giovedì 11 settembre 2014

Due ricette in una. Meglio di così...

Sono stata in Campania per due settimane in Agosto e devo ammettere che mi sono viziata di tante cose buone. Pomodori dell'orto, mozzarelle di Paestum, fiori di zucca appena colti, pesce appena pescato, cipolle di Tropea, angurie giganti, pesche percoche e pizze meravigliose.
Insomma non mancava nulla al mio relax gastronomico. E ahimè parlo unicamente di relax gastronomico! Passavo le mattine a pelare, tagliare, friggere, stufare, infornare, lavare, essiccare, conservare e mangiare.
Il relax vero, fatto di mare, sole e pace...deve ancora arrivare...o forse arriverà la prossima estate!?

Oggi per voi ho pensato ad una ricetta gustosa per le vostre cene.  Un piatto fatto espresso e del riciclo. Insomma due ricette in una.
Potrei chiamarle arancine ma sapendo che ci sono tanti siciliani che ci seguono...e difendono le vere arancine, vi allieterò con i bocconcini di riso.



Ingredienti: per 10 persone (a casa Maci non siamo mai meno di 10)

Risotto con gamberi e sedano
500 gr di riso carnaroli ( o a vostra scelta)
200 gr di gamberi di Acciaroli
olio extravergine
50 gr di burro
1 scalogno
un bicchiere di vino bianco
fumetto di gamberi*
sale
3 cucchiai di parmigiano reggiano
2 uova
prezzemolo tritato
pangrattato
1 noce di burro

Lavate il sedano, eliminate le parti brutte del gambo e le foglie rovinate. Tagliatelo a macedonia (quadretti di 0,5x0,5).
Preparate ora il fumetto: Sgusciate i gamberi e mettete i carapaci con la testa in una pentola con due spicchi d'aglio e una noce di burro (o se preferite 20 ml di olio evo). Fate soffriggere e aggiungete i carapaci di gamberi, la concassè di pomodoro e il bouquet garni (ovvero un mazzetto di erbe aromatiche- prezzemolo, sedano, porro, erba cipollina). Versate 500 ml di acqua fredda  e fate cuocere per 60 minuti a fuoco basso. Quando il fumetto si sarà ridotto filtratelo con un colino a maglie strette.
In una casseruola fate soffriggere lo scalogno tritato con l'olio e aggiungete poco alla volta il riso. Fate tostare e bagnate con il fumetto. Sfumate con il vino, lasciando evaporare. Aggiungete poi il sedano e i gamberi sgusciati e lasciate cuocere per altri 5 minuti prima di mantecare con una noce di burro.
Servite in tavola.
Nel caso in cui vogliate fare i bocconcini di riso, vi lascio la ricetta.

Bocconcini di riso con gamberi e sedano

Quando il risotto sarà freddo e compatto, aggiungete le uova, il prezzemolo tritato e il parmigiano. Deve risultare un composto omogeneo.
A questo punto formate delle palline di circa 4-5 cm di diametro o anche più grandi se preferite. Passatele nel pangrattato e infine friggetele in olio di arachidi. Scolate su carta assorbente, salate e servite calde.
Se aggiungete un pezzettino di provola affumicata all'interno del bocconcino prima di friggerlo, conferirà un gusto delizioso e...filante.

1 commento:

paola ha detto...

wow,ne passate qualcuna ,grazie,felice serata

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails