venerdì 29 maggio 2015

Colazione per poter condividere il buon giorno.

La colazione, il pasto più importante della giornata. E' vero, è quello che si dice da sempre. Ma realmente quanti di voi fanno colazione al mattino?
Eccomi, io. Io faccio parte di quella categoria. Da sempre. Da quando sono nata. E quando andavo a scuola e poi all'università. Magari cambiava il contenuto in base all'età o alla stagione ma ho sempre fatto la colazione al mattino.
Mia madre ci svegliava alle 7,00 per poter sederci tutti assieme e fare colazione. E oggi a distanza di anni è quello che faccio con i miei bambini.
Si fa colazione insieme per poter condividere un sogno, una chiacchera, un bacio, il buon giorno.
Con il latte e i cereali, con il tè e una fetta di ciambella ma insieme.
Sono legata alle tradizioni sane e la colazione è uno di quei momenti sani che vanno vissuti.
Quando inizia la bella stagione e il caldo si fa sentire una tazza di latte con i cereali e un frutto è la nostra colazione preferita. Per iniziare la giornata lavorativa con piacere e leggerezza
Vi ho scattato una foto con i miei cereali preferiti (ognuno ha i suoi deboli...anche quando si parla di cereali) #CerealiFitness #menozuccheri #piùbenessere #sentirsibene #amatitu
E voi? La fate la colazione al mattino? Cosa mangiate?

mercoledì 27 maggio 2015

Farro, asparagi e canestrelli.

Questa volta ho scelto gli asparagi verdi e i canestrelli per condire il mio farro.
E devo dire che è stato un successo. A volte con qualche ingrediente di base e un po' di fantasia o di avanzi (nel mio caso, mi erano avanzati 10 canestrelli  già cotti delle sera prima), si può creare qualcosa di buono, gustoso e inaspettato.
Mi capita spesso che le amiche mi chiedano consigli sui condimenti. Molto spesso si ricade sempre sui soliti ingredienti e invece....
 Beh, siamo qui anche per questo, no?






Ingredienti per 4 persone:

100 gr di farro
20 canestrelli
5 asparagi verdi
olio evo
sale
2 cucchiai di pangrattato
2 di parmigiano
prezzemolo fresco
2 ravanelli

Portare a bollore l'acqua salata per la cottura del farro. Nel frattempo in una padella fate cuocere gli asparagi a pezzetti (precedentemente lavati e pelati) per 5 minuti. Devono restare croccanti mentre i canestrelli li aprite dalla loro conchiglia, li lavate bene e li mettete in una teglia rivestita di carta forno con olio, pangrattato, prezzemolo tritato e parmigiano. In forno per 10 minuti a 180°.
Quando il farro sarà cotto, scolatelo e mescolatelo agli asparagi. Aggiungete i canestrelli affinché si amalgami agli altri sapori e lasciate raffreddare come un'insalata fredda, aggiungete qualche ravanello a fettine e servite. Ottima per un buffet, da portare in spiaggia o in ufficio.
Provate per credere...

martedì 19 maggio 2015

Farro con mazzancolle, zucchine e scorzetta di limone

Quando arriva il caldo si ha voglia di qualcosa di fresco...
Ma anche di buono, appetitoso, profumato, genuino. Così si pensa subito alle insalate di ortaggi, di pasta, di riso, di cereali...
Oggi vi propongo un farro con mazzancolle, zucchine e scorzetta di limone.
Semplice e buono come piace a me. Ma mi sa anche a voi...


Ingredienti per 4 persone:
100 gr di farro
20 mazzancolle
2 zucchine
1 limone non trattato
olio evo
sale

Portare a bollore l'acqua salata per la cottura del farro. Nel frattempo in una padella fate cuocere le zucchine (tagliate a rondelle) e le mazzancolle (sgusciate) con l'olio e il sale. Basteranno 5 minuti non di più. Le zucchine devono restate croccanti e le mazzancolle appena cotte. Quando il farro sarà cotto, scolatelo e mescolatelo agli altri ingredienti. Aggiungete la scorzetta del limone affinché si amalgami agli altri sapori e lasciate raffreddare come un'insalata fredda. Ottima per un buffet, da portare in spiaggia o in ufficio.
Provate per credere...




venerdì 15 maggio 2015

Pennoni al pomodoro con ricotta di bufala e menta

Oggi preparo per voi un primo piatto che piacerà a grandi e piccini.
Un sughetto di pomodoro semplice ma fatto per bene con la polpa di pomodoro Pomì.
La conoscete tutti Pomì...vero? la pubblicità, lo slogan che è rimasto nell'immaginario di tutti, che segna un'epoca . O così...o Pomì.
Il legame solido e diretto con il mondo agricolo e con il territorio è tra gli elementi principali della forza di Pomì: solo chi può controllare direttamente produzione, raccolta, trasformazione e confezionamento è in grado di certificare che il pomodoro sia al 100 % di origine italiana.
E Pomì sceglie di fare le cose per bene, sceglie i pomodori maturi e crea delle salse e dei concentrati dolci, saporiti che bene si sposano a tantissimi piatti.
E sceglie di farlo nella Food Valley, tra le province di Parma, Piacenza, Cremona e Mantova, proprio in quel fazzoletto di Italia che tanto amo.

Oggi ho scelto la polpa di pomodoro, un classico della nostra cucina italiana e l'ho accompagnata alla pasta, alla ricotta e alla menta fresca .  Una ricetta per tutti anche per i vegetariani più convinti.
Pronti per questo piatto che ha il sapore dell'estate?
Se andate sul sito Pomì troverete la mia ricetta e molte altre ancora.


giovedì 14 maggio 2015

Ero in missione speciale...

Agente 007 Missione Vacanza, presente.
Nel cuore del Chianti, in provincia di Siena, un solo colore: il verde, a fare da cornice a Villa Nova, la casa che ho scelto fra le tante proposte di Solo Affitti Vacanze per trascorrere un week end all'insegna del benessere per gli occhi, per la mente, per l'anima, per il palato. Due giorni da ricordare e da condividere  con voi, certo. Perché lo sapete, quando ho la possibilità di vivere qualcosa di bello, buono, giusto, mi piace raccontarvelo. Quando viaggio quello che cerco è poter raccontare una bella storia.
Villa Nova, una casa vacanza a Castelnuovo Berandenga, un piccolo angolo di paradiso nel cuore del Chianti.  Un sogno per chi ha voglia di staccare con il mondo e concedersi una vacanza rilassante.
Ho cercato di farvi assaporare ogni attimo vissuto, ho cercato attraverso Istagram, twitter e facebook di condividere con voi ogni scatto, ogni profumo, ogni assaggio di questa vacanza e siete in tanti ad averlo apprezzato.
Per chi non fosse riuscito a seguirmi sui social, un assaggio delle foto e soprattutto del video di questa stupenda casa. Di questa splendida esperienza.
A volte si cerca l'impossibile quando a pochi km da casa nostra c'è una realtà possibile da vivere. Io l'ho trovata qui.

Vi lascio al video, fatemi sapere cosa ne pensate...

  

martedì 5 maggio 2015

Polpettine di salsiccia in umido

Quelle ricette che scaldano il cuore.
Tradizione, gusto, casa, ricordi, infanzia...tutto questo in un piatto.
Le polpette, chi non le ama, chi non le associa all'infanzia, ai ricordi, alla cucina della nonna?
Oggi ve le propongo in una versione saporita e golosa.
Siete curiosi??? Seguitemi in cucina.




Ingredienti: per 4 persone (piatto unico)
Per le polpette:
2 salsicce di maiale
1/2 kg di macinato di manzo
2 cucchiai di parmigiano reggiano
2 cucchiai di pane toscano grattuggiato
sale
origano secco
1 uovo
Per il sugo:
1 confezione di pelati o polpa di pomodoro
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di zucchero
1 spicchio d'aglio
olio evo
200 gr di piselli congelati o freschi
basilico fresco
1 bicchiere di brodo vegetale


Preparate il sugo facendo soffriggere lo spicchio d'aglio con l'olio evo in una padella larga e bassa. Aggiungete la polpa di pomodoro e lasciate cuocere. Aggiungete il sale, lo zucchero e mescolate. Unite l'origano e continuate la cottura a fuoco dolce.
Amalgamate tutti gli ingredienti e preparate le polpettine. Aggiungetele al sugo e fate cuocere per 10 minuti, mescolando di tanto in tanto. Unite i piselli e un bicchiere di brodo vegetale.
Quando i piselli e le polpette saranno cotti, unite un po' di basilico fresco e servite.
Il pane è d'obbligo per la "scarpetta".

Ti potrebbe interessare:

Related Posts with Thumbnails