giovedì 30 aprile 2015

Ritrovarsi a Parigi


Parigi. La città dove avrei voluto fermarmi un po' di anni fa. Per restare. Per sempre.
In questi anni di blog ho dedicato tanti post a lei, tante ricette a questa magica città francese.
 Perché la amo, perché mi ha avvolto fra le sue braccia per un po', coccolandomi con il suo dolce savoir faire che poche città ti sanno trasmettere.
Parigi è così. Grande, luminosa, frenetica ma anche romantica, piccola, avvolgente.



Spesso ci ritorno. Per rigenerarmi, per viverla da parigina, per dimenticare e per ricominciare.
Ha uno strana magia che mi pervade ogni volta. Ha quell'eleganza semplice e romantica che amo e che me l'ha fatta scegliere tra tante.



A volte mi piace viverla da turista, a volte da parigina...e allora passo dalla Tour Eiffel ai piccoli negozietti vintage del Marais, alla colazione chez Angelina al mio angolino preferito dove si sfornano torte calde ad ogni ora e dove da studente passavo le domeniche a leggere e a scrivere.



 
Parigi è storia, cultura, leggende, letteratura.
Parigi è un piccolo ma importante tassello della mia vita e se non avessi conosciuto mio marito, beh, sarei rimasta lì...
Ecco perché quando ci torno rivivo i miei 20 anni  
e il giorno in cui compilai i moduli dell'università per andare a studiare a Parigi.
Eravamo insieme e ricordo ancora cosa mi dicesti guardandomi negli occhi.
"Sei pronta, Parigi ti sta aspettando" e così è stato. Mi ha accolta e coccolata e mi amata in tua assenza.
Poi  Parigi mi ha lasciata andare per la mia strada. E la mia strada eri tu...
 
 
 
 
 
E questa volta sono stata con te, anche da lui...Alain Dutournier. Un uomo splendido, un grande chef che ci ha preparato un menu ad hoc nel suo splendido ristorante "Carré des Feuillants" e poi...quanto abbiamo chiaccherato, di cibo, di mercati, di escargots e di anguille, quanto abbiamo riso e quanti complimenti deliziosi mi ha fatto sulla pronuncia. Pas mal! 
 
 
 
 
 
 
Ho vissuto una Parigi diversa. Ho vissuto la mia Parigi con te. 
Abbiamo camminato tanto e tanto e tanto. Io che mi perdevo e tu che ti orientavi. Ovunque.
E' sempre stato così. 
E' il nostro bello anche questo no?
Io sognatrice sempre con naso all'insù, con la mia macchina fotografica e tu più concreto che mi prendi per mano e mi guidi.
Io che entro nei piccoli negozietti di vestiti e di gioielli vintage e tu che cerchi piccole botteghe di carta e penne.
Noi insieme che passiamo ore in piccole librerie a cercare il nostro libro...ed io che mi carico sempre di libri di cucina francese e tu mi guardi e sorridi.
 
 
 
Poi passeggiamo e passeggiamo alla ricerca del nostro posticino per l'aperitivo, per la cena.
E tu che mi dici: potresti recensirlo? ed io che ti guardo e penso che anche questo è amore.
E quel 13 settembre del 2000 hai fatto bene a lasciarmi andare a Parigi...
perché sapevi...che sarei ritornata da te.
 
 
 
 
Le foto sono tutte state fatte da me, girando per Parigi...con naso all'insù.
 

lunedì 27 aprile 2015

Yogurt alla fragola....da bere

Una merenda fresca, primaverile e da preparare assieme ai più piccoli.
Fragole fresche, latte e yogurt alla fragola. Una coccola fresca e sana per un pomeriggio in casa tra i compiti e i  lego da completare.





Ingredienti:
1 vaschetta di fragole fresche
1 yogurt alla fragola
1 bicchiere di latte ps

Frullate tutti gli ingredienti, versate in due bicchieri (rigorosamente provvisti di cannucce) e gustatevi il pomeriggio con i vostri bambini.

Semplicità, genuinità, amore tre parole che racchiudono la mia vita.

venerdì 24 aprile 2015

Roulade di mascarpone e fragole

Per il compleanno di una cara amica.
Una sorpresa inattesa.
Un pranzo improvvisato.
Una pizza a spicchi e due birre ghiacciate.
Tra i colori delle sciarpe e i profumi della primavera.
Tra i sorrisi delle amiche e la dolcezza del mascarpone.
Una roulade di pan di spagna fatta la sera prima, con un cuore di mascarpone e una copertura di fragole fresche, prima di andare.
Perché le cose semplici sono le più preziose!

 
Ingredienti:
100 gr di farina 00
140 gr di zucchero
5 uova
500 gr di mascarpone
fragole fresche
5 cucchiai di zucchero a velo

La prima cosa da fare è preparare la base di pandispagna (pasta biscotto). Dividete i tuorli dagli albumi e montate i tuorli assieme allo zucchero fino a creare una spuma cremosa e chiara. Montate separatamente gli albumi a neve ferma e uniteli alla crema facendo attenzione a non smontare gli albumi. Unite la farina setacciata e amalgamate bene. Stendete ora l'impasto su una teglia rivestita di carta forno e livellatela bene con una spatola. Fate cuocere in forno a 200° per 8-10 minuti. Deve risultare appena dorata. Estraete la teglia dal forno e lasciate raffreddare la pasta biscotto con la carta forno su un piano freddo. Io lo stendo sul piano di lavoro di marmo. Spolverate di zucchero e coprite con pellicola che creerà un'umidità ideale per mantenere soffice ed elastico il dolce una volta arrotolato. Evitando così le crepe. Nel frattempo preparate il frosting al mascarpone amalgamando insieme 500 gr di mascarpone e 4 cucchiai di zucchero a velo.
Staccate la pellicola dalla pasta biscotto e spalmate con una spatola lunga e larga un' abbondante metà del frosting su tutta la superficie. Arrotolate con attenzione e ricoprite con il frosting rimanente. Decorate con le fragole a fettine . E ponete in frigorifero fino al momento di servire.
Le vostre amiche lo ameranno.



giovedì 23 aprile 2015

Bimbi, ci sono le verdure!

A Firenze qualche settimana fa, proprio per il Premio Italia a Tavola,  ho avuto il piacere di provare alcuni prodotti particolari dell'azienda Valbona (che conoscevo per i sott'oli di qualità).
Invece la mia curiosità di mamma si è fatta attrarre da alcuni flan che avevano il colore sano delle verdure: il verde, il rosso, l'arancione.
Ho provato questi piccoli flan e ne sono rimasta piacevolmente colpita.
Perché amando cucinare e prendermi cura dell'alimentazione dei miei bambini, cerco sempre di creare delle ricette appetitose con la verdura fresca ma quando scopro in commercio aziende che hanno il mio stesso obiettivo, beh non posso che parlarne e condividere con voi questi prodotti.
Secondo voi, da quale colore ho iniziato?
Dal verde. Il colore che i bambini (non tutti certo) non amano mangiare!
Così essendo in primavera, ho scelto il flan ai piselli (che è buonissimo anche per i grandi) e l'ho servito con croccanti bastoncini di pollo ai cereali.
Un successone!  Non ci credete?
Seguitemi in cucina...
 

I miei bimbi erano felici e quindi non posso che esserlo anche io.
Quando le aziende creano dei piatti con prodotti sani ma soprattutto con le verdure, anche le mamme ringraziano.

Ingredienti per 4 persone
5 filetti di pollo
4 flan ai piselli Valbona
80 gr di cereali
olio evo
sale

Tagliate i filetti del petto di pollo in tante striscioline. Poi passatele nei cereali schiacciando bene affinché  si riempiano di cereali. Sistematele sulla teglia rivestita di carta forno. Un po' d'olio e un po' di sale. Fate cuocere a 180° per 15 minuti.
Scaldate il flan per 1-2 minuti e ponetelo al centro del piatto
Togliete i petti di pollo dal forno. Saranno dei bastoncini dorati e croccanti. Poneteli attorno al flan e servite con un po' di insalata se gradite.
  Un piatto unico delizioso che i vostri bambini ameranno.
Croccante ma anche cremoso . Provare per credere.

martedì 14 aprile 2015

Paccheri con melanzane, pesto di basilico e mozzarella

Una ricetta che chiama l'estate...un piatto che adoro...perché ci sono alcuni dei miei ingredienti preferiti: pasta, melanzane, pomodorini, mozzarella e basilico.
Ma soprattutto è un piatto leggero. Le melanzane sono stufate e non fritte e se non si eccede in mozzarella, risulterà un piatto unico perfetto.
Ecco, io con questi ingredienti potrei viverci ogni giorno.
Avevo voglia di melanzane e stamattina ne ho comprate due belle cicciotte che vengono dalla Sicilia. (così mi è stato detto), pomodorini dolcissimi e  pesto al basilico fatto la scorsa estate e conservato in freezer. E' rimasto perfetto, profumato, saporito e genuino.
Un piatto che nella sua semplicità racchiude il sapore delle cose buone.
Seguitemi in cucina per la ricetta.


Ingredienti: per 4 persone
400 gr di paccheri di semola integrale
1 melanzana grossa
olio evo
1 spicchio d'aglio
6 pomodorini
2 cucchiai generosi di pesto al basilico
sale

Tagliate una grossa melanzana a pezzettoni e mettetela in una padella con un giro d'olio evo, uno spicchio d'aglio. Fate cuocere per pochi minuti e aggiungete i pomodorini tagliati in due,  un bicchiere d'acqua e il sale. Fate cuocere per 10-12 minuti fino a quando le melanzane si saranno intenerite. Unite il pesto al sugo di melanzane e mescolate. Quando la pasta sarà al dente, scolatela e terminate la cottura con le melanzane e la mozzarella tagliata a pezzetti. Aggiungete poi un po' di pesto a crudo.
Sentirete che bontà...( io mentre scrivo ho l'acquolina in bocca)


venerdì 10 aprile 2015

La blogger e lo chef stellato. Potete non assaggiare il nostro menù?


“BINOMIO FANTASTICO…per mettere in movimento materia e creatività” 

Io e Giancarlo Morelli
Lunedì 20 APRILE
Pomiroeu Seregno
Via Garibaldi 37, Seregno Tel. 0362-237973
h. 20,00

5 anni di noi



Sono passati 5 anni.
Dal giorno in cui io e Chiara abbiamo aperto Sorelle in Pentola, dal giorno in cui la vita mia e di Chiara si è unita ancora di più, dal giorno in cui la cucina è diventata il collante per tenere unite due sorelle diverse, lontane eppure così vicine.

giovedì 9 aprile 2015

Tortilla di patate al forno e carletti




Ho passato il lunedì di Pasquetta in una casa segnata dal tempo e dai ricordi,  tra i filari di una vigna, nella campagna trevigiana.
Con amici grandi e piccini. Tra i profumi e i sapori della primavera, tra la musica e le risate felici.

giovedì 2 aprile 2015

Il pic-nic di Pasquetta: ispirazioni

Quando penso alla Pasquetta penso alla gioia, agli amici, ai bambini, alle uova, ai fiori, all'aria aperta, alla musica e alla felicità.


 

mercoledì 1 aprile 2015

Spinacino e mele? Insalatina...

Le belle giornate sembrano non finire. Gli alberi continuano a riempirsi di fiori meravigliosi, il sole scalda gli animi e la voglia di alleggerirsi si fa sempre più forte.
Ed aggiungo, anche in cucina.
Ecco perché oggi vi propongo una ricetta fresca, gustosa e leggera.
Adoro lo spinacino novello e in questo periodo dell'anno raggiunge il suo gusto maggiore. Con le mele e lo stracchino diventa meraviglioso. Una ricetta facile che piacerà soprattutto alle mie amiche. Leggero e molto femminile l'accostamento con la frutta. (Se non avete le mele, potrete aggiungere le fragole fresche che incominciano a colorare le nostre tavole e lo renderete un antipasto primaverile.
In estate potrete provare la variante con le pesche.)

Foto di Giuseppe Murador -Ricetta di Angela Maci


Per 4 Persone
200 gr Primolight ( stracchino)
150 gr spinacini freschi
100 gr semi girasole
2 mele
olio extravergine di oliva
sale

Mondate gli spinacini e tagliate le mele a fettine. Mettete al centro del piatto gli spinacini, disponete le mele in modo casuale, aggiungete il primo light a cucchiai. Terminate con i semi di girasoli, l'olio extravergine, il sale.

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails