martedì 17 giugno 2014

Il primo sole e le prime merendine!




Ebbene si, il mio pediatra dice che la prossima settimana si inizia con lo svezzamento.
E quindi brodo vegetale, pappine e mille cose nuovissime per lei.

Intanto, appena tornate dalle vacanze in Puglia, abbiamo cominciato con la merendina! Omogeneizzato di frutta (la pediatra mi ha detto di aspettare a darle la frutta fresca, più precisamente pera e mela.
Dottoressa, lei è d'accordo?

Vi descrivo la scena: prendo un cucchiaino di silicone e mi avvicino con una punta di omogeneizzato. Lei mi guarda con gli occhi sgranati, fa una faccia terribile e mi allontana la mano.
Ci riprovo.
Stavolta lo assaggia, poi mi allontana la mano, ancora una volta.
Ritento.
Lo assaggia, inizia a capire dove tenere la lingua (se sopra o sotto al cucchiaino), lo mangia ... e lo divora.
Ora ne vorrebbe mezzo vasetto (non avevo dubbi...).
Da consigli della pediatra, inizio con qualche cucchiaino per poi passare al mezzo vasetto. A scelta se la mattina o il pomeriggio.
Che ne dice, dottoressa? Va bene mezzo vasetto o se la vedo affamata posso dargliene anche uno al giorno?

Ho iniziato ora, al rientro dalle vacanze pugliesi, perché lì, non so come, ma Bianca mangiava molto meno e dormiva molto di più. Non mi sono preoccupata, ho immaginato fosse il caldo. E' possibile?
Altra domanda utile, nel mio caso e non solo. Io la proteggo con protezione 50+ e con cappellino sempre. Ma ammetto di averla portata in giro anche in orari troppo caldi, senza mai averla esposta però direttamente al sole. E' meglio comunque evitare?

Dottoressa, mi dà qualche consiglio pratico per l'estate che è in arrivo?
Bianca è davvero bianca! Ma immagino la protezione totale sia necessaria in ogni caso...

Cara Chiara,
come prevedibile il sapore della frutta è gradito a Bianca, in quanto la frutta, senza bisogno di aggiungere zucchero, ha già un sapore dolce. La consistenza e la qualità nutrizionale dell’omogeneizzato senza zuccheri aggiunti lo rendono particolarmente adatto alle prime esperienze di diversificazione dell’alimentazione:è cremoso e si è certi che la frutta sia di prima qualità. Se la bambina è affamata non vi sono motivi per non dare un intero vasetto. Gradualmente si potrà introdurre la frutta fresca grattugiata,inserendo tutti i tipi di frutta seguendo la stagionalità. La scelta di frutta e verdura potrà essere guidata anche dalla frequenza delle scariche. Se il bimbo è stitico si potrà scegliere le verdure verdi, i finocchi e pere, prugne, pesche, albicocche quindi tutta la verdura e la frutta più ricche di fibre. Se, invece, le scariche sono troppo frequenti è meglio optare per carote, patate, mele e banane.
Durante l’estate frutta e verdura diventano ancora più preziose, perché oltre a mettere le basi per una corretta abitudine alimentare, forniscono vitamine e acqua contribuendo alla regolazione dei liquidi.
Correttamente Bianca è stata protetta dai raggi del sole con creme e cappello. Al mattino ed nella seconda parte del pomeriggio non solo le temperature sono meno calde, ma anche i raggi del sole sono filtrati maggiormente dall’atmosfera. E’ meglio quindi preferire questi momenti della giornata per le uscite del bambino, evitando invece il primo pomeriggio. In ogni caso, per prevenire colpi di calore, disidratazione e scottature si raccomanda di non esporre i bambini, anche dopo il primo anno di vita, ai raggi solari diretti, di offrire acqua e tanta frutta senza di zuccheri aggiunti.

Silvia Scaglioni



Come sempre vi consiglio di dare un’occhiata alla App 1000 giorni, dove troverete tante informazioni utili per la nutrizione dei vostri piccoli!



Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails