credetemi, l'istinto materno esiste.

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails