venerdì 31 gennaio 2014

Il panforte? Io lo metto nella pasta!

Lo so che vi sembrerà strano...eppure, eppure è venuta buonissima!
Un primo piatto di riciclo, con un gusto ricco e avvolgente.
 Ho utilizzato un pezzetto di panforte fichi e noci e l'ho unito alla salsiccia e al formaggio cremoso ed è nato un piatto che non immaginavo!
Vi dico solo che lo hanno divorato anche i miei bambini!
Seguitemi in cucina...



Ingredienti per 4 persone:

50 gr di panforte fichi e noci Sapori di Siena
400 gr di casarecce (formato di pasta)
4 salsicce
200 gr di formaggio cremoso
olio evo
sale
1 spicchio d'aglio
 
Preparazione:
Mentre l'acqua della pasta raggiunge il bollore, preparate il sugo facendo soffriggere in una padella uno spicchio d'aglio con l'olio. Aggiungete la salsiccia a pezzetti, il sale e rosolate bene. Quando la salsiccia sarà ben cotta, aggiungete il formaggio cremoso e con un mestolo di acqua di cottura create un'emulsione. Nel frattempo tagliate il panforte fichi e noci a cubetti e unitelo alla salsiccia.
Scolate la pasta e mantecatela bene in padella affinché tutti i sapori si incontrino. Servite subito con qualche pezzettino di panforte fichi e noci per completare il piatto.
 
 


giovedì 16 gennaio 2014

Tortelli di brisè con cavallucci, robiola e speck

E se vi dicessi che ho riciclato dei biscottini dolci alle noci e ci ho fatto un ripieno salato per un antipasto delizioso? Direte che sono matta...invece vi stupirò.
Non siete curiosi di vedere come ho fatto? Seguitemi in cucina.



Ingredienti:

Per la pasta brisè:
500 gr di farina
250 gr di burro morbido
80 gr di acqua ghiacciata
sale q.b.

Per il ripieno:
5 cavallucci
1 fetta spessa di speck
200 gr di robiola
sale



Lavorare insieme la farina e il burro freddo e aggiungere poco a poco l'acqua e il sale fino a creare un impasto liscio ed omogeneo.
Avvolgere l'impasto nella pellicola trasparente e lasciarlo riposare in frigorifero per 15 min prima di utilizzarlo. Nel frattempo tritate nel frullatore i cavallucci e mescolateli con la robiola, un po' di sale e lo speck a cubetti.
Stendete poi la sfoglia di brisèe e tagliate dei quadrati di 5 cm dove metterete un cucchiaino di ripieno. Ripiegate a metà formando un triangolo. Fate aderire bene i bordi e congiungete le estremità ad anello avvolgendo il tortello al dito medio. Posizionateli su una teglia rivestita di carta forno e fate cuocere per 20 minuti a 180°.

Servite caldi come aperitivo.




venerdì 10 gennaio 2014

Gramigna con fiordilatte e peperoni

Un formato di pasta tipicamente bolognese.
Un formato di pasta che adoro. Perché mi porta a casa. Sempre.
Un ricordo dietro l'altro mi lega a questa pasta, soprattutto ai pranzi domenicali con gli amici sui colli , nelle trattorie tipiche dove la gramigna, i tortellini, le tigelle e le crescentine sono i piatti che ti chiamano...e io rispondo, sempre.
Il must sarebbe salsiccia e funghi...meravigliosa! Ma ho voluto renderla un piatto vegetariano, conoscete ormai tutti la mia passione per le verdure. E visto che proprio a Bologna durante l'inverno si prepara la salsa (tripudio di peperoni da accompagnare ai lessi), ho voluto abbinarla proprio ai peperoni gialli e rossi aggiungendo un po' di mozzarella che ci sta sempre bene.
Vi stuzzica l'idea???



Ingredienti per 4 persone:

400 gr di gramigna
3 peperoni giallo, verde e rosso
1 porro
basilico sott'olio
olio evo
sale
70 gr di fiordilatte

Lavate e tagliate i peperoni a cubetti. In una padella fate soffriggere il porro a pezzetti con un po' d'olio. Aggiungete i peperoni e fate stufare con un po' di sale e un po' d'acqua. unite una fogliolina di basilico ( io ho preparato il basilico sott'olio quest'estate, le mie scorte per l'inverno)
Quando la pasta sarà cotta, scolatela e mantecatela ai peperoni. Aggiungete la mozzarella a dadini e continuate la mantecatura affinché tutti i sapori si fondino assieme.


giovedì 9 gennaio 2014

Pennette ai porcini con crema di zucca e parmigiano reggiano

Una ricetta semplice, di stagione e piena di gusto. Non è forse il mio motto in cucina???
Mi è avanzata un po' di crema di zucca dalla cena e allora ho pensato di rendere una pennetta rigata, una super pennetta con i funghi porcini congelati i primi di dicembre e la crema di zucca e parmigiano, per una cremosità avvolgente!
Quante ricette nascono da un avanzo in frigorifero o aprendo il freezer? Ecco, la ricetta di oggi nasce così. E forse, chissà, sono le migliori  proprio perché nascono per caso.
Pronti per la ricetta?


 
 
Ingredienti: per 4 persone
400 gr di pennette rigate
3 funghi porcini di media dimensione (o i funghi che preferite)
40 gr di parmigiano reggiano
olio evo
prezzemolo
1 spicchio d'aglio
sale
 
Mentre l'acqua della pasta raggiunge il bollore, in una padella fate rosolare uno spicchio d'aglio con un po' d'olio evo. Aggiungete i funghi (io ho utilizzato dei funghi porcini che ho precedentemente pulito, tagliato e congelato). Fate cuocere per qualche minuto, aggiungete il sale e il prezzemolo.
Scolate la pasta e aggiungetela ai funghi, mantecate il tutto con il parmigiano e servite nelle fondine mettendo al centro del piatto due cucchiai di crema di zucca che avrete fatto intiepidire e poi le pennette con i porcini. Aggiungete del parmigiano grattugiato e servite.
 
 
 

venerdì 3 gennaio 2014

Morbidosi all'arancia

L'arancia, il frutto dell'inverno. Ricca di vitamine, di sapore, di profumi  fa bene a grandi e piccini e se mescolate a zucchero e farina diventa una colazione meravigliosa!
Che ne pensate? Non vi fanno voglia questi muffins morbidosi????

Seguitemi per la ricetta super facile.




Ingredienti:
250 gr di farina
150 gr di burro Occelli
3 uova
200 gr di zucchero
scorzetta di 2 o 3 arance
180 ml di latte
1 bustina di lievito per dolci


Preriscaldate il forno a 180°. Un una terrina o in un robot da cucina, lavorate lo zucchero con le uova, aggiungete il burro morbido e mescolate bene. Unite la scorzetta dell'arancia e il latte. Continuate a mescolare affinché si sprigioni uno splendido profumo d'arancia. Unite poi la farina setacciata con il lievito. Mescolate tutti gli ingredienti (il composto risulterà molto delicato e fluido, non temete. Una volta cotti, saranno molto soffici). Riempite degli stampini da muffin. Infornate per 20-22 minuti.
Una volta cotti, sfornateli e fateli riposare qualche minuti prima di gustare.








giovedì 2 gennaio 2014

Pollo in umido con prugne secche e patate

Buon 2014 gente!
Incominciamo le ricettine del 2014 con un piatto semplice, profumato e ricco di gusto, dolcezza e spezie. Ideale per accompagnare il cous cous e catapultarci in Africa respirando la magia e i profumi della cucina marocchina.
 Che sia un 2014 felice per tutti voi. Ma felice davvero. E non abbandonate mai quel pizzico di follia che vi permette di Vivere. Io ce la metterò tutta.




Ingredienti: per 4 persone
4 cosce e 4 sovracosce di pollo
2 cipolle bianche
5 patate novelle grandi
sale speziato
olio evo
origano secco
rosmarino secco
1 cucchiaino di cannella
1 bicchiere di vino bianco o di acqua

Lavate le patate e tagliatele in 4 parti. Fate lo stesso con le cipolle. Adagiatele su una teglia con il pollo e profumate con olio, rosmarino, origano, cannella e sale speziato. In forno per 25 minuti a 180°.
Passato questo tempo sfumate con il vino o con l'acqua se preferite. Aggiungete poi le prugne e fate cuocere per altri 15 minuti. (Se il pollo è ruspante dovrà cuocere di più di un pollo di allevamento).
Si formerà uno splendido sughetto che accompagnerà bene un cous cous.
Quindi non vi resta che provare questa ricettina.


Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails