venerdì 2 maggio 2014

Tortelloni con acqua di bufala




Siete curiosi, vero?
Acqua di bufala, si, avete letto bene.
Ho preparato l'impasto di questi splendidi tortelloni con l'acqua di governo della mozzarella di bufala.
Farina, acqua di governo e un cucchiaio d'olio. Niente di più. Niente uova, niente sale.
Il sapore sta tutto lì, in quell'acqua dove riposa la mozzarella campana. Ma visto che volevo dargli un po' di colore ho aggiunto un po' di concentrato di pomodoro.
Mozzarella e pomodoro, matrimonio perfetto!
E il ripieno???
Seguitemi in cucina?

Ingredienti

800 gr di farina
2 bicchieri di acqua di governo della mozzarella di bufala
olio evo
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
800 gr di ricotta di pecora
un mazzo di ortica fresca
40 gr di parmigiano reggiano
noce moscata
30 gr di burro + parmigiano per condire

Preparazione
Per prima cosa  frullate la ricotta con l'ortica lessata e tritata, lo spicchio d'aglio, il parmigiano, il sale, la noce moscata. Fatelo riposare in frigorifero per 1/2 ora. Il ripieno è pronto.
Passate ora alla sfoglia. In una spianatoia disponete a fontana la farina e aggiungete l'acqua di governo poco alla volta. Aggiungete 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro e un po' d'olio evo.  Lavorate bene l'impasto fino a farlo diventare liscio e compatto. La pasta non deve essere nè troppo tenera, nè troppo dura, ma morbida ed elastica. Avvolgete l'impasto in un sacchetto di plastica o in pellicola. 
E' ora di stendere la sfoglia a mano con l'aiuto di un mattarello o con la macchina per la pasta (nonna papera). Tirate la sfoglia sottile ma non troppo. Con una rondella tagliate la pasta formando dei quadrati e farcite con un cucchiaio di composto. Piegate la sfoglia a formare un triangolo in modo da coprire il ripieno e con l'aiuto delle dita praticate delle leggere pressioni attorno al tortellone per far uscire l'aria. Avvolgete il triangolo attorno al dito a formare il famoso tortellone. Se volete prepararne di più, vi consiglio di disporli su vassoi infarinati, metterli in freezer per farli indurire e poi disporli nei sacchetti del congelatore per averli sempre pronti.





*Ricordate, per i tortelloni classici emiliani invece: 1 uovo x 100 gr di farina
Potrete condirli come più vi piace. Ma per me i tortelloni sono con burro (quello buono buono) e parmigiano (quello che si fa dalle mie parti).



5 commenti:

Paola ha detto...

Una splendida idea :) Io che sono campana, poi, non posso non apprezzarla :)

Aceto di vino ha detto...

Ottima idea non ci avevo mai pensato ,brave complimenti

fiordaliso ha detto...

Buona idea! Ma se non ci sono le uova... perchè indichi "un uovo ogni 100g di farina"?

Angela Maci ha detto...

@Fiordaliso: questa ricetta è senza uova ma si possono tranquillamente mettere. Il mio e' un consiglio da tenere sempre a mente (per i tortelloni classici 1 uovo ogni 100 gr di farina).

marcodecathlon ha detto...

bellissima idea Angela!..che tempi di cottura hanno?..scolarli appena vengono a galla?

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails